di Lucio Garofalo - 03-05-2016
Puntuale come Sanremo, ogni anno, nel mese di maggio, ritorna pure il dottor INVALSI. Ma a che serve, visto che la situazione non è affatto migliorata, anzi peggiora ulteriormente ogni anno che passa?
di Gianfranco Scialpi - 02-05-2016
Il report trasuda entusiasmo e coinvolgimento per l'assunzione del ruolo di Animatore Digitale. Anch'io lo sarei se dall'altra parte della medaglia ci fosse un compenso annuo di almeno 1.500-2000 € netti...
di Claudia Pepe - 30-04-2016
Essere precaria non è da tutti, ci vuole forza, ci vuole carattere, ci vuole il cuore gonfio di passione e di memoria. Maria tu sei tutto questo anche se adesso non puoi pagarti l'abbonamento dell'autobus, se non ti siedi per non farti vedere, per essere un invisibile tra gli invisibili di questo mondo.
di Enrico Maranzana - 29-04-2016
".. l'Italia ha bisogno di provare concretamente a creare le condizioni perché la crescita torni stabilmente nel nostro Paese ... correggeremo gli errori sulla scuola..." [Matteo Renzi]. Coerenza vorrebbe che all'enunciato seguisse l'azione, ma molti e diffusi sono i vizi che inficiano "La buona scuola", la loro rimozione è improcrastinabile.

LA SCUOLA CHE VOGLIAMO
Legge di Iniziativa Popolare
"Per una Buona Scuola per la Repubblica"

Federico Repetto - 03-05-2016
Questo saggio è un tentativo di ricostruire la genesi della neotelevisione (la televisione multicanale a colori che trasmette 24 su 24, pagata in tutto, o in buona parte - nel caso della Rai - dalla pubblicità) e il suo ruolo nella formazione dei bambini e dei ragazzi come futuri cittadini, nella convinzione che, in seguito al suo sviluppo, negli anni ottanta si sia delineata una nuova configurazione relativamente stabile della cultura italiana, distinta da quella precedente degli anni sessanta-settanta.
Redazione - 30-04-2016
Un sindacalista e un giuslavorista provano a raccontare ai più piccoli, e alle più piccole, cos'è, cosa rappresenta, come è nata la festa del lavoro e dei lavoratorie, e perché tutto il mondo la festeggia.
leggi (1 commento/i) commenta
Adele Augruso - 29-04-2016
Un film di di Peter Landesman che rende accessibili, ad un pubblico spesso digiuno di football, le scomode deduzioni, sottaciute opportunisticamente dalla National Football League, del coraggioso Bennet Omalu, ufficialmente cittadino americano dal 2015 e medico cui fu affidata l'autopsia del leggendario Mike Webster.
Internazionale - 28-04-2016
Alcuni siti di informazione sul mondo della scuola hanno denunciato delle irregolarità in alcune sedi di esame, come la mancanza di griglie di valutazione trasparenti o commissari assenti. Ma il ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (Miur) ha smentito la notizia.
Francesco di Lorenzo - 30-04-2016
Mentre il Miur e l'Associazione Nazionale Presidi discutono sulla grande questione se dare il bonus (sul merito) anche ai docenti neoimmessi in ruolo o escluderli perché troppo giovani (pivellini per la scuola), altre questioni bollono in pentola. Ad esempio, il progetto, sempre del Miur, denominato 'La Scuola al centro'. Ha spiegato il ministro Giannini che la scuola, in particolari aree a rischio di dispersione, dovrà restare aperta oltre il normale orario di lezione. Vale a dire di pomeriggio e d'estate (chissà se anche di domenica). L'idea, già lanciata, sponsorizzata e riproposta a scadenze periodiche non ha dato frutti, ma chissà se il Miur e il ministro faranno 'il miracolo'! Intanto gli ultimi dati sull'occupazione dei nostri laureati ci dicono che la ripresa, anche se c'è, è quasi impercettibile, che continuano ad esistere differenze sostanziali tra il nord e il sud, stipendio compreso: sarà che i soldi non servono per essere felici?
Marcello Benfante - 30-04-2016
Bisogna premettere che nella mia scuola, un istituto professionale alberghiero, le cartine geografiche sono una vera rarità. Ogni tanto, per un breve periodo, ne appare una, generalmente del tutto avulsa dai programmi della classe. Dopo un po' la cartina scompare, non prima tuttavia di aver subito mutilazioni e deturpazioni che vanno dal futile all'osceno. Nel corso del tempo ho messo a punto alcuni stratagemmi didattici che ormai fanno parte del mio repertorio istrionico-pedagogico. In particolare, ricorro spesso a un banale escamotage, per così dire, di prestidigitazione cartografica, che finora mi ha gratificato con ottimi risultati: mi sono inventato le cartine immaginarie.