SABATO 20 NOVEMBRE 2004 GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI A Milano 5^ MARCIA PER I DIRITTI DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI
di Forum delle scuole del milanese
Condividi questo articolo


20 Novembre 1989, data dell'approvazione da parte dell'ONU della Convenzione Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza
(CRC-Convention of the Rights Children)


È Legge dello Stato Italiano n° 176/91 


SABATO 20 NOVEMBRE 2004
GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL'INFANZIA E DELL'ADOLESCENZA
Appuntamento in piazza del Duomo a Milano alle h 14.00
per partecipare alla
5^ MARCIA PER I DIRITTI DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI

Scarica il volantino in
italiano, francese, portoghese, spagnolo, inglese, arabo, croato, russo



A tutti i bambini, ragazzi, genitori, insegnanti
Il 20 novembre si festeggerà la giornata mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. La celebrazione del 20 novembre, così come indicato anche in Italia dalla legge 451/97, rappresenta sia una festa sia un momento nel quale la società degli adulti fa il punto rispetto a quanto ha realizzato a favore dell'infanzia e a quello che intenderà fare.
ARCIRagazzi, da anni, organizza una Marcia per i diritti dei bambini e dei ragazzi di Milano e provincia.

Come Forum delle Scuole di Milano e provincia abbiamo deciso di aderire e parteciperemo, perché vogliamo che anche in questa occasione a Milano ci sia la possibilità di riflettere ancora una volta sulla scuola e sul diritto all'istruzione sancito dalla CRC (articolo 28).

Purtroppo, con la scusa che alcune cose non funzionano e che ci sono pochi soldi (vero, ma proprio perché i fondi per la scuola pubblica vengono sempre più tagliati!) una bruttissima riforma sta tentando di distruggere quello che di bello c'é nelle nostre scuole. Noi vogliamo nuovamente dire con fermezza che la scuola deve essere di tutti e per tutti, che deve servire a costruire il nostro futuro: quello delle persone ma anche quello di tutta la società; che se i soldi sono pochi devono essere impiegati per costruire il futuro e non per fare la guerra, garantendo così all'infanzia e all'adolescenza uno dei loro diritti fondamentali.


COSA FARE E PROGRAMMA DELLA GIORNATA
Invitiamo i bambini e i ragazzi, con l'aiuto dei loro insegnanti, a riflettere da subito nelle loro classi su questi temi:


1. la mia scuola:
cosa mi piace e voglio conservare? cosa voglio migliorare? cosa vorrei che

2. nella mia classe c’è un amico che parla un’altra lingua: come lo accogliamo? cosa può o deve fare la scuola perché lui ed io stiamo meglio insieme? senza il maestro per gli stranieri si lavora meglio o è peggio per il mio amico e per tutti?

Pensate, parlate, discutete, giocate, scrivete, disegnate su questi temi.




Con tutto quello che avrete prodotto ci troveremo in piazza Duomo alle 14.00, poi….
“… il tradizionale percorso, che partendo da Piazza del Duomo, si snoderà nelle vie del centro cittadino, si concluderà con il pacifico “assalto” al Castello Sforzesco dove ci saranno iniziative di gioco oltre che una grande merenda.
Appuntamento promosso e organizzato da ARCIRAGAZZI, arrivato alla 5° edizione, vedrà migliaia di bambini e ragazzi che, accompagnati dai loro parenti, educatori e amici sfilano per le vie del centro in una marcia allegra piena di suoni e di colori.
Si tratta di una marcia giocosa.
La marcia sarà infatti una festa ed insieme un grande gioco collettivo perché i bambini non rivendicano, i bambini ribadiscono con il gioco e con la festa la loro identità e la loro voglia di imparare”


(dal volantino di convocazione della marcia)
Quando arriveremo al Castello, potrete attaccare i vostri disegni su pannelli dove tutti li potranno vedere, potrete depositare i vostri biglietti con pensieri o domande nella cassetta dei desideri (e qualcuno o voi stessi li leggerà poi a tutti gli altri), potrete fare merenda eascoltare musica, vedere i saltimbanchi e giocare insieme.
Se non avete realizzato niente, venite lo stesso, perché ci sarà da divertirci insieme.

Caratterizzeremo la nostra presenza con le nostre bandiere che ci permetteranno di portare all'attenzione di tutti la problematica del diritto allo studio e dei diritti dei bambini stranieri nella scuola italiana.

Vi aspettiamo numerosi
Il Forum delle Scuole del Milanese



http://www.retescuole.net/contenuto?id=20041105013348

Condividi questo articolo

in Realtà Territoriali: Il Mediterraneo? Un Mare di Terre! Un Mare di UliviLA “PEDAGOGIA DELLA MEMORIA” PER LA TUTELA DEL BENE CULTURALE E IL RECUPERO DELL’IDENTITA’STORICA LOCALE.<b>FESTA E TEMPO LIBERO</b> La fruizione culturale della festa<b>MILANO: UNA CITTA' SENZA SOGNO </b>IL DISAGIO NELLA CITTA’ DEGLI INTERESSI CONTRO L’ETA’ DELLE PASSIONIConsiderazioni sul lavoro di mediazione culturale svolto all'interno del Ser.T. del Carcere di Marassi di GenovaMilano, nasce la Casa delle Culture per lo scambio interetnicoEtno Help - Sportello multilingue a cura del comune di Perugia<b>SABATO 20 NOVEMBRE 2004 GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI</b> A Milano 5^ MARCIA PER I DIRITTI DEI BAMBINI E DEI RAGAZZIProvincia di Bergamo Settore Politiche Sociali - Rapporto immigrazione 2000liberimigranti  - associazione nata dall’iniziativa di un gruppo di corsisti del Master sull’immigrazione organizzato dall’Università di VeneziaOPPORTUNITA’ DIDATTICHE IN CAMPO AMBIENTALE OFFERTE DAL PARCO DI MONZALABORATORI DI EDUCABILITA’ COGNITIVA SUL TERRITORIO DI MONZA.APPARTENENZA E IMPEGNO DI PARTECIPAZIONE - ALTERNATIVA NEL TEMPO LIBERO PER IL RECUPERO DELLA DIMENSIONE DI UN NUOVO TEMPO FESTIVOLA DIDATTICA DELL’AMBIENTE - Progetto per un civico ecomuseo del territorio a Nova MilaneseLA REGIONE-CITTA' E LA CONURBAZIONE METROPOLITANA IN TERRA DI BRIANZAANIMAZIONE CULTURALE IN AMBITO TERRITORIALE. L'interrelazione comunitaria come modalità ricreativa e creativaANIMAZIONE E TERRITORIO - La comunità territoriale come ambito di partecipazione attiva e garanzia di democrazia.  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati