Utilizzazione del docente su posto di sostegno per attività di supplenze temporanee

Di Rolando Alberto Borzetti - News - 09.05.2011

Dalla Nota dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Bari

[…] Appare doveroso  rammentare che la funzione professionale del docente di sostegno è quella di garantire la fruizione del diritto all’istruzione degli alunni portatori di handicap, favorendone il processo d’integrazione.

Ne discende, dunque, che utilizzare tale insegnante per effettuare supplenze, oltre a costituire inadempimento contrattuale, comporta innegabilmente anche l’illecita preclusione di un diritto costituzionalmente garantito, ai danni dell’alunno disabile affidatogli.

[….] l’integrazione costituisce un vero e proprio diritto soggettivo per i portatori di handicap, e dunque l’amministrazione non può comprimerlo o peggio disattenderlo, distraendo il docente di sostegno dalle sue funzioni istituzionali ed utilizzandolo per le supplenze nelle proprie o nelle altrui classi.

Leggi tutta la Nota

Nessun commento



Lascia un tuo commento





<<<