Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 04/12/2005 - a.s. 05/06
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 04/12/2005
raccontiscaffali

Sommario

TRA PIAZZE E PALAZZI

Abrogare la legge Moratti

di Comitato per la scuola della Repubblica
Panini: Non firmerò la proposta di abrogazione del Comitato
di Reginaldo Palermo
La scuola che verrà: innovazione vs conservazione
di Fabrizio Dacrema
CGIL a favore dei test INVALSI ???
di Francesco Mele
La logica dei test Invalsi
di Vittorio Delmoro

DENTRO LA SCUOLA

Razzismo al nord

di Concetta Centonze
Dal Liceo delle Scienze Sociali al Liceo delle Scienze Umane
di Prof. Pier Luigi Menegatti - Prof.ssa Mirca Buttazzi
Sulla cooperazione didattica
di Lorenzo Picunio
Ottima partenza
di Gennaro Capodanno

SCINTILLA

Cervelli di troppo

di Matteo Pati
Dal sergente Artman senza rancore
di Venceslao Boselli

TAV

Manipolazioni

di Federico Repetto
A proposito di Ciampi
di Annetta Fazio

ORIZZONTI

Febbre alta

di Giuseppe Aragno
La pietà del perdono
di Vincenzo Andraous
L'esperienza condivisa
di Laura Tussi

SCRITTURE BAMBINE

Il cuore nel liquore

di I bambini della seconda E


Consulta qui altre rassegne stampa


Abrogare la legge Moratti
di Comitato per la scuola della Repubblica

Sono state già raccolte oltre 1000 firme per la sottoscrizione della proposta di legge formulata dal Comitato fiorentino "FERMIAMO LA MORATTI" per l'abrogazione immediata delle leggi Moratti.
Segnalateci tutte le iniziative promosse, l'andamento della raccolta di firme,ecc.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Panini: Non firmerò la proposta di abrogazione del Comitato
di Reginaldo Palermo

Mentre il Comitato per la Scuola della Repubblica continua a raccogliere firme importanti sotto a sostegno della proposta di legge per abrogare le "leggi Moratti" (è di queste ore la notizia che anche il presidente della Regione Emilia-Romagna ha dato la propria adesione), a sinistra si apre la polemica fra "riformatori" (che sostengono la necessità che la legge 53 venga corretta o anche profondamente modificata) e abrogazionisti "puri" (che ritengono che la legge debba cancellata "senza se e senza ma").

[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La scuola che verrà: innovazione vs conservazione
di Fabrizio Dacrema

Le riforme dall'alto sono fallite, non di meno la scuola italiana deve cambiare radicalmente: muoversi nella logica dell'innovazione, delle azioni concrete e pragmatiche piuttosto che dei cambiamenti globali e palingenetici non significa non perseguire grandi obiettivi, ma cercare di realizzarli effettivamente, tenendo conto della realtà che, come è noto, ha la testa dura.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


CGIL a favore dei test INVALSI ???
di Francesco Mele

Leggo con stupore la notizia passata da Luca Castrignano sulla posizione assunta dalla FLC CGIL di Bologna, nella persona della sua segretaria provinciale, riguardo ai test INVALSI.
A tale proposito segnalo che negli ultimi mesi sono apparsi sul sito della FLC CGIL nazionale vari interventi di segno diametralmente opposto e di fonte decisamente sovraordinata rispetto alla segretaria provinciale di Bologna.
Provo ad elencarveli.


La logica dei test Invalsi
di Vittorio Delmoro

Invio due documenti : in uno analizzo le prove INVALSI di scienze di classe seconda e nell'altro quelle di classe quarta elementare, con alcune considerazioni finali. Forse può interessare.


Razzismo al nord
di Concetta Centonze

Gli insegnanti meridionali del mio liceo sono osteggiati fino a costringerli ad andarsene.
A ciò si uniscono innumerevoli fatti, apparentemente inignificanti, a dimostrazione che la discriminazione sta facendo passi di gigante e trae la sua forza proprio dalle esternazioni leghiste.
I risontri sono molteplici, ma riferisco quelli obiettivi, che soltanto apparentemente riguardano la didattica.


