Mediazione e prossimità, l'esperienza di Habiter au quotidien (Parigi)
Condividi questo articolo


Logo
Mediazione e prossimità, l'esperienza di Habiter au quotidien (Parigi)


 


 


Frammenti dalla Goute D'or (Parigi) Nata nel 1986 da un'idea dell'arch. Faraone Bogazzi, l'associazione Habiter Au Quotidien, che ha sede alla Goute D'or, un quartiere del centro storico di Parigi, abitato in prevalenza da cittadini di origine straniera, realizza, partendo dalle richieste e dalle emergenze soprattutto in campo abitativo degli abitanti stessi, momenti di formazione professionale finalizzati al miglioramento delle condizioni di vita.


In particolare organizza, attraverso la mediazione degli abitanti stessi, corsi di formazioni riguardanti i mestieri dell'edilizia indirizzati ad un pubblico femminile con il fine di fornire sia inedite opportunità professionali ma soprattutto costruire percorsi di autopromozione partendo dal proprio contesto abitativo.


Nel 1987 in un quartiere come la Goute D'or, dove gli alloggi degradati sono quasi la norma, un gruppo di donne Maghrebine si mobilita per trovare il modo di accedere ad un alloggio normale e migliorare il proprio contesto di vita, contattando "Habiter".


Con l'aiuto dell'associazione, viene individuato un immobile adatto ad essere recuperato e si avvia un processo di contrattazione con il proprietario, con altre associazioni che possono sostenere l'operazione, con gli enti e le istituzioni in grado di finanziarla.


Le donne portano la loro esperienza, la loro sapienza quotidiana dei luoghi e dell'abitare per dare nuove forme all'appartamento che occuperanno.


Tutte queste osservazioni entrano nel progetto e orientano le scelte per l'utilizzazione di materiali di facile manutenzione.

Frammenti dalla Goute D'or

Si cominciano a sviluppare stages di formazione e attività lavorative per consentire alle donne di procurarsi i mezzi per assicurarsi l'alloggio e la propria autonomia. Il progetto si conclude con il recupero di 2 alloggi e la stesura di un regolamento di conduzione dell'immobile che comprende la gestione condivisa delle parti comuni.


Fra il 1998 e il 2000, 25 donne (soprattutto del Maghreb) della Goutte d'Or, desiderose di trovare competenze che gli permettessero una occupazione all'interno del quartiere stesso, hanno beneficiato dai corsi organizzati da "Habiter" trovando poi tutte o un lavoro nel settore edilizio nell'ambito locale o la possibilità di proseguire la formazione verso competenze più specifiche.


Al di la della formazione, l'associazione oggi opera in collaborazione con altre strutture all'interno di progetti urbani per il recupero edilizio finalizzato all'inserimento abitativo e al miglioramento qualitativo delle condizioni di vita nei quartieri sempre partendo da un ottica di prossimità.


"Habiter au quotidien" a livello europeo è membro attivo della rete EDEN (Europe Dynamique pour des Emplois Nouveaux) per la promozione di lavori emergenti in una logica di sviluppo locale, a livello regionale fa parte della "Conférence Permamente de l'Economie Solidaire" sotto l'egida del Consiglio regionale dell'Ile-de France, mentre a livello locale collabora con la Commissione Locale di Concertazione del XIV e XVIII arrondissements, nel quadro del Contrat de Ville parigino.


http://www.tempiespazi.toscana.it/spazi/afeb05/htm/02.htm



Condividi questo articolo

in Tutto il mondo e' quartiere: Egitto, la polizia carica i profughi. Morti almeno ventitre sudanesiLe culture dell’abitare - Carta della progettazione interculturalePeriferie. Nell´astronave dei nuovi alieni<img src=http://www.repubblica.it/2005/k/sezioni/esteri/periparigi1/11mat/ansa_7068751_17410.jpg border=0> <br>La rage des cités déclinée au femininAlessandro Dal Lago: Banlieues. Prima o poiLes Années banlieues - Dossier 1996Il disagio dell'altra Francia - Michele Calcaterra''Così cambiano le banlieue'' Intervista al sociologo Robert Castel*Poèmes de la banlieueCittà esclusive alla francese - Viaggio tra le fortezze dei ricchi - Hacène BelmessousQuei dannati alla periferia del paradiso: alle porte di Parigi, disagio sociale ed emarginazione - di Rabah Ait-Hamadouche''Il problema non è l'islam ma l'alienazione del ghetto'' Costruire spazi di fiducia reciproca. Tariq RamadanPerché non funziona l'integrazione - The EconomistFrancia, perché protestano - di  Paolo PapiPerché il diavolo abita in periferia - di  Pasquale ChessaPolitique de la ville et médiation : entre proximité et participationLe banlieue francesi: un fenomeno globale - Dopo più di 20 giorni di scontri e rivolte nelle periferie francesi, sembra essere tornata la calma27 ottobre - 3 novembre - Francia - Cronologia di una rivolta (Tratta da Le Monde)''Brucio tutto,  quindi esisto'' La voce delle  banlieue - Annamaria RiveraLa Moltitudine a caccia di quella via di fuga che nelle banlieues stanno cercando, senza ancora averla trovata. Toni NegriIL PRESIDENTE DI SOS RACISME - ''Rivolta di gente senza speranze''Non sono degli ''immigrati'' che si rivoltano nelle periferie della grande Parigi, ma dei giovani e giovanissimi francesi, di terza generazione.Immigrati a Roma: i punti di ritrovo di nove comunità. Le vie, i giardini, i parchi dove trascorrere insieme il tempo libero.<b>Il Paese delle città divise </b>- Dopo la dissoluzione della Repubblica Federale di Jugoslavia, con la creazione di Stati indipendenti, molte città sono state divise dai nuovi confini stataliTorino africana: San Salvario e Porta Palazzo-Borgo Dora, i due quartieri in cui si concentra la popolazione immigrata.San Salvario 2005: nasce ''Basta un ritaglio'' banca del tempo interetnicaLewis Mumford - LA CITTA' NELLA STORIA - (The City in History, 1961)Maria Pia Belski -<b> Periferia come centro</b> - in particolar modo a MilanoRoma - Il quartiere multietnico che non dorme mai: le tante etnie che popolano largo SperlongaAlphabet CityViaggio nella Roma multietnicaTurchi a Berlino - Dopo il muro, a Kreuzberg, in una città multietnicaAubervilliers - Parigi: la banlieu che resiste al fanatismoL'UE: E' UN PROBLEMA COMUNE, SERVE UNA RISPOSTA POLITICAParigi, banlieue in fiamme: il governo franceseLa banlieue parigina in fiamme di TAHAR BEN JELLOUNUna metropoli dal nulla, sfida cinese sul Fiume giallo: nasce Nuova ZhengzhouMediazione e prossimità, l'esperienza di Habiter au quotidien (Parigi)Tristi Banlieue di Barbara SpinelliBanlieue e sobborghi d'Europa - IDA DOMINIJANNI2050, il futuro dell'uomo è nelle città - L'esodo rurale toccherà anche i paesi in via di sviluppo. Demografi riuniti in Francia immortalano la popolazione del pianetaIl quartiere torinese di San Salvario: conflitti e prospettive in un quartiere urbano - Ires Piemonte, 1995  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati