Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 21 - a.s. 09/10
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 28/02/2010
raccontiscaffali

Sommario

PUBBLICA ISTRUZIONE

Un'altra possibilità

di Claudia Fanti
Rapporto Agnelli
di Florenti
Parla solo se interrogato
di Vittoria Menga
Le iscrizioni al buio nella nuova scuola
di Franco Buccino

OBIEZIONI

Paola Frassinetti, il governo e le foibe: la verità è di Stato

di Giuseppe Aragno
Illegittimo individuare i perdenti posto prima del 22 marzo
di Francesco Sola
Ma quale sindacato...... questo ormai è solo patronato!
di Libero Tassella

CONSIDERAZIONI

Il tirapugni del bullo

di Vincenzo Andraous
I privilegi di essere servi
di Gianfranco Pignatelli
Ultime da Terni
di Giocondo Talamonti


Un'altra possibilità
di Claudia Fanti

Però bisogna credere in una società diversa che tenda all'ideale della cooperazione per vincere le sfide della storia, dell'ambiente, delle difficili e confuse vicende delle relazioni fra i popoli. Si parte dal basso che non è basso perché piccolo. E' il primo periodo della formalizzazione, è fondamento e fondamenta per costruire una cittadinanza rigorosa, seria, ricercatrice del sé e dell'altro. E' l'avvio alla reale integrazione di persone e culture. E' l'unico antidoto ai mali che affliggono da sempre l'uomo e il suo esistere: corruzione, malversazione, crimini di ogni tipologia si fondano su sistemi educativi violenti e competitivi, su storie di soprusi ed emarginazione, su invidia e gelosia dello status sociale e intellettuale altrui. La malattia del nostro vivere è l'affanno unito alla spietata corsa ai risultati del qui e adesso, del "far vedere"ciò che si fa a scapito del cosa si pensa e dei percorsi riflessivi e lungimiranti opposti alla mitologia dell'apparire.



Rapporto Agnelli
di Florenti

Puntuale, a riforma Gelmini in decollo (?), arriva questo rapporto a ribadire una situazione ben nota agli addetti ai lavori.
Sono condizioni storiche,strutturali,ambientali ecc. a creare in Italia questo divario. E il ministero dell'istruzione com'è intervenuto? Facendo di tutta un'erba un fascio, utilizzando da anni in modo scorretto alcuni dati statistici per bollare in negativo i prodotti della scuola italiana tutta, per poi concludere che data questa scarsa qualita' non vale la pena investire in questo settore, e via con i tagli, anziche' intervenire opportunamente a seconda delle varie specificita'.
Anche questo Rapporto Agnelli ritardato andrà poi interpretato, fatto è che la nostra categoria è stata additata dal e al risentimento di luoghi comuni ben noti e diffusi fra la gente, gente d'altra parte incantata dal sortilegio che in italia conduce a questo inquietante esperimento spettacolar-politico, gente fra la quale si annoverano incredibilmente molti stessi insegnanti.



Parla solo se interrogato
di Vittoria Menga

Parla solo se interrogato: una volta questa frase era considerata il paradigma dell'autoritarismo scolastico e dell'antidemocrazia. Vecchi tempi, che nessuno può rimpiangere. Ma il «nuovo» che avanza non si può dire che allarghi il cuore. Oggi la nuova religione è l'aziendalese, che recita così: non tematizzare un problema, se prima non hai trovato la soluzione. I managers non hanno tempo da perdere con inutili seghe mentali. Il pensiero critico e problematico fa perdere tempo. Vuoi essere disfattista e ripiegato su te stesso? Continua a piangerti addosso.



Le iscrizioni al buio nella nuova scuola
di Franco Buccino

Dopo la marcia trionfale della riforma "epocale" della scuola superiore, di cui si stanno spegnendo gli ultimi echi, torniamo al quotidiano precario e soprattutto incerto. Dai regolamenti definitivi, di cui ancora non c'è traccia, alla circolare sulle iscrizioni, l'altro giorno pubblicata. Che consiste esclusivamente in un banale modello di domanda di un genitore al dirigente di un istituto di istruzione secondaria di secondo grado, e annessi modelli di avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica, che non mancano mai. Come i nuovi soldi per le private, mentre massacrano la scuola pubblica.
Il resto dovrebbero dirlo e farlo le scuole. È a dire: quali indirizzi, opzioni, percorsi si attuano nei diversi istituti. Peccato che, ad oggi, nessuna scuola è in grado di dirlo e di farlo.



Paola Frassinetti, il governo e le foibe: la verità è di Stato
di Giuseppe Aragno

Ora si fa così: delle foibe nelle scuole parlano solo "testimoni diretti di quei fatti, nonché studiosi che abbiano approfondito il tema con serenità e rigore". Chi decida quale sia il confine tra serenità e dissenso non si capisce bene, né si sa chi garantisca che rigore non sia sinonimo di consenso o, peggio ancora, di allineamento alla vulgata politica che poco ha a che vedere con la storia. In quanto ai testimoni, chi dissente, cos'è, un "testimone falso"?.
Domande senza risposte.




Illegittimo individuare i perdenti posto prima del 22 marzo
di Francesco Sola

Pervengono alla sede sindacale SAB richieste di chiarimenti in merito alla formulazione delle graduatorie d'istituto e di compilazione dei vari modelli consegnati in questi giorni dalle scuole per l'individuazione di eventuali soprannumerari a.s. 2010/2011.
Il sindacato SAB, che aveva già denunciato tale illegittimità, in relazione alle schede consegnate ed alla tempistica prevista dal contratto sulla mobilità del personale scolastico, fa rilevare quanto segue.



Ma quale sindacato...... questo ormai è solo patronato!
di Libero Tassella

Resto sempre più convinto che i sindacati facciano iscritti o li mantengano non, come dovrebbe essere, sulle e per le loro posizioni politiche, sulle idee che riescono a mettere in campo, sulla strategia, sulla loro capacita di aggregare e di lottare, bensì quasi esclusivamente sul patronato e questo patronato è ormai esercitato in un regime di assoluto monopolio dalle centrali e dalle centraline sindacali. Un patronato in effetti, a totale carico dello Stato, fatto da professionisti della burocrazia vecchia e della nuova online.



Il tirapugni del bullo
di Vincenzo Andraous

Un fermo di routine della Polizia di Stato ha consentito il ritrovamento di un tirapugni sull'auto di un ragazzo da poco diventato diciottenne, un tirapugni per incontrarsi dietro l'angolo. Forse non è il caso di farne un dramma, di esagerare con le parole, di mischiare quel che è successo con ciò che non è possibile prevedere, ma la mia esperienza, unita a quella di tanti altri ragazzi che faticando, lavorando, impegnandosi, ritornano a vivere nella Comunità Casa del Giovane, mi spingono a pensarla diversamente, a tenere ben presente il rischio che possa accadere l'irreparabile, ciò che nessun padre e nessuna madre vorrebbero succedesse al proprio figlio, cìò che un adolescente non riesce neppure a immaginare, la vita a perdere di qualcuno, la propria esistenza gettata in pasto a una cella lontana dalla propria famiglia.



I privilegi di essere servi
di Gianfranco Pignatelli

Uomini in comodato d'uso. Appartengono a questa categoria quelli di Silvio. Morale, reputazione e dignità date in gestione al loro padrone. Lui nomina, gratifica, santifica. Oppure protegge, giustifica e assolve. Capita così che, se ti dimostri più vorace che capace, arriva lui. Da indagato, vai bene, da imputato meglio. Perseguitato, prima che giudicato. Condonato o amnistiato, prima che condannato. Tutto grazie a lui. Se sei suo, saranno tue immunità e impunità. Silvio arringa come un tribuno, ma guai a pretendere un contraddittorio.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ultime da Terni
di Giocondo Talamonti

Il gruppo del PDL del Comune di Terni ha pensato di dare dimostrazione di efficienza e razionalità decidendo di sottoporsi al test antidroga, interpretando così i desideri delle famiglie dei disoccupati, dei precari, di quanti cercano lavoro senza trovarlo e di quanti lo hanno perso. Intanto la notizia, secondo la quale la Basell intenderebbe chiudere il sito di Terni entro l'anno, ha gettato sconforto e preoccupazione fra i 130 dipendenti e le loro famiglie.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca
Qui solo cristiani...
MondoRaro - 25-02-2010
L'ignoranza e il razzismo del sindaco di Goito sono a dir poco sconcertanti, infatti Anita Marchetti, difende la scelta dell'asilo comunale di accogliere solo bambini con genitori cristiani in quanto "avere proposte diverse sul territorio è un valore aggiunto".
Per lei il razzismo è un "valore" da trasmettere ai bambini che saranno i futuri adulti di domani? Lo sa che il suo stipendio e le tasse vengono pagate da tutti i cittadini, compresi quelli che non sono cristiani?

[ leggi ][ commenta
Sei buoni motivi per un primo marzo di lotta nella scuola
gelmini_no - 23-02-2010
Per opporsi al razzismo e alle discriminazioni contro i migranti, per salvaguardare un minimo di civiltà della nostra società e non vergognarsi di essere italiani...
Per essere a fianco dei nostri studenti di origine straniera per il diritto alla cittadinanza a chi è nato, studia e lavora in Italia, paga le tasse....