Dal Liceo delle Scienze Sociali al Liceo delle Scienze Umane
di Prof. Pier Luigi Menegatti - Prof.ssa Mirca Buttazzi

Nell' ambito del Progetto di Riforma della Scuola Superiore portato avanti dal Ministro Moratti, che come è noto prevede una estesa licealizzazione degli Istituti di Istruzione Secondaria, il Liceo delle Scienze Sociali, già vigente nell' attuale ordinamento, vede per l' occasione il suo nome mutato in quello di Liceo delle Scienze Umane, e subisce una profonda trasformazione, che ad opinabile giudizio di chi scrive, rappresenta dal punto di vista della offerta formativa un netto regresso rispetto alla situazione attuale, di per sé già non proprio del tutto soddisfacente.


Sulla cooperazione didattica
di Lorenzo Picunio

Ragionare sulla cooperazione didattica in relazione alla "riforma" Moratti, ed alle sue alternative future richiede - a mio parere - una riflessione sul passato...Su questo tema si può trovare di tutto nella simil-riforma Moratti, dal tutor alla riduzione di orari nei moduli, all'introduzione dell'opzionalità di alcune attività, per di più a spese dei genitori o della scuola, cioè dei genitori stessi.


Ottima partenza
di Gennaro Capodanno

La scelta del direttore generale dell'USR della Campania, Bottino, di far slittare di un mese le prove scritte per il corso-concorso per dirigenti scolastici si è rivelata vincente. Difatti con quasi mille partecipanti in più, a seguito dei provvedimenti di sospensiva concessi dal TAR, che si sono andati ad aggiungere ai 1368 ammessi sulla base delle graduatorie definitive, per un totale di 2424 partecipanti, sarebbe stato impossibile organizzare le cose in maniera efficiente e serena, disponendo originariamente di soli tre plessi scolastici, ampliati a cinque dopo che si è avuto un quadro chiaro sul numero effettivo di aventi diritto.



Cervelli di troppo
di Matteo Pati

Perché privatizzare il sistema scolastico, se ciò lede un fondamentale diritto costituzionale? La riforma Moratti, come la Berlinguer-Zecchino ideata dal centrosinistra, risponde a esigenze profonde di riorganizzazione sociale per creare isole di privilegio e nuove servitù nel tentativo di risolvere le contraddizioni del capitalismo liquido contemporaneo. Non è possibile illudersi che la prossima legislatura dia un senso diverso al sapere e alla scuola se non affronterà il nodo dell'accettazione o del rifiuto del neoliberismo.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dal sergente Artman senza rancore
di Venceslao Boselli

Ricordo, per finire, un breve racconto che mi aveva molto colpito da bambino.
E' la storia di una pettegola che, viste le tragiche conseguenze di una sua maldicenza, si confessava in chiesa dichiarandosi disponibile a risarcire il danno.
Il prete le chiedeva di eseguire una strana penitenza.
La tapina avrebbe dovuto sventrare un cuscino di piume spargendole per il paese; all'indomani avrebbe conosciuto il seguito.
[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Manipolazioni
di Federico Repetto

I principali media italiani hanno manipolato un discorso del Presidente della Repubblica, inventando di sana pianta un riferimento al tav che nel suo discorso non esiste in nessun modo. Non si tratta di interpretazione tendenziosa, ma, ripeto, di un'invenzione.



A proposito di Ciampi
di Annetta Fazio

Oggi, 30 novembre 2005, mi hai deluso, Presidente.
È passato un mese da quando la protesta della Valle di Susa è finita sui giornali: veramente è molto di più che protestiamo, ma tu ci ha "scoperti" solo oggi.
Non sei venuto nella nostra valle, non ci hai chiesto "perché?", non hai letto i documenti firmati dai nostri sindaci, tutti i nostri sindaci: sei in buona compagnia, anche la commissaria europea non ha ritenuto importante leggerli, anche se quello era il suo compito.



Febbre alta
di Giuseppe Aragno

Febbre alta. Influenza.
Forse la fatica, il veleno dello stress mescolato al vaccino. Non so e in fondo non me ne curo: filo via come un treno, scrivo.
Scrivo.
Scrivo.
Un saggio è questo: scrivere dopo tanto cercare.
- Cento anni compie la Cgil e ci sono storie che sai. Va, su racconta, fa presto, spingono i compagni. Ci sono di mezzo gli sponsor e le scadenze. C'è di mezzo la burocrazia. Via, di corsa.


