Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 11/09/2005 - a.s. 05/06
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 11/09/2005
NUOVO ANNO SCOLASTICO
raccontiscaffali

Sommario

SI COMINCIA

Ricominciare la scuola

di Gianni Mereghetti
Gli sterili rituali degli auguri di inizio anno scolastico
di Gennaro Capodanno
Promemoria
di Corrado Mauceri
Ripresa dell'attività
di Comitato per la Scuola della Repubblica
Chi ci garantisce che questo Portfolio sia una cosa seria?
di Maurizio Tiriticco
Abrogazione subito!
di Antonia Sani
Borse studio e buoni libri anno scolastico 2005/2006
di Marina Boccatonda
Anticipo infanzia e generalizzazione? Sperimentazione finita e generalizzazione realizzata!
di Massimo Nutini
L'educazione fisica che vogliamo
di Lucia Innocente
Il Ministro ringrazia
di Anna Pizzuti

PROBLEMI DI LAVORO

Un contratto solo per i docenti?

di Gianni Mereghetti
Misteri del MIUR e sonno sindacale
di Giovanni Falcetta
Reclutamento con bando nazionale...
di Adaco
Perchè il diploma in Vigilanza Scolastica 'Magistero' oggi non vale nulla?
di Giovanni Sante Pontillo
Sistema di impugnazione delle sanzioni disciplinari nel comparto scuola e nel pubblico impiego.
di Bartolo Danzi
Legge 104/92: indagini su tutto il pubblico impiego
di Gennaro Capodanno
Dirigenti Scolastici o Promotori Finanziari?
di Cosimo Scarinzi

IL PRIVATO E IL PUBBLICO

Tramonta l'ora di religione?

di Dedalus
Il vescovo e la professoressa
di Leonardo F. Barbatano
Scuola islamica paritaria?
di Gianni Mereghetti
Finanziamenti pubblici alle scuole private
di Antonia Sani

VOCI DAL MONDO

Resoconto di una tragedia

di Francesco Paolo Catanzaro
Cuba e l'occidente
di Lucio Garofalo
Special child
di Arturo Ghinelli
Le ragazze di Parigi e l'educazione
di Gianni Mereghetti

ORIZZONTI

Detonatori di idee

di Vincenzo Andraous
Legalità
di Fabio Brotto
Le declinazioni di multicultura
di Laura Tussi



Ben ritrovati/e!
Eccoci di nuovo qui, con qualche lucente
novità,
molti contributi archiviati durante l'estate, che affidiamo in parte alla vostra paziente
ricerca,
e la voglia di ricominciare
un nuovo anno insieme,
riprendendo il consueto ritmo settimanale.
A tutti/e noi... buon lavoro!


Ricominciare la scuola
di Gianni Mereghetti

Cesare Pavese ha scritto che "l'unica gioia al mondo è cominciare", aggiungendo poi che "è bello vivere perchè vivere è cominciare, sempre, ad ogni istante". Questa affermazione di Pavese si ritrova spesso dentro la vita, ma vale anche per la scuola? Si può ragionevolmente dire che ricominciare la vita scolastica è bello, che è gioioso? Sembrerebbe di no, perché l'inizio della scuola ha dentro il rammarico di quello che si lascia, il tempo delle vacanze. Eppure...
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Gli sterili rituali degli auguri di inizio anno scolastico
di Gennaro Capodanno

Anche in questo afoso settembre, mentre le famiglie sono alle prese con i cospicui aumenti di libri ed attrezzature scolastiche, siamo costretti a subire, come per gli anni pregressi, i soliti rituali, da parte delle cosiddette autorità preposte, degli auguri per un buon anno scolastico. Ad aprire le danze, in Campania, è il direttore generale dell'ufficio regionale scolastico, il quale in una lunga lettera distribuisce, senza lesinare, auguri a tutti, soffermandosi, però, particolarmente sui docenti, memore dei suoi trascorsi...
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Promemoria
di Corrado Mauceri

Vi faccio avere in allegato una locandina dell'incontro di sabato 10 p.v. con preghiera di farla girare e di fare in modo che possa esserci un'ampia partecipazione dalle diverse realtà sia territoriali che associative; hanno già prennunciato la loro partecipazione rappresentanti di diverse realtà ( Roma, Milano, Bologna, ecc.); può essere un'occasione importante per cominciare a lavorare insieme per la scuola che vogliamo.



Ripresa dell'attività
di Comitato per la Scuola della Repubblica

Si tratta ora di scegliere se, ferma restando la contestuale proposta alternativa alla riforma Moratti, vogliamo tenere ferma la proposta dell'immediata abrogazione delle leggi Moratti con il tempopraneo ripristino della normativa del T.U. del 1994 oppure se, mentre ci impegnamo per la proposta alternativa, nel contempo applichiamo le leggi Moratti con tutti gli effetti devastanti che producono.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Chi ci garantisce che questo Portfolio sia una cosa seria?
di Maurizio Tiriticco

E' con viva soddisfazione che ho letto il provvedimento che il Garante per la protezione dei dati personali ha adottato lo scorso 27 luglio nei confronti della "introduzione di un documento di valutazione e orientamento, denominato Portfolio (o cartella) delle competenze individuali".
Si tratta di una vera e propria stroncatura nei confronti di un documento che è stato adottato con le Indicazioni nazionali allegate in "via transitoria" al decreto legislativo 59/04 con cui si è avviata la riforma - o presunta tale - delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Abrogazione subito!
di Antonia Sani

Desidero intervenire nel dibattito che si è aperto tra movimenti, associazioni, reti, comitati i n questi ultimi mesi a seguito dei tentennamenti che abbiamo verificato nelle forze politiche di sinistra a proposito di un 'immediata abrogazione delle riforma Moratti, calendarizzata, insomma, tra gli atti da compiere nei primi 100 giorni di governo in caso di affermazione del centrosinistra.
Si all'abrogazione subito!
Sì al ripristino del T.U. del 1994
Si al sostegno alla proposta di legge di retescuole.
Se poi i nostri candidati, ai quali sottoporremo questo percorso, si mostreranno renitenti....sapremo trarne le debite conseguenze.



Borse studio e buoni libri anno scolastico 2005/2006
di Marina Boccatonda

Mi domando come sia possibile che tra i cittadini italiani ci siano figli e figliastri che prevaricano le stesse disposizioni ministeriali e quanto cita la ns.Costituzione .
Ho scritto a Storace, a Veltroni, al Presidente Ciampi ma non ho avuto risposte, ed intanto non trovo i soldi per acquistare i libri perchè ho un reddito di euro 11.600.00 !
Nessuno si interessa di queste questioni ?
A tutti va bene che i fondi per la scuola pubblica vengano dirottati a quella privata?
[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Anticipo infanzia e generalizzazione? Sperimentazione finita e generalizzazione realizzata!
di Massimo Nutini

Bisognerà pur iniziare a scrivere la storia della "riforma della scuola" voluta dal centro destra, nella vigente legislatura. È una storia alla quale rimangono coerenti la grande maggioranza degli atti adottati, fino alle più minute note ministeriali ed è una storia che si sviluppa principalmente su tre livelli: il livello mediatico, il livello della produzione normativa ed il livello della prassi amministrativa.


L'educazione fisica che vogliamo
di Lucia Innocente

Ora gli insegnanti di educazione fisiace i laureati in scienze motorie riuniti in un'asssociazione nazionale che si chiama Capdi lanciano al Ministro una sfida: la riforma e gli osa sono da rifare! Così i programmi ora li riscriviamo noi: tre mesi di scambi culturali in tutta Italia e una convention a Prato a fine ottobre e poi le nostre riflessioni e le nostre competenze "in campo" vedranno la luce!


Il Ministro ringrazia
di Anna Pizzuti

Cinque regioni (ma perché non tutte quelle che potrebbero farlo, mi chiedo?) si sono dichiarate ufficialmente contrarie alla sperimentazione proposta dal ministro al CNPI, il che lascia presupporre la conferma del parere fortemente critico nei confronti del decreto sul secondo ciclo anche in sede di confronto istituzionale (Conferenza Stato-Regioni prevista per il 15 settembre), ma non è detto che delibere e pareri negativi potranno impedire al decreto di procedere e che le scadenze previste non siano rispettate.



Un contratto solo per i docenti?
di Gianni Mereghetti

A fine luglio una sentenza della Corte Costituzionale ha riconosciuto che insegnare è diverso dal pulire un'aula, dal gestire un laboratorio, dal protocollare la posta. La stessa sentenza dice che non va contro il principio di uguaglianza la valorizzazione delle specificità di ogni funzione, il che apre finalmente le porte a ciò che aspettiamo da anni, un contratto solo per la funzione docente, diverso da quello del personale ATA.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Misteri del MIUR e sonno sindacale
di Giovanni Falcetta

Vi invio la tabella con le date e le sedi d'esame per gli scritti del prossimo corso-concorso ordinario per dirigente scolastico, nel caso interessasse qualche collega. Ma, soprattutto, prego colleghi, sindacati e forze politiche di prestare attenzione al punteggio minimo richiesto, dopo la preselezione per titoli, per l'ammissione alle suddette prove scritte, punteggio minimo d'ammissione che varia da regione a regione senza alcuna logica rintracciabile.


Reclutamento con bando nazionale...
di Adaco

Lla stranezza dell´arruolamento nella scuola pubblica non è tanto ravvisabile nel 50% della GM, semmai nel 50 % della GP: solo nella scuola, infatti, tra tutti i settori della pubblica amministrazione, si può essere assunti senza aver superato un apposito concorso pubblico.
Ma come è possibile?


Perchè il diploma in Vigilanza Scolastica 'Magistero' oggi non vale nulla?
di Giovanni Sante Pontillo

Non vorrei scrivere un articolo giornalistico a carattere sensazionalistico, ma vorrei soltanto capire , se qualcuno può aiutarmi, sul perchè oggi non vale più quello che ieri era il titolo di studio 'principe' per l'accesso al concorso e quindi ai ruoli di dirigente scolastico di scuola elementare.



Sistema di impugnazione delle sanzioni disciplinari nel comparto scuola e nel pubblico impiego.
di Bartolo Danzi

L'art. 7, comma 6 e 7 dello Statuto dei lavoratori, definisce la tipologia dei mezzi di impugnazione di cui può avvalersi il lavoratore avverso un provvedimento disciplinare: attivazione della procedura conciliativo -arbitrale o delle "analoghe procedure" previste dai contratti collettivi, oppure ricorso al giudice del lavoro.
Tale sistema di impugnazione delle sanzioni disciplinari è tutt'ora vigente.



Legge 104/92: indagini su tutto il pubblico impiego
di Gennaro Capodanno

Era ora che anche la Magistratura inquirente si accorgesse dei tanti abusi e delle tante distorsioni connesse all'applicazione della legge 104/92. Una legge che, nata per tutelare i diritti delle persone handicappate, si è rivelata un facile rifugio per i furbi che, specialmente nel capoluogo partenopeo, la utilizzano senza alcun diritto e per tutte le opportunità che offre, spesso con la complicità prezzolata di chi dovrebbe garantirne l'applicazione e con la compiacente latitanza di chi dovrebbe effettuare i controlli.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dirigenti Scolastici o Promotori Finanziari?
di Cosimo Scarinzi

la CUB Scuola ribadisce che ritiene inaccettabile che 'amministrazione svolga compiti, che non le spettano, di lancio di un prodotto finanziario che i sindacati che aderiscono al Fondo Espero vengono meno a quello che sarebbe il loro compito naturale e cioè la difesa di adeguate pensioni pubbliche che non possono essere sostituite dal rendimento di investimenti che prevedono, in primo luogo, la rinuncia alla nostra buonuscita.



Tramonta l'ora di religione?
di Dedalus

Così titola un articolo di prima pagina sulla Repubblica di giovedì 11 agosto. Sottotitolo: "Triplicati i casi di studenti che rinunciano". Nelle pagine interne, dedicate a "Scuola e Chiesa", Repubblica riporta i dati che emergerebbero dalle "Rilevazioni integrative" effettuate ogni anno dal Ministero dell'istruzione.


Il vescovo e la professoressa
di Leonardo F. Barbatano

Caterina Bonci, un'insegnante di religione di una scuola elementare della Repubblica italiana, è stata licenziata dal vescovo di Fano perché divorziata e perché portava la minigonna. Ora voi vi metterete a ridere perché penserete che vi sto raccontando una barzelletta. Dovremmo invece piangere, tutti noi che lavoriamo nella scuola, perché tali notizie indicano che possono ancora verificarsi, nel nostro paese, fatti così gravi e sintomatici di una profonda corruzione delle nostre istituzioni.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Scuola islamica paritaria?
di Gianni Mereghetti

Senza perdersi in lunghe quanto sterili discussioni sui principi, laddove una scuola islamica chiedesse la parità scolastica si vada a verificare se si attiene a tutte e quante queste regole.
Del resto è solo in questo modo che si potrà evitare di dare corso legale a scuole che fanno di tutto fuorché educare e istruire!

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Finanziamenti pubblici alle scuole private
di Antonia Sani

Mentre le scuole statali non hanno le risorse per pagare la tassa della nettezza urbana, il Ministro Moratti, utilizzando anche (purtroppo) le leggi del centro-sinistra, ha incrementato addirittura di 50 milioni di Euro il contributo per la frequenza nella scuola privata. L'aumento del finanziamento aggrava ancor più, come già a suo tempo denunciato, la violazione dell'art. 33 della Costituzione. Invitiamo a promuovere un'iniziativa unitaria per contestare quest' illegittimo sperpero di denaro pubblico.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Resoconto di una tragedia
di Francesco Paolo Catanzaro

Il tornado Katrina si è dissolto. New Orleans piange i suoi morti. Si tirano le somme . E ci si accorge che la maggior parte dei morti sono povera gente che non aveva i fondi necessari per fuggire. E' la sconcertante constatazione che disorienta. Ci ripropone che solo chi ha avuto i mezzi può meritare la vita. Ma la cosa che più ci rattrista è che nel III millennio quando tutto è osservato, previsto non si è fatto nulla per aiutare chi non poteva fuggire alla furia della natura. Tutto quest è avvenurto nell'impero della superpotenza mondiale.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Cuba e l'occidente
di Lucio Garofalo

Premetto di essere un marxista di stampo eterodosso, di sincera formazione libertaria e democratica. In altre parole, non mi sono affatto convertito al veterostalinismo di marca cossuttiana.
Eppure sulla vicende cubane non mi convince quello che mi pare un subdolo tentativo di disinformazione e di speculazione propagandistica, in funzione reazionaria e neoliberista, messo in atto in un momento politico internazionale come quello attuale.


Special child
di Arturo Ghinelli

Il grande sviluppo economico ha fatto crescere grattacieli nelle città, ma nelle campagne le scuole sono ancora fatte con i mattoni di argilla seccati al sole, come quelli che gli alunni del maestro Gao preparano con le loro mani per raccogliere i soldi che permetteranno alla supplente di andare a riprendersi l'alunno scappato in città a lavorare.
A 8000 Km da qui, il problema sembra essere lo stesso: mancano i soldi per la scuola.
Anche se noi , nel nostro piccolo, in dieci anni abbiamo ridotto la spesa per l'istruzione passando dal 4,2% al 3,9% del PIL,non vogliamo farci sorpassare del gigante cinese.


Le ragazze di Parigi e l'educazione
di Gianni Mereghetti

Mi ha colpito il giudizio che ha dato lo scrittore Luca Doninelli sul fatto che le ragazze di Parigi abbiano appiccato il fuoco in un palazzo per gioco e lo abbiano confessato in modo così disarmante. Doninelli ha colto nel segno, questo grave episodio porta ancor più alla luce l'urgenza dell'educazione.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Detonatori di idee
di Vincenzo Andraous

Anche oggi un'altra bomba ha estinto persone sconosciute, in storie mai ancora del tutto vissute, anche oggi una bomba ha mandato a quel paese la nostra bella partecipazione a ogni comprensione, figuriamoci compassione.
Forse occorre davvero denudare di tanti e troppi orpelli le nostre belle certezze, ritornare a quella prima aula scolastica che ci ha condotti alla nostra attuale condizione, sistemarci dietro i banchi, allontanandoci, per una volta, finalmente, dalla cattedra, per imparare qualcosa da quegli occhi disincantati, foss'anche la pietà per chi alla dignità umana non ha mai potuto abbeverarsi.


Legalità
di Fabio Brotto

Si è parlato molto, nella scuola e fuori di essa, di educazione alla legalità. Come di educazione alla salute. Su queste due educazioni nutro molti dubbi. Nutro molti dubbi, invero, sul fatto che nell'Italia di oggi esista qualcosa che meriti il nome di legalità. Se esiste, è un involucro vuoto, che appartiene alla sfera della rettorica, non a quella della persuasione. La legalità, come gli animali, ha bisogno dell'habitat che le si addice. Qui non c'è. Mi vengono, a questo proposito, in mente quattro fatti, senza nesso apparente tra loro, di cui uno abbastanza lontano nel tempo. Veda il lettore se un nesso possa essere intravisto.


