Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 4 - a.s. 15/16
fuoriregistro
newsletter n. 4 - a.s. 15/16

...per non dimenticare...
BACHECA
Breve glossario critico della pseudo Buona Scuola
M.Boscaino, C. De Nitto, A. e L. Ficara, V. Pascuzzi - 10-10-2015
Tanto oramai il Miur cambia le leggi con le note, vedi per ultima la nota 2157 del 5 ottobre che ha modificato il termine d'approvazione del PTOF che la legge 107 sancisce entro la fine di ottobre e ora prorogato al 15 gennaio 2016...
La scuola non si arrende
Giuseppe Aragno - 08-10-2015
La Scuola non si arrende e cerca alleati. La stampa tace naturalmente, ma stavolta il "Roma" antico giornale napoletano, rompe il muro del silenzio.
Deportazione dintorni: le parole sono potenti
Vincenzo Pascuzzi - 07-10-2015
"Deportato è chiunque venga prelevato, non necessariamente con la forza fisica ma anche agendo su un bisogno primario, da un luogo e forzatamente costretto a risiedere in un altro!"
La foto di Enzo sui giornali
Franco Buccino - 06-10-2015
Prima ancora di vedere la foto sui giornali avevo capito già che il giovane accoltellato a morte a San Giorgio a Cremano era Enzo, mio alunno a metà degli anni '90...
Giornata Mondiale dell'Insegnante
Master Prof - 05-10-2015
Il tema del 2015 è "Empowering teachers, building sustainable societies", ossia, rafforziamo la figura dell'insegnante, costruiamo società sostenibili.
GALASSIA SCUOLA
La nostra Cattiva scuola e una strana notizia
di Gianfranco Scialpi - 10-10-2015
Quello che posso dire è che questa "Cattiva scuola", nonostante tutti i messaggi e le riforme contro, ha l'apprezzamento dei genitori.
Supplentite per tutti
di Cosimo De Nitto - 09-10-2015
Supplentite è un neologismo inventato dal presidente del consiglio Matteo Renzi. E' un composto della parola supplente con l'aggiunta del suffisso -ite molto usato in medicina.
Sotto attacco
di Lucio Garofalo - 07-10-2015
Per ragioni di mera ragioneria aziendale e non pedagogiche, la legge 107/2015 sta per infliggere la mazzata finale a quella che un tempo era una delle migliori scuole elementari del mondo.
Buona scuola o ...
di Gianfranco Scialpi - 07-10-2015
La nebbia degli annunci-spot si sta diradando! Subito dopo potremo capire se il "cambiodiverso" è reale oppure è solo fumo, un bluff. Comunque il banco di prova è costituito dalla riduzione delle classi pollaio.
Percorsi, cambiamenti, giravolte e capovolte delle parole (2)
di Cosimo De Nitto - 07-10-2015
Oggi, dal momento che la categoria degli insegnanti italiani è tra le più vecchie d'Europa e del mondo, la legittima aspirazione ad andare in pensione fa sì che questo problema assuma un ruolo centrale.
Ancora sull'ignoranza che trasuda dalla legge 107
di Enrico Maranzana - 06-10-2015
L'assenza di sensibilità e la mancanza d'attenzione per problematiche formative e dinamiche educative sono sufficienti per soppesare la validità del modus operandi formulato dal legislatore.
GRANDANGOLO
Toh, il migliore dei mondi possibili
di Mauro Artibani - 08-10-2015
Crescono le erogazioni di prestiti bancari per le imprese e dei mutui immobiliari concessi alle famiglie, registrando un +27,2% per operazioni di credito al consumo. Se l'ottimismo per ottimismo fa 64'ttrismo, fa pure il migliore dei mondi possibili?
Questione di soldi dietro l'ipotesi dei Tornado in Iraq
di Francesco Vignarca - 07-10-2015
Va considerato con maggiore attenzione il lato "interno" della vicenda. E' stato infatti il sito web di Repubblica a rilanciare l'intenzione del Ministro Padoan di effettuare un taglio del 3% (circa 480 milioni) nel budget della Difesa.
NOTIZIE DAL FRONTE
Giannini, Gelmini: rime imperfette
Francesco di Lorenzo - 10-10-2015
È inutile dire di voler restituire dignità agli insegnanti quando tutte le iniziative di questo governo vanno in senso contrario. Si parte dal famoso contratto non rinnovato ormai da parecchi anni (dal 2009), per arrivare alla questione spinosa dello stipendio tra i più bassi d' Europa. Il rapporto Euridyce presentato proprio in questi giorni parla chiaro: i nostri insegnanti sono pagati poco e hanno una progressione di carriera lentissima. Nell'ultimo incontro tra Giannini e i sindacati sul ritardo nel rinnovo del contratto la risposta non c'è stata. Pero' il Ministro, sulle pagine di Oggi, si promuove dandosi un bell'otto in pagella. Ora, al di là dell'opportunità o meno di tale autovalutazione, sull'argomento ci sarebbe da andare in generale un poco più cauti. Ricordando, tra l'altro, che innalzare la qualità degli insegnanti significa stabilizzarli e aggiornarli, non certo fornirli di tablet.
IN CLASSE
Controriformismo educativo
Gennaro Tedesco - 10-10-2015
I nostri pedagogisti e ministerialisti non capiscono o fanno finta di non capire che la questione non è cambiare qualcosa, riformare, riequilibrare o peggio ancora riverniciare il decrepito e obsoleto edificio, ma ricostruirlo dalle fondamenta senza essere fondamentalisti. La questione non è ideologica, ma antropologica e ontologica. Posto che un problema strategico come la formazione e l'aggiornamento di tutto il personale docente e dirigente è essenziale e preliminare a qualunque rifondazione educativa sia scolastica che universitaria, cosa che fino ad ora nessun governo della Repubblica nemmeno si è posto, e posto che l'unificazione e la flessibilizzazione di indirizzi, ordinamenti, programmi e curricoli sia altrettanto strategica e essenziale, cosa questa anch'essa del tutto fuori da ogni programmazione ministeriale, ci sarà Qualcuno disposto a intraprendere un percorso così radicalmente "sovversivo"?

  Newsletter precedente Newsletter successiva