Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 02/05/2004 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 02/05/2004
raccontiscaffali

Sommario

LA LINEA DEL TEMPO

Spagna nel cuore

di Grazia Perrone
Maria Olandese ringrazia
di Giuseppe Aragno
Storia del primo maggio
di Collettivo Bellaciao

ORIZZONTI

Se questa è democrazia

di Alberto Biuso
Melfi e serial killer
di Bruno Ugolini

PARLIAMO DI NOI

Ben venga maggio

di Fabrizio Dacrema
Tutor: possibili scenari e delibere dei Collegi
di Gianni Gandola e Federico Niccoli
Contrari al tutor
di Francesco Mele
Dal docente unico al team teaching
di Anselmo Fazzone
Dalla scuola dell' autonomia all'autoscuola
di Luciano Zatta
L'obbedienza non è più una virtù
di Filippo Flez
Tot capita tot sententiae
di Pino Patroncini

NELLE SCUOLE

Chi dice le bugie?

di Gilberto Stevenazzi
Non disponibilità
di Precarius
La mozione di Afragola
di Scuola Media
Referendum?
di Anita
Muri di gomma
di Danilo Sbarriti

CULTURA E PALAZZI

L’involuzione teorizzata dalla Moratti

di Annalisa Colombo
Il problema non è Darwin… soltanto!
di Maurizio Tirittico
Marcia indietro
di Alba Sasso
Riscrittura delle Indicazioni Nazionali?
di Maurizio Tirittico

NUOVO SPECIALE VALUTAZIONE

Invalsi: strategia cercasi

di Antonio Valentino

SCRITTURE E RACCONTI

L'Aquila, seconda parte
di Annalisa Rossi
Due avventure
di Nico D'Aria
Genio ribelle
di Roberta Bedosti


Spagna nel cuore
di Grazia Perrone

Il secondo giorno delle "giornate di Spagna" il giornale della Cnt affermava: “I lavoratori armati sono la sola garanzia della rivoluzione. Tentare di disarmare i lavoratori significa collocarsi dall’altra parte della barricata (…) Operai non lasciamoci disarmare.



Maria Olandese ringrazia
di Giuseppe Aragno

Questo Paese che non ha memoria, che non sa e non vuole sapere, oggi si scusa coi fascisti e mette gli antifascisti sullo stesso piano dei carnefici di Salò.


Storia del primo maggio
di Collettivo Bellaciao

Il 1 Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d'ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran parte del movimento sindacale organizzato del primo Novecento.

[ leggi (3 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


Se questa è democrazia
di Alberto Biuso

Le foto degli iracheni torturati dall'esercito statunitense possono scandalizzare solo chi ha davvero creduto che la guerra scatenata dai petrolieri fondamentalisti fosse uno strumento di liberazione dalla dittatura di Saddam Hussein.


Melfi e serial killer
di Bruno Ugolini

Il serial killer occupa le prime pagine dei giornali. Sono quasi scomparse, invece, le cronache di Melfi dove migliaia di giovani operai, fino ad ieri tranquillissimi, hanno scoperto che magari lavorare di notte per due o tre settimane di seguito fa male alla salute. Hanno avuto l’ardire di chiedere di intervallare una settimana di notte con una di giorno.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ben venga maggio
di Fabrizio Dacrema

Assistiamo ad una preoccupante tendenza a dividere il movimento tra buoni (favorevoli all’abrogazione della legge 53) e cattivi (non disponibili a giurare sull’abrogazione immediata). Se la cosa continua così non è difficile prevedere prossime espulsioni dal movimento e dai suoi cortei … a tutto beneficio della Moratti e di Berlusconi.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Tutor: possibili scenari e delibere dei Collegi
di Gianni Gandola e Federico Niccoli

Nei fatti, sulla questione del tutor e delle funzioni tutoriali si sta verificando nelle scuole una molteplicità di situazioni. Interpretazioni e prese di posizione diverse rese possibili da diversi fattori. Vediamo in concreto cosa succede o può succedere nelle scuole, nei vari Collegi docenti.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Contrari al tutor
di Francesco Mele

Questa discussa figura ha innescato un dibattito che è passato attraverso successive elaborazioni, riflessioni e correzioni di tiro da parte dei diversi protagonisti del movimento e delle organizzazioni sindacali.



Dal docente unico al team teaching
di Anselmo Fazzone

Il cuore della nuova scuola è rappresentato dai moduli organizzativi costituiti da tre insegnanti su due classi” : rilanciamo il processo riformatore avviato negli anni ’70.


Dalla scuola dell' autonomia all'autoscuola
di Luciano Zatta

Il mio può sembrare un gioco di parole, un'assonanza creata ad arte per suscitare forse un sorriso, ma vi assicuro che non è così. Basta consultare un documento elaborato dal MIUR e intitolato "Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore obbligatorio per i minorenni dal 1° luglio 2004".



L'obbedienza non è più una virtù
di Filippo Flez

Noi siamo in attesa NON dei necessari chiarimenti sul piano contrattuale dei rapporti di lavoro ma del ritiro del decreto …e questa la dice lunga.



Tot capita tot sententiae
di Pino Patroncini

" Sarebbe problematico accorgersi che una grandissima intesa sui temi dell’istruzione da parte della maggioranza viene messa in discussione quando si comincia a entrare nel merito.”


Chi dice le bugie?
di Gilberto Stevenazzi

DICE Letizia Brichetto Arnaboldi in Moratti, MINISTRO dell’ ISTRUZIONE : “ Finalmente i genitori possono scegliere la scuola per i figli ! “
Ma qual è l’offerta formativa veramente di qualità ?…giudicate voi…



Non disponibilità
di Precarius

La mozione del Collegio docenti, del Consiglio d'Istituto per chi si trova in una fase avanzata, nell'avversare le disposizioni previste dalla riforma con l'applicazione dei principi fissati nell'autonomia costituzionale , è rafforzata dalle dichiarazioni personali, sull'opzionalità delle scelte.



La mozione di Afragola
di Scuola Media

Non si ritiene possibile nè in alcun modo funzionale l'applicazione retroattiva di una disposizione di legge.


Referendum?
di Anita

30 marzo 2004: deciso dal Consiglio Nazionale all'unanimità la indizione di un referendum abrogativo avverso la L.53/03 primo passo della riforma Moratti.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Muri di gomma
di Danilo Sbarriti

Il 27 Aprile scorso abbiamo inviato al presidente della regione Toscana una lettera per impugnare il D.L. 59 in Corte Costituzionale. Ad oggi ancora niente e i termini per presentare ricorso scadono Martedì prossimo 4 Maggio.



L’involuzione teorizzata dalla Moratti
di Annalisa Colombo

La mancanza nei futuri programmi scolastici della teoria darwiniana dell’evoluzione assume maggior evidenza se si pensa che l’argomento dell’origine dell’uomo verrà affrontato solo nell’ora di religione, naturalmente in ottica creazionista.
[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Il problema non è Darwin… soltanto!
di Maurizio Tirittico

Tutto ciò che si muove contro i contenuti della riforma Moratti è indubbiamente utile, ma non è un po’ pochino vedere solo le pagliuzze in un processo che l’attuale amministrazione ha già avviato e vuole portare a termine, e non preoccuparsi invece della trave, di tutto l’insieme che sostanzia la riforma?


Marcia indietro
di Alba Sasso

C’è voluta una mobilitazione degli intellettuali, c’è voluto un appello promosso da scienziati di fama internazionale e sottoscritto da più di 40mila persone per convincere il Ministro per ora a istituire una commissione per reintrodurre lo studio delle teorie evoluzionistiche nei programmi scolastici.



Riscrittura delle Indicazioni Nazionali?
di Maurizio Tirittico

Gentile Professoressa Levi Montalcini,
mi congratulo con Lei per l’alto onore che Le è stato concesso dal Ministro Moratti di presiedere una Commissione incaricata di “dare precise indicazioni che costituiranno la base di tutti i programmi educativi”...



Invalsi: strategia cercasi
di Antonio Valentino

Due, in particolare, sono le questioni su cui il Decreto appare carente: l'indipendenza dal potere politico, questione per alcuni versi centrale, se si vuole creare un servizio che possa esercitare la propria funzione senza rischi di ricatti o di condizionamenti. e la debolezza della visione strategica, basata su una centralità della valutazione degli apprendimenti che appare poco condivisibile.
[ leggi (1 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


L'Aquila, seconda parte
di Annalisa Rossi

Fu in quei giorni d’oblio che Francesco sognò l’aquila napoletana. Fu allora che prese forma il suo piano. Fu allora che ricordò la promessa.



Due avventure
di Nico D'Aria

La prima nauseante, la seconda così incredibile che mi ci sono volute due mail per raccontarla...


Genio ribelle
di Roberta Bedosti

Ecco io… non sono certo come Matt Demon. Lui era un genio, però è un po' così: io vedo subito le soluzioni. I numeri mi ballano davanti e…. e trovano il loro posto.


 

Brevi di cronaca

DOPO IL 20 MARZO



IL POPOLO DELLA PACE NON SI FERMA

Se non ora quando?
Cobas scuola - 01-05-2004
15 MAGGIO 2004 MANIFESTAZIONE NAZIONALE
a Roma
per l'abrogazione della "riforma" Moratti
il ritiro dei decreti
contro la precarizzazione.
SCIOPERO per l'intera giornata

[ leggi ][ commenta
Allargamento Europeo
Europa - 30-04-2004
Dopo la crescita da 6 a 15 membri completata con successo, l'Unione europea si prepara adesso al più grande allargamento della sua storia, in termini di scopi e di diversità. 13 paesi hanno avanzato la richiesta di entrare a farne parte come nuovi membri: per 10 di questi paesi - Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia e Ungheria - l'adesione è prevista per il 1 maggio 2004.
[ leggi ][ commenta
Anno: 2004
Arabmonitor - 30-04-2004
Mentre il mondo commemora un genocidio di dieci anni fa, quello del Ruanda, si assiste a un altro massacro a cui non si reagisce con lo sdegno dovuto. Evidentemente è più facile istituire Giorni della memoria e dedicare un minuto di silenzio in memoria delle vittime a distanza di tanti anni, che non intervenire per far cessare un crimine che si svolge in diretta, per di più commesso dal Paese più potente del pianeta con cui molti governanti del mondo si dichiarano solidali. Ma d'altronde, quando la barbarie imperversava per l'Europa, la sorte del Ghetto di Varsavia, i settemila studenti e insegnanti sterminati a Kragujevac (Jugoslavia), il massacro di Lidice (Cecoslovacchia), per punire la città che ha reso il mondo un posto migliore eliminando un tal Heydrich, l'esecuzione in una chiesa di Oradour sur Glane (Francia) di 250 tra student! i e insegnanti, oppure la carneficina di Marzabotto, avevano forse suscitato immediatamente rifiuto e sdegno per quello che era stato commesso?

[ leggi ][ commenta
Sull’integrazione scolastica degli allievi con disabilità
Rolando Borzetti - 30-04-2004
In vista della riunione del 4 maggio 2004 dell’Osservatorio permanente per l’integrazione scolastica delle persone in situazione di handicap, costituito presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Federazione delle Associazioni Nazionali dei Disabili (FAND) e la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap (FISH) hanno ritenuto di redigere una nota comune per segnalare le difficoltà che più si frappongono al pieno esercizio del diritto allo studio da parte degli alunni e degli studenti con disabilità e per formulare proposte e richieste mirate a migliorare le condizioni, strutturali e funzionali, che incidono sulla qualità dell’integrazione scolastica.

[ leggi ][ commenta
Pena Capitale
Galileo news - 29-04-2004
"L'approvazione da parte della commissione diritti umani dell'Onu, anche per quest'anno, della risoluzione contro la pena capitale è un grande passo avanti", ha dichiarato Sergio D'Elia, segretario dell'associazione "Nessuno Tocchi Caino", che dagli anni Novanta è impegnata in una campagna per la moratoria universale delle esecuzioni capitali. "Ormai sono sempre di più i paesi membri che votano a favore di questa iniziativa, che attende solo il passaggio all'Assemblea Generale dell'Onu, la massima autorità dei governi". Perché il passo avanti sia sostanziale, infatti, la discussione deve essere fatta nelle camere politiche dell'Onu, per una acquisizione definitiva del no alla pena di morte da parte della comunità internazionale. Passo che, però, per otto anni consecutivi non si è mai concretizzato.

[ leggi ][ commenta
Ogm a merenda
Il Manifesto - 28-04-2004
Nonostante il voto favorevole dell'Italia (lo scorso dicembre si era astenuta), il mais BT11, destinato all'alimentazione umana, ieri è stato nuovamente bocciato dal consiglio dei ministri europei; grazie anche a un altro voltafaccia, quello della Spagna di Zapatero, aveva detto sì e ieri invece si è astenuta. Toccherà adesso alla Commissione europea pronunciarsi sull'autorizzazione al commercio, ma la decisione è scontata visto che la stessa Commissione aveva avviato la procedura per la commercializzazione. Entro giugno mangeremo il primo organismo modificato autorizzato dalla Ue dopo la moratoria del 1998, travestito da pop corn o da merendina.

[ leggi ][ commenta
Violante a Casini: basta equivoci
Ufficio Stampa Ds Camera - 28-04-2004
Il Presidente del Gruppo dei Democratici di sinistra, on. Luciano Violante, si rivolge al Presidente della Camera, on. Pier Ferdinando Casini, sottolineando come, anche in occasione del Decreto Ministeriale sull’autonomia didattica degli atenei, il Governo non consenta al Parlamento di svolgere con chiarezza e compiutamente le proprie funzioni.

Il Governo chiede modifiche al regolamento vigente sull’autonomia didattica degli atenei o vuole sostituire integralmente la normativa varata nel 1999?
Il testo del relativo Decreto Ministeriale, trasmesso per il dovuto parere alle Commissioni parlamentari competenti, è assolutamente equivoco.
[ leggi ][ commenta
Unico obiettivo: il mercato
Il Manifesto - 27-04-2004
Tutte le riforme del sistema dell'istruzione, dall'infanzia all'Università, messe in campo dal governo, hanno un tratto comune e un unico fine: la trasformazione di una impresa cognitiva in un'azienda. Occorre raccogliere la sfida nominale dell'innovazione tecnologica e scientifica e dell'organizzazione sociale e urbanistica nella globalizzazione per declinare altrimenti una proposta capace di coniugare saperi e sapienze con il rispetto dell'autonomia dei luoghi della didattica e della ricerca.

[ leggi ][ commenta
I come integrazione
Repubblica - 26-04-2004
Una delle prime cose che ho imparato quando ho frequentato la scuola elementare è stato l'alfabeto e prima della lettera I vi è la lettera H.
Ho cercato e ricercato nella riforma, nei decreti successivi e anche nella proposta Bertagna, ma è proprio difficile trovare la lettera H, dell'Handicap non se ne parla. mi sono chiesta allora che fine farà mio figlio che ora sta frequentando la scuola materna e che è affetto da sindrome di Down.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
IL TATZEBAO

educazione lavoro politica pace giustizia democrazia : appelli coordinamenti e pubbliche iniziative dal villaggio globale da inviare a fuoriregistro


new
IL DESTINO DELL’AFRICA NON E’ IMMUTABILE
MOLTO DIPENDE DA NOI!

new


vai all'indice
Festival della scuola pubblica
Scuola futura - 01-05-2004
 comunicato 
Siamo convinti che la nostra collettività affondi le radici del suo futuro nella Scuola Pubblica; essa è un bene di tutti a cui tutti, comunque, partecipano e rappresenta il pilastro portante di quella comunità educante i cui confini vanno ben al di là delle mura delle istituzioni scolastiche.


[ leggi ][ commenta
Acqua in bocca!
Attac Italia - 30-04-2004
 pianeta 
Le ultime notizie sullo scandalo della vendita di acqua di rubinetto (a quanto pare purificata ed arricchita) da parte di Coca-Cola nel Regno Unito rappresentano solo la punta dell'iceberg di quello che c'è dietro al mercato dell'acqua in bottiglia. Il danno non si limita al mero inganno al consumatore sul tipo e la qualità di acqua che sta comprando, ma include vari aspetti su un affare che si basa sulla privatizzazione di un bene vitale e pubblico.

[ leggi ][ commenta
Senza parole
Pier Alberto Caruso - 30-04-2004
 espressioni 



[ leggi ][ commenta
In famiglia
RAB - 30-04-2004
 sociale 

In Italia ai 2,5 milioni di famiglie povere si aggiungono altri 2,4 milioni di nuclei a rischio.
Aumentano divorzi e single, in crescita le nascite.
Le stime dell’Eurispes in un convegno a Torino di Federcasalinghe e Provincia.

[ leggi ][ commenta
7) Dal carteggio Adam Smith – Berlusconi
Aldo E. Quagliozzi - 29-04-2004
 opinione 
Non c’è in Europa, anzi, nel mondo, un solo paese in cui sia stato possibile, senza spargimento di sangue, un ribaltone come quello che in Italia ha visto il crollo del regime democristiano ed aperto la strada a quel rinnovamento di cui lei potrà essere il protagonista.

[ leggi ][ commenta
Andiamoli a prendere
Anna Daria - 28-04-2004
 messaggio 
Vorrei riuscire ad organizzare una delegazione di madri che vada prendersi i figli, o gli amici o i fratelli o gli amanti o i mariti a Nassirya.
In realtà questa richiesta che ci mette pena e angoscia potrebbe essere un’opportunità, facciamo diventare virtuoso un circolo vizioso, i sequestratori non chiedono armi o soldi, non ci chiedono di uccidere o rapire i responsabili della guerra, ci chiedono manifestate per la pace, manifestate per il diritto del popolo iracheno a resistere. (Luisa Morgantini)

[ leggi ][ commenta
Gli autori presentano
Roma Intercultura - 27-04-2004
 incontri 
A Roma il 30 aprile: incontro dibattito sul tema della comunicazione interculturale.
Promuove e interviene la Delegata del Sindaco per la Multietnicità, Franca Eckert Coen. Saluto e intervento introduttivo di Renzo Prencipe, Presidente CSER.

Gianfranco Bettetini - Capirsi e sentirsi uguali. Sguardo sociosemiotico al multiculturalismo
Claudio Baraldi - Comunicazione interculturale e diversità.

Coordina e conclude: Antonio Nanni
Responsabile Ufficio Studi ACLI Nazionale
Vicedirettore CEM Mondialità.

[ leggi ][ commenta
Pulci Nella Mente
Elpidio Iorio - 27-04-2004
 teatro 

Pulci Nella Mente, per dieci giorni (dal 30 aprile al 9 maggio 2004), accoglierà, a titolo completamente gratuito, scuole di ogni ordine e grado e università provenienti da tutto il territorio nazionale e che presenteranno le loro produzioni preventivamente selezionate.

[ leggi ][ commenta
L'Italia coltivi grata la memoria fascista...
RAB - 26-04-2004
 libri 
Un dizionario (firmato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri targata Berlusconi-Fini-Bossi-Buttiglione) della memoria nazionale (al femminile) da coltivare per capire (e onorare) passato e presente. Il terzo volume di "Italiane", in distribuzione gratuita nelle edicole martedì 27 aprile, ultimo giorno utile prima della partenza ufficiale della campagna elettorale, contiene vere perle.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Il Carcere entra a scuola
Progetto di prevenzione della devianza minorile rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori (Elaborato dal Centro di Documentazione Due Palazzi di Padova)
"Dopo le esperienze realizzate negli anni scorsi con le scuole di Limena e Camposampiero (PD), il Comune di Padova ci ha dato la possibilità di organizzare un programma sperimentale per la prevenzione della devianza rivolto a tutte le scuole medie superiori della città che si renderanno disponibili a partecipare all'iniziativa. Il progetto inizierà nei primi mesi del 2004."

Collettivo Bellaciao
Un nome scelto per indicare la volontà di ispirarci, praticandoli, ai valori della Resistenza italiana ed europea, cioé quelli dell'antifascismo, della democrazia diretta, del diritto all'indipendenza dei popoli da ogni sfruttamento coloniale e neocoloniale, nel rispetto dell'uguaglianza fra etnie, religioni e culture diverse e del rifiuto della guerra per risolvere le controversie internazionali. Il Collettivo, che aderisce al Forum Sociale Europeo, risponde ad un bisogno di massima unità, contro ogni divisione e strumentalizzazione, fra donne e uomini di generazioni diverse che lottano per il conseguimento di obiettivi specifici che la loro pratica sociale di volta in volta propone ed aspira a divenire una scuola di lotta e di autoformazione ed una palestra di democrazia.

Non sopportiamo la tortura
La campagna mondiale per l'abolizione della tortura, lanciata il 18 ottobre 2000, ha rappresentato una delle più grandi iniziative della storia di Amnesty International. In Italia, la campagna ha preso il nome di "Non sopportiamo la tortura" ed ha portato a:
435.000 FIRME raccolte per i 28 casi
1402 INIZIATIVE nazionali e locali
182 SCUOLE E UNIVERSITÀ dichiarate "zone libere dalla tortura" 20.000 FIRME raccolte per sostenere l'introduzione immediata del reato di tortura nel codice penale

I Testimoni
Nello scegliere la strada della CARITA', della GIUSTIZIA, della PACE, vi sono alcuni personaggi che rappresentano per il vissuto di ogni uomo, cristiano e non cristiano, delle figure esemplari, dei punti di riferimento. Abbiamo pensato di fare alcune piccole e necessariamente incomplete pagine che parlano di loro, che tracciano il profilo delle loro opere, che possano essere un momento di riflessione.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Il Progetto - Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti (redazione), Maurizio Guercio (sito).

  Newsletter precedente Newsletter successiva