Organico della autonomia o organico del dirigente?
di Cosimo De Nitto - 23-05-2015
Finora si era sempre parlato e scritto di "organico funzionale", "organico di diritto", "organico di fatto" nella scuola. L'introduzione dell'espressione "organico dell'autonomia" è una novità linguistica.
Scuola e comprendonio
di Gigi Monello - 22-05-2015
Capiscono di scuola, quelli che la riformano? Sanno che una delle principali cause del suo scadimento è proprio il modello aziendalista che tanto li riscalda?
La presa
di Bianca Maria Cartella - 21-05-2015
La storia ci ha consegnato numerose "prese". La prima che vorrei ricordare è la presa di Alesia: nel 52 a.C. ebbe luogo l'ultimo fra i grandi scontri tra Galli e Romani e segnò un punto di svolta...
La buona scuola: il DDL è viziato da illogicità manifesta
di Enrico Maranzana - 20-05-2015
Trascrivo quanto ho inviato al Presidente della repubblica e per conoscenza al Presidente del Consiglio e al Ministro del Miur.

Dall'albo che verrà
di Gianfranco Pignatelli - 19-05-2015
A.A.A. docente esperto, bella presenza, automunito, titolatissimo, offresi anche per rapporti didattici non protetti e occasionali. Garantisce: atteggiamento supino verso il dirigente scolastico...
La prevedibile resa dei Sindacati rappresentativi
di Vincenzo Pascuzzi - 18-05-2015
C'è da giocarsi insieme, ancora "uniti", la carta dello sciopero degli scrutigi, pur rimanendo nella legalità e-o denunciano accordi già disattesi e stracciati dal governo: ma qualcuno si fira i pollici e guarda altrove!
Rai, trasmetti in prima serata il tuo documentario sul G8 di Genova
di Federico Thoman - 23-05-2015
Il giornalismo in una democrazia è il cane da guardia del potere. Quando quel potere compie abusi, soprusi e violenze, i mezzi d'informazione, specialmente quelli del servizio pubblico, dovrebbero documentare tutto questo e informarne i cittadini.
La buona scuola, l'etica della cura e la democrazia paritaria
di Severo Laleo - 18-05-2015
Un esempio di dominante visione maschilista/maschile è dato dal ddl la buona scuola ...

LA SCUOLA CHE VOGLIAMO
Legge di Iniziativa Popolare
“Per una Buona Scuola per la Repubblica”

Mozione
Gianluca Gabrielli - 23-05-2015
Il Collegio chiede il ritiro del ddl, un decreto per le assunzioni e l'apertura di una ulteriore fase di discussione.
Dietro la lavagna di Renzi
USI-AIT Educazione - 21-05-2015
A seguito dei numerosi attacchi alla riforma "La Buona Scuola" portati avanti da studenti e docenti, il Presidente del Consiglio Renzi non ha trovato di meglio da fare, se non allestire l'ennesimo show...
La CUB Scuola indice il blocco degli scrutini
Cub Piemonte Uffico Stampa - 20-05-2015
Denunceremo i dirigenti scolastici che cercheranno di boicottare lo sciopero stabilendo scrutini finali prima che siano terminate le lezioni o spostando d'ufficio scrutini già convocati nei giorni di sciopero
Reggio Emilia: a proposito di educazione libertaria
Gruppo pedagogia libertaria Reggio Emilia - 19-05-2015
L'educazione per l'emancipazione sociale: le origini della pedagogia libertaria fra Francia e Svizzera con Federico Ferretti, ricercatore presso l'Università di Ginevra...
Appello al voto! Lunedì 18 maggio alle ore 11: non prendete impegni!
Bianca Maria Cartella (Insegnante nella Scuola Vera) - 18-05-2015
Con il termine dignità, si usa riferirsi al sentimento che proviene dal considerare importante il proprio valore morale, la propria onorabilità e di ritenere importante tutelarne...
Non ci resta che il Senato!
Francesco di Lorenzo - 23-05-2015
Potrebbe essere lo slogan augurale, per la scuola, in questi ultimi giorni di maggio. Come sappiamo la buona scuola è passata alla Camera e, tra oppositori e sostenitori, le posizioni sono rimaste più o meno le stesse. Solo tendenzialmente sono usciti di più allo scoperto i sostenitori: chi perché ha pensato che le critiche al testo originale erano state prese in considerazione, chi perché nel frattempo ha cambiato idea
Intanto, abbiamo appreso da un quotidiano nazionale il nome di colui che ha dato il titolo alla riforma: la buona scuola, si chiama così su suggerimento di Marco Lodoli, docente e scrittore romano di una certa fama. Anche in Francia la riforma della scuola media è stata osteggiata da intellettuali e professori. In pratica, i colleghi d'oltralpe, come noi, si sentono sottopagati e poco considerati. E a Carrara gli studenti della locale Accademia delle Belle Arti hanno inscenato una protesta contro l'ulteriore taglio dei finanziamenti alla didattica. Ecco quello che proprio non va giù, dire di essere a favore della ricerca e per la qualità e, nello stesso tempo, far morire (senza una lacrima) le espressioni più alte che le incarnano.
Tante volte intelligenti
Assunta Merola e Francesca Rebuffi - 23-05-2015
Il percorso è stato progettato in seguito alla lettura del libro di Rosalba Corallo 9 volte intelligenti, ispirato alla teoria di Howard Gardner, secondo la quale esiste non un solo tipo di intelligenza ma una molteplicità di forme che, pur condizionate da fattori genetici, possono potenziarsi grazie alle opportunità di apprendimento. Il progetto intende sviluppare le nove forme di intelligenza teorizzate da Gardner a cui sono state aggiunte quelle «digitale» e «civica», per valorizzare due ambiti dello sviluppo cognitivo (l'uso degli strumenti informatici) e personale (l'educazione all'essere buon cittadino) che non potevano essere trascurati.