di Giuseppe Aragno - 13-05-2017
C'è voluto il caso Woodcock e per capirlo bene, basta seguire nell'ordine la successione degli eventi. Come un fulmine a ciel sereno, tempo fa Woodcock scoperchia un pentolone puzzolente dal quale salta fuori il padre di Renzi.
di Giuseppe Aragno - 25-04-2017
Esiste un elemento decisivo per la sorte di un progetto politico di svolta e rinnovamento: la sua necessità storica. O ha risposte da dare alle domande pressanti che non trovano ascolto...
Gianluca Gabrielli - 20-04-2017
Sull'accantonamento di parte del FIS per la mancata supplenza di collaboratori scolastici e personale di segreteria abbiamo deciso - come molte scuole italiane - di individuare una parte del Fondo d'Istituto per sostenere il personale ata per i periodi in cui sarà in malattia e non verrà sostituito.
Carla Virzì - 18-04-2017
Sono l'autrice del volume di narrativa per ragazzi Hans e le avventure yoga, Ho il piacere di segnalarti la recensione di Jayadev Jaerschky, insegnante della tradizione di Paramhansa Yogananda, che farà da prefazione al volume.
Enrico Maranzana - 28-03-2017
L'edizione del 24 marzo del corriere ha diffuso il ragionamento di Roberto Cotroneo: "Competenze e competizione? Perché è meglio la conoscenza", un approfondimento di quanto aveva scritto Elvira Serra il 20/3 "Non c'è competenza che non si manifesti nella forma di una competizione".
Francesco Di Lorenzo - 01-04-2017
Certamente c'è da gioire per la notizia che in una indagine Ocse la nostra scuola, per una volta, non ne esce con le ossa rotte. L'Ocse ha accostato i dati dei rendimenti scolastici con i dati sociali e del contesto di provenienza degli esaminati, rilevando l'indicatore di perequazione, vale a dire la capacità di un sistema di istruzione di dare, in termini di preparazione, qualcosa in più ai meno fortunati. In questa speciale classifica noi siamo i primi in Europa. Ma, attenzione. Siamo i primi, per quanto riguarda questo aspetto del sistema scolastico, solo nella scuola primaria. Man mano che ci allontaniamo da lì e andiamo avanti negli anni, le cose cambiano in negativo e ritorniamo in basso nella classifica. Come dire che l'impianto della scuola primaria era talmente solido (a metà degli anni novanta era considerata una delle migliori scuole al mondo) che non sono bastati gli assalti perpetrati da tanti per mandarla a fondo. E su questo ci sarebbe molto da meditare.
Gennaro Tedesco - 20-03-2017
La Terza Area o Area di Professionalizzazione è finalizzata a far acquisire qualifiche professionali e professionalità strettamente legate allo sviluppo economico e produttivo del territorio. Le qualifiche professionali conseguibili sono quelle previste dal sistema della formazione professionale regionale e generalmente rispondono ad esigenze e specifici fabbisogni locali. I corsi di Terza Area, attraverso convenzioni con le Regioni, consentono il conseguimento del diploma di stato e quello della qualifica professionale regionale. Nel caso in cui non sia realizzabile la quota regionale gli istituti sono autorizzati ad effettuare corsi surrogatori.