La pietà del perdono
di Vincenzo Andraous

La strumentalizzazione che il caso Sofri alimenta, consente ancora di obiettare che sono stati impedimenti di ordine tecnico e giuridico a relegare a mezz'aria quella domanda di grazia?
Se è vero come è vero che gli uomini cambiano, colpevoli e innocenti, allora può un uomo redimersi? Potrà il crimine essere cancellato attraverso la pena espiata? E qual'è la pena che può rendere giustizia agli innocenti umiliati?


L'esperienza condivisa
di Laura Tussi

Gli atteggiamenti e le modalità relazionali dello studente all'interno del contesto scolastico dipendono dal ruolo dell'insegnante. Il rapporto di insegnamento deve essere intriso di un clima di benessere, in quanto il ragazzo dovrebbe ideare e immaginare una versione ideale dell'insegnante (come per esempio l'idealizzazione della maestra da parte del bambino).



Il cuore nel liquore
di I bambini della seconda E

In un giorno di settembre due maghi entrarono in una scuola, strapparono il cuore ad una maestra e lo conservarono in una bottiglia di liquore.
La maestra senza cuore diventò cattiva con i suoi scolari. Li picchiava con una squadra di legno, li metteva in ginocchio dietro la lavagna, li schiaffeggiava anche se non facevano chiasso.
I genitori dei bambini, sdegnati, andarono dai carabinieri e raccontarono al maresciallo quello che succedeva nella classe dei loro figli.
[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca
Appello del mondo della cultura, della ricerca e della formazione
Bg social forum - 03-12-2005
Molti paesi europei stanno adottando legislazioni nel segno della chiusura delle frontiere e degli spazi di agibilità civile e politica. In Italia il problema è aggravato dalla presenza di una legge iniqua e razzista come la Bossi-Fini, che ha reso intollerabili le norme discriminatorie già contenute nella Turco-Napolitano e ha vincolato il permesso di soggiorno al contratto di lavoro, lasciando la libertà di movimento solo alle merci e ricattando centinaia di migliaia di lavoratrici e di lavoratori migranti, venuti nei nostri paesi mossi spesso dalla guerra e dalla fame, ma anche da un'incontenibile spinta di libertà.
Il mondo della cultura, della ricerca, della formazione non può rimanere in silenzio di fronte a una situazione del genere.

[ leggi ][ commenta
Prove Invalsi, una motivazione spuntata
Tuttoscuola - 03-12-2005
Tra la fine di novembre e i primi di dicembre l'Invalsi ha disposto le verifiche delle conoscenze e delle abilità degli studenti per tutta la scuola italiana. Come ha dichiarato il presidente dell'Invalsi, Giacomo Elias, lo scorso anno il 99,65% delle scuole aveva svolto le prove.
Anche quest'anno alcuni collegi dei docenti, sollecitati da qualche sigla sindacale, hanno deliberato di non sottoporre alle prove i loro studenti. Non interessa la rilevanza quantitativa del fenomeno, concentrato soprattutto in scuole del Piemonte e della Toscana, né è rilevante la motivazione della deliberazione di contestare un "un atto di arroganza" del Ministero, probabilmente con "un altro atto di arroganza". Interessa molto invece la motivazione di merito portata a giustificazione del gesto.

[ leggi ][ commenta
La scuola della Repubblica
Comitato fiorentino - 02-12-2005
L'abrogazione dellle leggi Moratti nel sondaggio promosso dal Manifesto è proposta tra le prime tre priorità della prossima legislatura.
Il comitato di Firenze dell'Associazione "La scuola della Repubblica" sollecita lavoratori della scuola,studenti e cittadini a promuovere comitati per l'abrogazione immediata delle leggi Moratti ed a sottoscrivere e far sottoscrivere la proposta di legge predisposta dal Comitato fiorentino " FERMIAMO LA MORATTI".
[ leggi ][ commenta
Siglato il contratto dei dirigenti scolastici
MIUR - 01-12-2005
E' stata siglata oggi l'ipotesi di contratto per i dirigenti scolastici per il quadriennio 2002-2005, che riguarda circa 10.500 capi d'istituto.

"La firma del contratto, che rappresenta un ulteriore passo in avanti che il Governo e il Ministero hanno realizzato nel settore strategico dell'Istruzione", ha detto il Ministro Letizia Moratti, "prevede un aumento medio mensile di circa 440 euro".

[ leggi ][ commenta
Inglese superstar
Repubblica - 30-11-2005
Più inglese e meno culture. Il Ministro Moratti ci ha sorpresi con un nuovo blitz; nel decreto legislativo del 17 ottobre 2005. articolo 25, la lingua inglese prende di fatto il sopravvento e la seconda lingua comunitaria da obbligatoria si è trasformata in una disciplina esclusivamente facoltativa. In nome della popolarità e della semplificazione le lingue, veicoli di culture e di conoscenze, diventano così i nuovi "caduti sul campo" di questa estenuante battaglia in cui la Riforma scolastica ci sta trascinando, indomiti, da anni.

[ leggi ][ commenta
Grado di istruzione in Puglia
Edscuola - 29-11-2005
E' stato pubblicato su Educazione &Scuola un saggio di Vincenzo D'Aprile sul Grado di Istruzione in Italia (con zoomata su Puglia, Provincia di Bari, Città di Bari e Conversano), dal Censimento del 1951 a quello del 2001.

[ leggi ][ commenta
La Moratti si è arresa
Alba Sasso - 28-11-2005
Di fronte alla fredda e disarmante logica dei numeri, perfino la Moratti è costretta ad arrendersi e ad interrompere il racconto di quella scuola da sogno (ma è soltanto lei a sognarla) in cui va tutto sempre e comunque bene, per guardare in faccia la realtà: i tagli in Finanziaria ci sono, e colpiranno l'istruzione pubblica. E però non è colpa del governo o del centrodestra. Come sempre, è colpa della congiuntura finanziaria, della crisi economica, del carovita, dell'Europa, e via dicendo.
[ leggi ][ commenta
Troppi iscritti, emergenza nei licei: ora si pensa al numero chiuso
Repubblica on line - 28-11-2005
Nel 2006 i licei italiani avranno 50 mila studenti in più. Ed è subito emergenza: i presidi dovranno trovare spazi in edifici già sovraffollati per soddisfare una domanda in continua crescita. In sei anni le iscrizioni a classici e scientifici sono aumentate del 3 per cento, solo nell'ultimo anno dell'1,5%. E si rischia il collasso. I presidi, lasciati soli a soddisfare le richieste delle famiglie, corrono ai ripari: dopo aver "riqualificato" tutti gli angoli disponibili - ristrutturando anche vecchi magazzini - stanno decidendo se ricorrere al numero chiuso; e convocano i consigli di istituto per stabilire nuove regole di selezione. "Non sarà una scelta meritocratica - assicurano i dirigenti - ma solo di precedenza. La scuola pubblica prende tutti, ma gli spazi sono quelli che sono e dobbiamo limitare gli ingressi. Altrimenti rischiamo di esplodere".

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Quote rosa in Senato
Italia democratica - 03-12-2005
 donne 
Non si ha la piu' pallida idea del clima in cui al Senato si e' svolta la discussione sulle famose quote rosa, ossia le percentuali che dovrebbero tutelare la presenza delle donne nelle nostre istituzioni rappresentative. Dice che si tratti di un espediente umiliante, che porrebbe le donne allo stesso livello di una specie protetta. Le donne come i panda, si deplora. Il fatto è che oggi le quote sono, all'opposto, proprio lo strumento per non trasformare le donne in panda.

[ leggi ][ commenta
Le donne colpevolizzate
Repubblica - 03-12-2005
 diritti 
Duello politico tra assegno di gravidanza e bonus bebè, e comunque sempre e solo di soldi si parla (compreso i preservativi gratis per la prevenzione), e va bene, soldi certamente necessari pur nella loro esiguità, a chi non ne ha: ma a tutte le altre, non pressate da un urgente bisogno economico ma da altre angosce e preoccupazioni e dal pensiero del futuro, chi ci pensa?