Le declinazioni di multicultura
di Laura Tussi

L'educazione interculturale esige un lavoro continuo di interpretazione, da parte di chi insegna o di chi guida un gruppo di adolescenti o adulti in formazione, a incrociare punti di vista diversi nell'intento di farli convivere senza conflitto, richiede una capacità interpretativa continua che consenta di "disgelare le procedure e i contenuti del discorso, recuperando all'analisi il non detto, l'escluso ciò che è stato posto fuori del cerchio magico del discorso istituzionalizzato.
[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca

UN INIZIO



Raccontare la scuola

Mistero fragile
Repubblica - 10-09-2005
Forse è inutile e stupido dirlo, ma mi sento anche io padre di Daniele, il liceale milanese morto nei giardinetti sotto casa per avere sniffato butano. E soprattutto mi sento fratello dei suoi genitori, come chiunque abbia figli di quell´età, misteriosi e amatissimi, con i jeans larghi che cadono sotto il culo, lo zainetto, la bici, le poche parole, la bufera della vita nel cuore, i dieci euro in tasca, la foga di esistere che li fa spesso camminare in bilico su questo o quel precipizio.
[ leggi ][ commenta
Milano, chiusa la scuola araba
Repubblica.it - 08-09-2005
Il Comune di Milano decide di chiudere la scuola araba di via Quaranta. La decisione arriva con una lettera spedita dagli uffici del settore Educazione per mettere nero su bianco che lì, in quella ex fabbrica alla periferia della città, dove da sei anni studiano 500 bambini per la maggior parte figli di famiglie egiziane, non può esistere alcuna scuola islamica. "La posizione della Provincia è molto chiara: "Noi siamo per l'integrazione che deve avvenire attraverso la scuola statale, non quelle parificate. La scuola di via Quaranta, quindi, va chiusa, perché favorisce l'esclusione e non l'integrazione..."
[ leggi ][ commenta
Niente delegificazione per le scuole private.
Flc-Cgil - 03-09-2005
Ancora una delusione per il mondo delle scuole private (e per il Ministro Moratti).
Il Ministro Moratti non riesce a soddisfare nemmeno le richieste dei suoi più costanti sostenitori. L'attuazione della delegificazione della disciplina della scuola privata, compresi i suoi rilevanti finanziamenti, è rimandata a data da destinarsi .
Stavolta l'inefficienza e l'approssimazione degli uffici del Ministero, nonostante i numerosi consulenti e direttori generali legati da solidissimi rapporti fiduciari con il Ministro, ha prodotto meno del classico topolino, solo aspettative deluse.
[ leggi ][ commenta
Pensione integrativa: le ragioni del no
il Pane e le Rose - 28-08-2005
Pochi giorni fa, con l'annuncio di Maroni dello slittamento a settembre del decreto sul trasferimento del TFR ai Fondi pensione e dell'avvio della procedura del silenzio/assenso a gennaio 2006, si apre una fase importante e decisiva per tutti coloro che non intendono rassegnarsi a questo furto con destrezza perpetrato ai danni dei lavoratori e ideato dal governo di centro-destra per ingrassare la speculazione finanziaria attraverso l'avvio forzoso della cosiddetta previdenza integrativa. I tempi sono sempre più stretti e la possibilità che la delega salti - anche per le difficoltà economiche del Paese diviene una possibilità da non scartare. E' in questi mesi che si rende allora necessaria una forte azione che, svelando i reali giochi in atto, faccia montare l'opposizione sociale, prima al varo del decreto e poi, se mai il decreto verrà pubblicato, al trasferimento del TFR nel Fondi.
[ leggi ][ commenta
Alimentazione a scuola: in Lombardia frutta e verdura al posto dello snack
La tecnica della scuola - 27-08-2005
Il progetto, al via con il nuovo anno scolastico, è dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Lombardia prevede l'introduzione, all'interno di un centinaio di istituti situati a Milano e nelle province di Brescia e Cremona, di una serie di distributori automatici che erogheranno confezioni contenenti frutta e verdura al posto di bibite e merendine. Per contrastare l'obesità previsti anche corsi per docenti.
[ leggi ][ commenta
Promosso dal TAR
la Repubblica - Bari - 27-08-2005
Aveva fatto troppe assenze e quindi non «aveva conseguito la strumentalità di base». Per questo, Andrea a giugno, non è stato promosso. Per gli insegnati avrebbe dovuto ripetere l´anno e cioè la prima elementare, ma i giudici del Tar, ieri, hanno sospeso la bocciatura. E ora lui, a settembre, potrà frequentare la seconda elementare in attesa che il ricorso, presentato dai genitori, venga discusso nel merito.
[ leggi ][ commenta
2030: scuola ancora statale?
Tuttoscuola.com - 25-08-2005
Uno studio dell'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (Irpps) del Cnr, denominato "Il tempo è dalla nostra parte, scenari per l'Italia al 2030", cerca di disegnare gli scenari futuri e le misure politiche adeguate per l'Italia tra 25 anni.
Tra i vari argomenti affrontati (la famiglia, la fecondità e i ruoli di genere, gli anziani) c'è anche l'istruzione per la quale, in verità, le previsioni di cambiamento non sono sconvolgenti: secondo la maggioranza degli esperti consultati, "anche qualora a livello governativo dovesse prevalere un sistema di federalismo più o meno spinto, l'istruzione dovrebbe rimanere sotto il controllo statale", insieme al sistema sanitario.
[ leggi ][ commenta
Bonus più alti per gli alunni delle paritarie
Italia oggi - 24-08-2005
Crescono i rimborsi spesa per chi ha i figli iscritti alle scuole paritarie. Il bonus per l'anno scolastico 2004/05 è molto più sostanzioso rispetto agli anni precedenti, potendo fare affidamento su 20 milioni di euro aggiuntivi, che si traducono, in media, in un aumento delle agevolazioni che va di 100 ai 200 euro. Per ottenere il contributo, è necessario ovviamente essere in regola con l'iscrizione e aver pagato la retta per l'anno appena finito presso una scuola paritaria. Sono gli istituti non statali che hanno ottenuto il riconoscimento della parità e che dunque fanno parte del sistema pubblico dell'istruzione in base alla legge n. 30/2000.
[ leggi ][ commenta
Caro libri scolastici, inchiesta
Altroconsumo - 23-08-2005
Altroconsumo chiede che il governo mantenga i propri impegni tesi al contenimento della spesa delle famiglie. Per questo ha segnalato al ministro dell'Istruzione Letizia Moratti i risultati dell'inchiesta, chiedendo che solleciti i presidi a convocare i consigli di classe negli istituti in cui le adozioni non hanno rispettato il limite di spesa per provvedere a ridefinire le liste. L'associazione indipendente di consumatori invita anche i genitori a fare la propria parte, chiedendo ai presidi, se i tetti sono stati ignorati, di convocare il consiglio di classe e riconsiderare la scelta dei testi. Nel frattempo, congelare l'acquisto dei libri di testo.

[ leggi ][ commenta
La scuola della Moratti apre le porte al mobbing
Gilda Napoli - 22-08-2005
Effetti collaterali della scuola-azienda? Certo è che le scuole, poche risorse e molte perplessità nell´era Moratti, di recente di cambiamenti ne hanno dovuti affrontare parecchi, in velocissima sequenza. Come risultato, un clima sempre più teso che negli ultimi anni ha fatto aumentare il ritmo di lavoro degli uffici legali, privati e sindacali: si è infranto il tabù del mobbing, fino a dieci anni fa termine quasi sconosciuto dalle aule scolastiche, mentre i provvedimenti disciplinari si accumulano sulle scrivanie dei presidi e negli uffici della direzione regionale.
[ leggi ][ commenta
Il dibattito alla Camera sul precariato: il Governo sordo alle sollecitazioni dell'opposizione
Alba Sasso - 18-08-2005
Nel corso del dibattito alla Camera sul disegno di legge di conversione del decreto-legge sulle disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della Pubblica Amministrazione, sono state affrontate anche le questioni relative al precariato della scuola. Complessivamente sono cadute nel vuoto le sollecitazioni provenute dai banchi dell'Unione, con le quali abbiamo rimarcato con forza la necessità di segnare una netta inversione di tendenza rispetto a una politica di tagli che non serve neanche a risparmiare, ma risponde al tentativo di dequalificare sempre più la scuola pubblica.
[ leggi ][ commenta
Docenti inidonei licenziabili
La Stampa - 18-08-2005
Sì al licenziamento dei docenti inidonei dopo 5 anni, se incollocabili. Il via libera viene dalla Corte costituzionale (322, del 26 luglio 2005) che ha dichiarato infondata una questione di costituzionalità posta dal Tribunale di Roma, sulla norma della Finanziaria del 2003, che prevede la risoluzione del rapporto di lavoro per i docenti inidonei che non transitano in altre amministrazioni.
[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Diritti Umani/Siena: è uscito il nuovo programma del Master
Marco Mayer - 08-09-2005
 proposta 
Un Master che si rivolge a laureati italiani e stranieri che intendono intraprendere un itinerario professionale e/o di ricerca nei seguenti settori: promozione, tutela e monitoraggio dei diritti umani; azione umanitaria e cooperazione internazionale; prevenzione, gestione e mediazione dei conflitti; missioni di peacekeeping, ricostruzione postbellica e processi di democratizzazione. Il Master costituisce, altresì, un'ottima opportunità di formazione per chi già opera nel settore ed intende aggiornare - secondo i più avanzati standard internazionali - la propria preparazione tecnico-scientifica.

[ leggi ][ commenta
Convegno Psicofarmaci e Bambini
Gruppo Macro - 02-09-2005
 grande cocomero 
Cari amici,
se ancora non vi è giunta nostra comunicazione rinnovo l'invito al convegno "Psicofarmaci e Bambini" che si terrà in occasione del "Macro Festival" alla Rocca di Forlimpopoli domenica 2 ottobre 2005
[ leggi ][ commenta
Una canzone per fermare la povertà
Radio On The air - 30-08-2005
 musica 
Da settembre la radio web a circuito nazionale On the Air lancerà una canzone sul tema degli obiettivi del Millennio della cantautrice per la pace e la nonviolenza Agnese Ginocchio dal titolo: "I poveri non possono aspettare, stop alla povertà!". Il messaggio di sensibilizzazione verterà sul tema della campagna internazionale degli obiettivi del millennio.
[ leggi ][ commenta
Un anno fa: per non dimenticare Enzo
Pino Scaccia - 28-08-2005
 storie 
Enzo aveva un'idea cosi' forte della vita da parlare spesso della morte. Parlarne senza paura, quasi deridendola. Cosi' fra i ricordi che mi legano a questo reporter entusiasta e sfortunato, mi ritrovo quello che appena una settimana fa, non mi ero accorto fosse un vero e proprio testamento. Addirittura aveva scherzato sui suoi funerali, li aveva raccontati come di un evento lontanissimo e in qualche modo festoso, non un momento di lutto: "Voglio che si rida, avete notato? Ai funerali si finisce sempre per ridere: è naturale, la vita prende il sopravvento sulla morte."...

[ leggi ][ commenta
Per la libertà della ricerca scientifica
www.lucacoscioni.it - 27-08-2005
 appelli 
Congresso mondiale per la libertà di ricerca
La libertà di ricerca è in pericolo in molti luoghi del mondo. La sua difesa è una frontiera globale, che richiede iniziative e organizzazioni adeguate. Dopo la sessione costitutiva, l'Associazione Coscioni organizza a Roma, il prossimo febbraio, il primo Congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica. Ma soltanto se riusciremo a raccogliere 50.000 euro entro la metà di ottobre.
[ leggi ][ commenta
Una medaglia per Enzo
www.diario.it - 26-08-2005
 messaggio 
Una medaglia al valor civile a Enzo Baldoni. Enrico Deaglio, il direttore di Diario, lo ha recentemente proposto al presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. L'associazione Articolo 21, impegnata sul fronte della libertà di stampa, ha deciso di sposare l'iniziativa e ha avviato una raccolta di firme on line, certa che "il Presidente della Repubblica troverà i modi e le forme più opportune per ricordare una persona leale e generosa ed un giornalista rigoroso e coraggioso".
[ leggi ][ commenta
Lavoro minorile: quale prevenzione e quali tutele?
La voce - 24-08-2005
 sociale 
E' forse passato troppo sotto silenzio il dato rilevato dalla Commissione di indagine sull'esclusione sociale (1) relativo ai minori poveri che, nel 2003, hanno rappresentato il 22,1% dei soggetti in condizioni di povertà nel nostro Paese, dato per altro in crescita dello 0,3% rispetto all'anno 2002. Pur consapevoli che questo dato va letto avendo ben presenti le diverse situazioni familiari e connettendolo con altri elementi di specificità quali la realtà dei minori immigrati e quella dei piccoli rom, non possiamo tuttavia non vedere in esso elementi di forte preoccupazione.
[ leggi ][ commenta
Cyber freedom
cyberfreedom.olografix.org - 23-08-2005
 proposta 
Pescara, 3 settembre: resistenza culturale contro la censura. Un convegno aperto, al quale chiunque abbia delle esperienze di censura o di informazione negata da raccontare, può liberamente partecipare.
"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario" G. Orwell.
[ leggi ][ commenta
Cindy Sheehan, quota 1625
Il Manifesto - 22-08-2005
 NO WAR 
Washington, New York, San Francisco, Chicago. Ovunque veglie di solidarietà con la «peace mom».
Con le veglie la battaglia di Cindy è diventata un movimento nazionale, tanto che ormai sono molti - commentatori non solo liberal, politici non solo democratici - che hanno preso a esortare Bush perché si decida a incontrare Cindy. Una delle più affollate è stata la veglia a Lafayette Square, la piazza di fronte alla Casa bianca, a Washington. Ma ne sono state organizzate dappertutto: a New York, a Los Angeles, a San Francisco, a Chicago e in una miriade di piccole città.

[ leggi ][ commenta
Paga e sarai nel mio libro
Repubblica.it - 19-08-2005
 curiosità 
Dodici tra i più letti autori americani, dal maestro dell'horror Stephen King al genio del legal thriller John Grisham, vi offrono una parte nel loro prossimo romanzo, in cambio di un'offerta al Fondo americano per la difesa della libertà di pensiero, di stampa e di opinione. Grandi romanzieri che scendono i campo in difesa di noi piccoli giornalisti, perché la libertà di pensiero è un bene comune, senza neppure i confini, sempre più permeabili secondo i critici, tra fiction e news.
[ leggi ][ commenta
Per la giustizia
Peacereporter - 18-08-2005
 messaggio 
Il massacro della comunità di pace di San Josè de Apartadó del 21 febbraio scorso è arrivato sui banchi della Corte Penale Internazionale, come crimine di lesa umanità e atto di genocidio, su iniziativa di un gruppo di parlamentari colombiani. PeaceReporter è stato tra i primi mass-media in Italia a denunciare l'efferato crimine che ha avuto una forte risonanza internazionale. Cristiano Morsolin, redattore dell'Osservatorio Indipendente sulla Regione Andina e nostro collaboratore, ha ricevuto a Bogotà pesanti minacce per aver osato infastidire "i poteri forti", i "signori della guerra" con i suoiarticoli sulla mobilitazione e sull'indignazione europea e italiana in seguito al massacro.

[ leggi ][ commenta
A proposito di uranio impoverito
la Gazzetta del Mezzogiorno - 18-08-2005
 NO WAR 
Tornare ancora, a distanza di anni, a parlare del «caso uranio impoverito» è come confrontarsi con un incubo ricorrente. L'incubo di un Paese che, ogni volta che c'è qualcosa di poco chiaro, impiega un mucchio d'anni e soldi dei contribuenti per non trovare alcuna verità. Così (malgrado la Commissione governativa guidata dallo scienziato Franco Mandelli - che ha finito il suo lavoro - e un'altra Commissione, quella del Senato - che l'ha appena iniziato - e malgrado 23 reduci morti e 124 malati), dieci anni dopo l'inizio della guerra in Bosnia, l'Italia è ancora incastrata in un dubbio: l'uranio che lì è stato sparato ha causato i tumori e l'infertilità e i casi di progenie deforme che hanno poi afflitto i militari italiani?
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Louvre
Il nuovo sito internet del museo si distingue in particolare per:
- la ricchezza dei contenuti (130mila le opere esposte, 140mila i disegni online, 1500 capolavori oggetto di piccoli dossier esemplificativi... )
- l'incontro con il museo (percorsi di visita creati secondo i bisogni e i criteri dell'internauta)
- il valore culturale (dossier tematici, moduli multimediali, magazine e rubriche... )
- gli interessi dei vari pubblici (spazi per giovani, professionisti, giornalisti, insegnanti, disabili...)
- la trasversalità della navigazione.
(Tratto da http://ted.sophia.it)

Editoriale scienza
Nello speciale scuola 6 progetti che possono entrare a far parte del POF:
PRIMA SCIENZA - per la scuola dell'infanzia
ACQUA - per il primo ciclo della scuola primaria
ARIA - per il primo ciclo della scuola primaria
AMBIENTE - per il primo ciclo della scuola primaria
ASTRONOMIA - per il primo ciclo della scuola primaria
ALIMENTAZIONE - tutti i cicli della scuola primaria

Onu dei giovani
L'11 settembre 2005 si svolgerà la Marcia per la giustizia e la pace Perugia-Assisi. Questa edizione si caratterizzerà con le seguenti parole d'ordine:
Mettiamo al bando la miseria e la guerra.
Riprendiamoci l'Onu.
Io voglio. Tu vuoi. Noi possiamo.
Inoltre a Terni l'8-9-10 settembre 2005 si svolgerà l'Assemblea dell'Onu dei giovani, delle ragazze e dei ragazzi.
Altre info su http://www.superando.it

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti.
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi. Cura il sito Maurizio Guercio.

  Newsletter precedente Newsletter successiva