[ leggi ][ commenta
Alunni stranieri: il tetto finisce in tribunale
Stranieri in Italia - 27-02-2010
Una mamma egiziana e una romena, assistite dagli avvocati Alberto Guariso e Livio Neri dell'Associazioni Studi giuridici sull'immigrazione e di Avvocati per niente onlus, hanno iniziato lunedì scorso a Milano un'azione civile contro la discriminazione. Al centro del ricorso depositato in Tribunale ci sono la circolare del ministro dell'istruzione Mariastella Gelmini che fissa il tetto e la circolare applicativa dell'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia.

[ leggi ][ commenta
Video con il down picchiato. Tre condanne per Google
Vita.it - 26-02-2010
Tre dirigenti di Google sono stati condannati dal tribunale di Milano per violazione della privacy in seguito alla pubblicazione sul web di un video con un ragazzo disabile insultato e picchiato dai compagni. Ai tre sono stati inflitti sei mesi di reclusione con sospensione della pena.

[ leggi ][ commenta
Lettera aperta ai Dirigenti di vari Uffici
I Presidenti di Circolo e d'Istituto di Bologna e provincia - 22-02-2010
Spettabili Dirigenti, facciamo seguito alle lettere a Voi inviate da questo Coordinamento dei Presidenti di Circolo e di Istituto (che raccoglie n. 60 Presidenti delle Scuole di Bologna e provincia) in data 22/01/2010 ed in data 01/02/2010.
in virtù della carica che ricopriamo all'interno degli organi collegiali istituzionali come rappresentanti eletti dalle comunità scolastiche di Bologna e provincia, siamo con la presente a rinnovare formalmente la richiesta di un incontro per discutere ed inoltrare al Ministero le nostre richieste, valutando nel pieno della Vostra autonomia se sostenerle o semplicemente recepirle e trasmetterle.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
La scienza in piazza
Delos - 27-02-2010
 proposta 
La manifestazione bolognese si sivolge a un pubblico di tutte le età, ma da sempre dimostra una particolare attenzione al coinvolgimento dei giovani e delle scuole. Ampio spazio è dedicato alle attività per ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado: laboratori, mostre, exhibit, attività interattive e incontri per favorire curiosità, spirito critico e creatività.

[ leggi ][ commenta
Piano educativo individualizzato: corso on line
Sofia Cramerotti - Centro Studi Erickson, Trento - 26-02-2010
 software libero 
Saper leggere e interpretare adeguatamente una Diagnosi funzionale, saper capire i reali bisogni dell'alunno in difficoltà, saper definire gli obiettivi più sensati all'interno del Profilo dinamico funzionale e realizzare un Piano educativo individualizzato capace di raggiungere concreti obiettivi educativo-didattici e di vita quotidiana sono compiti complessi ma indispensabili per gli insegnanti.

[ leggi ][ commenta
La grammatica a scuola: quando? come? quale? perché?
Giscel - 25-02-2010
 quaderni 
...C'è chi vuole che la grammatica sia una serie di regole astruse, fatte per tormentare i ragazzi che le devono imparare. E chi racconta che insegni perfino il metodo migliore per tagliare un pollo...

[ leggi ][ commenta
L'esperienza del Treno della Memoria
Pigreco eventi - 24-02-2010
 comunicato 
Lunedì 1° marzo, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso il PICO, Palazzo dell'Innovazione e della Conoscenza, in via Terracina 230, si svolgerà una giornata di educazione alla legalità a cui parteciperanno tutti gli studenti campani che hanno preso parte al progetto Treno della memoria realizzato nell'ambito del Programma triennale di azioni di sensibilizzazione "Sentirsi campani: identità, sicurezza, inclusione. Progetto per la Sicurezza e la legalità", del P.O.R. Campania FSE 2007/2013 Asse III "Inclusione Sociale" Obiettivo Operativo g8.

[ leggi ][ commenta
Le bambine e i bambini di Gaza
Doriana Goracci - 23-02-2010
 storie 
Le notizie, poche, che riescono ad attraversare il muro di silenzio dei mass media europei e statunitensi sulla guerra che porta avanti Israele contro i palestinesi di Gaza, sono estremamente allarmanti. Una delle vie informative che scappano al controllo delle grandi corporazioni informative, i governi e le lobby di pressione sionista, sono gli stessi palestinesi e le loro organizzazioni solidali nel mondo.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Firenze per la Costituzione
Un impegno unitario per la difesa e l'attuiazione della Costituzione.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva