Paolo Manzelli - ultimi interventi
Paolo Manzelli - 30-03-2004


L’ intelligenza non ha genere
.
essa non risponde ad una natura potenzialmente innata, ma la sua formazione e’ sostanzialmente prodotta dal sistema di apprendimento storico sociale.
Cio non significa che le differenze cerebrali tra i generi di uomo e donna non sussistano, ma in vero non sono molte anche se certamente influenzano le strategie di organizzazione e risoluzione del pensare intelligente che comunque, pur per strade diverse possono raggiungere equivalentemente livelli di intelligenza relativamente elevata sia nell’ uomo che nella donna.
Le differenze cerebrali di genere consistono essenzialmente in:
a) Fattori genetici : ogni cellula di un essere vivente e quindi anche quelle del cervello umano sono evidentemente di specie maschile o femminile contenendo nel proprio DNA rispettivamente una genetica di tipo XY ed XX.
b)Fattori : Ormonali: l’ Ipotalamo e l’ Ipofisi del cervello secernono messaggeri ormonali che in seguito interagiscono diversamente nella produzione degli ormoni sia del testosterone maschile che del progesterone e degli estrogeni femminili.
c) Asimmetrie strutturali : il cervello dei maschi e piu’ grande nel cervello dato che il cervello maschile contiene più liquido cefalo-rachidiano, cosi che con l’avanzare dell’eta’ il cervello degli uomini si restringe piu’ rapidamente; inoltre esso contiene più “materia bianca” , cioe’ un numero piu’ elevato di prolungamenti delle cellule nervose (assoni) che collegano distanti regioni cerebrali facilitando il trasferimento di informazioni; infine solo una regione del ipotalamo e’ piu grande di circa il 5% nei maschi dove sembra risiedere una attivita’ di eccitazione sessuale piu’ elevata rispetto alle femmine.

>>> continua...

Paolo Manzelli - 23-03-2004


DANTE ALIGHIERI

"Paradiso"
:

Nel ciel che più de la sua luce prende
fu’ io, e vidi cose che ridire
né sa né può chi di là sù discende;



perché appressando sé al suo disire,
nostro intelletto si profonda tanto,
che dietro la memoria non può ire.

Veramente quant’io del regno santo
ne la mia mente potei far tesoro,
sarà ora materia del mio canto.





Progetto Europeo "Minerva” Learning Folder :

“Memoria ed Intelletto” sono termini riferiti a due funzionalità distinte del Cervello; la prima corrisponde alla capacità di evocazione selettiva della informazione acquisita nel passato, la seconda alla capacità di ragionamento che in gran misura viene specificatamente finalizzata a risolvere, ovvero ad evitare problemi da affrontare nel corso della propria vita intellettuale; le due funzioni di integrazione cerebrale cooperano per adeguare flessibilmente le proprie riflessioni e ragionamenti finalizzati ad una maggiore o minore ampiezza problematica sia nella dimensione del futuro piu’ immediato o di quello ben piu’ distante.

Certamente “Memoria ed Intelletto” formano una unita’ di enti complementari , tale che l’ eccesso di uno rispetto all’ altro deprime il valore esprimibile come prodotto di tali funzionalita’, datosi che la prima funzione si arresterebbe all’ esistenza e la seconda descriverebbe un divenire pieno di speranze o di timori, ma vuoto ed inutile nel generare un effettiva crescita della propria personalita’ intelligente.

Dosare opportunamente le funzioni della “Memoria ad Intelletto” in realazione ad un fine e’ importante come andare in bicicletta, dove per procedere bisogna agire sull’ uno e sull’ altro pedale.


>>> continua...

Paolo Manzelli - 22-11-2002
Cari amici,

torno dal Seminario Internazionale e Bogota' (Colombia) su la Gestione delle Conoscenze.

La Gestione delle Conoscenze e' oggigiorno il fattore che assume il piu' elevato valore per la competitivita' dello sviluppo nel quadro ...
Paolo Manzelli - 24-04-2002


Il LRE-EGO-CreaNET della Universita' di Firenze ha iniziato la
promozione di una progetto di Net-master, correlato alla Qualita' ed
alla Salute del Cibo , consideranto che tale tematica e' strettamente
connessa ad un rinnovamento di cosa ...
Paolo Manzelli - 12-04-2002
Premessa:

Oggigiorno nell' ambito della costituenda "Societa' della Ecoonomia della Conoscenza" , la ricerca di un rapporto ottimale tra "sapere e salute alimentare", diviene una necessaria norma di prevenzione del
benessere dei cittadini, e ...
Paolo Manzelli - 28-03-2002
Cari amici,
augurandovi BUONA PASQUA , ritengo utile coinvolgervi nella seguente Riflessione.
Per quanto sembri scontato e' opportuno rammentarvi il movimento, nella bicicletta, avviene
attraverso la spinta anticipativa esercitata sui pedali per ...
Paolo Manzelli - 09-03-2002
Proposte e soluzioni alternative per la Formazione
nello sviluppo della Societa’ della Economia della Conoscenza

Premessa

Si e’ svolta a Genova la seconda Manifestazioe del TED (Tecnologie per la Educazione) a meno di due anni dal ...
Paolo Manzelli - 16-02-2002
L’ utilizzazione di Internet nella Formazione permanente e’ in forte sviluppo, ma nella sperimentazione di una pluralità di approcci telematici in campo educativo, ancora non e’ emersa una piu’ profonda riflessione sul cambiamento culturale ...
Paolo Manzelli - 15-01-2002
“MASTER - CIeA”
Proposta di organizzazione di un Corso di e.learning

La Riforma dei Cicli del Ministro Moratti come quella precedente del Ministro Berlinguer non passano il filtro del conservatorismo dei politici , certamente perche’ l’attuale ...
Selezione interventi
Ultimi interventi
Anno scolastico 2000 - 2001
Anno scolastico 2001 - 2002
Anno scolastico 2002 - 2003
Anno scolastico 2003 - 2004
Anno scolastico 2004 - 2005
Anno scolastico 2005 - 2006
Anno scolastico 2006 - 2007
Anno scolastico 2007 - 2008
Anno scolastico 2008 - 2009
Anno scolastico 2009 - 2010
Anno scolastico 2010 - 2011
Anno scolastico 2011 - 2012
Anno scolastico 2012 - 2013
Anno scolastico 2013 - 2014
Anno scolastico 2014 - 2015
Anno scolastico 2015 - 2016
Anno scolastico 2016 - 2017
Anno scolastico 2017 - 2018
Anno scolastico 2018 - 2019