centro risorse per la didattica
Risorse per area disciplinare:   
Homepage
La redazione
 
Ricerca
Iscriviti alla news
Le newsletter
 
Attualità
Percorsi
Novità
Recensioni
 
Disabilità
Lavagna Interattiva
 
La tua segnalazione
Il tuo giudizio
 
Cataloghi in rete
 
DIDAweb
 

risorse@didaweb.net
 

  Cerca nel web:
Se sei un utilizzatore della toolbar di Google, puoi aggiungere anche il nostro pulsante:
Centro Risorse
  SCHEDA RISORSA

Condividi questa risorsa didattica
Transdisciplinare
Baghdad 17-03-03 Monday - da Alfredo, scudo umano italiano.

Lingua: Italiana
Destinatari: Alunni scuola media superiore, Formazione permanente
Tipologia: Utilità e strumenti

Abstract: Baghdad 17-03-03 Monday Osservazioni libere - ho notato che gli iracheni, come gran parte dei cittadini del mondo, amano molto gli italiani; il problema loro in questo frangente e` far convivere questo ben volere che per loro e` spontaneo con l'odio nei confronti di chi li minaccia ovvero tutti gli alleati di Bush. Incontro diversi tipi di persone, coloro che danno ascolto all'istinto ed esprimono molto apertamente la loro amicizia e vicinanza viscerale con l'Italia e gli italiani; quelli piu` resistenti apparentemente non reagiscono alla cosa, ma traspare una sorta di imbarazzo; i diplomatici riescono a prendere la giusta distanza emotiva e chiedono incuriositi il motivo per cui il governo italiano e` schierato con Bush, quindi nemico, ma la gente manifesta cosi duramente per la pace e contro il proprio stesso governo. Credo anche che per loro risulti molto strano che le persone possano dissentire cosi apertamente nei confronti dell'agito del proprio governo. Ho incontrato anche persone che saputa la mia nazionalita` mi fissavano intensamente negli occhi alla ricerca di qualcosa, questo sguardo sembrava dire: "...ma tu non sei cattivo..." eppure in una logica di alleanze amiche/nemiche io sarei dovuto essere collocato tra i nemici, ma perche` sei qui e sei solidale con gli Iraqi? E` evidente che gli scudi umani si estraniano da qualsiasi logica ed e` proprio questa la loro forza. Il creare una sorta di scompiglio. Stiamo perturbando un sistema che ha sempre funzionato secondo logiche che ora non reggono piu'. So che comunque vada abbiamo vinto perche' anche se ci fossero I bombardamenti il futuro lo vedo un poco migliore verso le guerre e la possibilita' di fermarle. Se fossimo stati qualche migliaio anziche' solamente qualche centinaia di persone, l'eco sarebbe stato talmente forte c he Bush & C non avrebbero potuto ignorarci o zittirci con il controllo dei media. Si e' aperta una nuova pagina nel modo di fare politica internazionale. Alfredo

squilibrato2@inwind.it

Condividi questa risorsa didattica

I giudizi degli utenti

Assenti

Aggiungi il tuo giudizio    Precedenti risultati   


  Iscriviti alla news
Ricevi in posta elettronica le novità e una selezione di risorse utili per la didattica.

Iscriviti qui


Novità
Le ultime risorse per la didattica catalogate ed inserite nel nostro database.

ENGLISH LESSONS AND TESTS.

"Progresso e catastrofe" - In due parole tutto il Novecento Recensione al testo di Salvatore Natoli di UMBERTO GALIMBERTI

Percorsi
Proposte di selezioni e percorsi fra le risorse e i materiali in archivio.

Percorsi
Feste e calendari multiculturali.
Calendari solari e lunari, festività religiose e tradizionali delle diverse culture.

Percorsi
Steineriane
Le ''scuole nuove'' della pedagogia steineriana, contrassegnate dal paradosso di un’accettazione pratica e di un’ignoranza teorica da parte degli stessi utenti e degli operatori della scuola pubblica, tra ''fedeltà karmica'', incarnazioni di individualità che ritornano sulla terra, bambini indaco e apparente buon senso pedagogico.

  Ambiente virtuale collaborativo in evoluzione ideato e sviluppato da Maurizio Guercio è una iniziativa DIDAweb