[ leggi ][ commenta
Basta flirt tra Chiesa e certa politica
l'Unità - 02-12-2005
 espressioni 
Troppi silenzi. Sono le preoccupazioni di Bartolomeo Sorge il quale non disarma la speranza: «C'è una frase bellissima di Paolo VI: oggi la gente non crede più alle parole. All'origine della grande crisi è proprio la non credibilità delle promesse. La gente vuole ascoltare solo testimoni perché chi non parla con la propria vita parla a vuoto».
Sorge è il gesuita che ha attraversato trent'anni di storia italiana con analisi puntuali, mai reticenti, spesso controcorrente, nessun peccato di ambiguità.

[ leggi ][ commenta
Mela avvelenata
peacelink - 01-12-2005
 NO WAR 
Maurizio Torrealta, curatore dell'inchiesta di Rainews24 sul fosforo bianco impiegato a Falluja, ha intervistato Mohammed Tariq Al Daraji, direttore del centro per i diritti umani a Falluja.La testimonianza è agghiacciante. Con dovizia di particolari, di fronte al monitor che mostra una dettagliata mappa satellitare della città, ha indicato tutti i luoghi nei quali sono stati commessi dall'Esercito americano atti atroci.

[ leggi ][ commenta
Due madri
Aldo Ettore Quagliozzi - 30-11-2005
 riletture 
Chi è custode della memoria se non la donna, il cui ancoraggio alla natura, che al pari della donna è madre, la rende così solidale alla vita, da spingerla a ricostruirla là dove passa la potenza distruttiva degli uomini, il cui ancoraggio alla natura è davvero flebile e immemore rispetto al fascino che su di loro esercita, quel campo da gioco che è per loro la storia?
[ leggi ][ commenta
Giocolario
Lario Fiere - 29-11-2005
 giochi 
Dall' 8 all'11 dicembre 2005 si svolgerà a Erba (Co) la terza edizione di Giocolario, la manifestazione ideata da Lario Fiere e dedicata al magico mondo dei bambini e dei ragazzi: giocologi, lumache, angeli e statue d'oro, beniamini televisivi, gonfiabili, scivoli, giochi di strada, bicicircuiti e spazi sportivi, sono solo alcune delle meraviglie presenti.

[ leggi ][ commenta
Senz'arte né parte
Repubblica Bari - 28-11-2005
 arte 
Ci sono, in provincia di Bari, circa seicento persone che studiano discipline artistiche. Non tutti gli artisti della Provincia sono tra questi e non tutti questi inalbereranno il lauro sulla fronte, certo, ma il dato è significativo. Pittori, scultori, decoratori, miniaturisti, disegnatori, scenografi e costumisti studiano e s´industriano per affrontare un lavoro bellissimo, faticoso, pieno di asperità e contraddizioni. Immaginiamo un ingente opificio, un atelier affollatissimo, un arsenale di idee e progetti che brulica di studenti.
[ leggi ][ commenta
Venaus
Torino Cub scuola - 28-11-2005
 pianeta 
Mercoledì 30, ancora una volta, in Val di Susa il governo nazionale e regionale e la lobby pro Tav tenteranno di imporre con la forza i loro interessi e le loro scelte alla popolazione della valle.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Lo Straniero
Abbiamo voglia di rompere, nei limiti del possibile, la cappa di conformismo che pesa sulla vita culturale italiana; di contribuire a dare risposta al nostro bisogno, e di tanti, di corretta e motivata informazione, di riflessione, di teoria, di giudizio; di affermare con chiarezza le nostre predilizioni - ciò che consideriamo vitale e necessario nella cultura contemporanea, in Italia come altrove - e le nostre ripulse - ciò che consideriamo inutile e mortale; di confrontare con quanto di meglio si pensa e produce in altri luoghi del pianeta dove le contraddizioni sono più forti (ma non necessariamente) delle nostre e soprattutto vengono vissute con più attenzione, vi si cerca davvero una risposta.

ICFA
The ICFA will explore, plan and present a full historical and contemporary range of both scholarly and popular cultural topics in an entertaining and educational format. Innovative events will deal with the fine arts, architecture, design, music, dance, language and literature, fashion, food, film, theater, archeology and history. The cultural programs and events will be chosen to reach a broad spectrum of New York City's population and visitors. The ICFA is particularly sensitive to the heritage of Italian Americans and to Italian citizens living in America.


f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti.
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi. Cura il sito Maurizio Guercio.

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005

  Newsletter precedente Newsletter successiva