Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 12 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 03/12/2006
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Dopo i fatti di Torino

di Rosanna Vittori
Lezione drop-out
di Giuliana De Tata

PROSSIMO FUTURO

Schede di valutazione e nuove iscrizioni

di Mirco Pieralisi e Giovanni Cocchi
Scuola primaria: iscriversi a cosa?
di Dedalus

PIAZZE E PALAZZI

Le voci di dentro

di Grazia Perrone
Difendiamo le G.M.
di A.D.A.C.O.

ORIZZONTI

Progetto ora alternativa

di Giuseppina Ficarra
La maestra dei nomadi siberiani
di Claudia Fanti
Solidarietà
di Grazia Perrone



CONSULTA QUI ALTRE RASSEGNE STAMPA


Dopo i fatti di Torino
di Rosanna Vittori

Ce ne vuole di coraggio per andare avanti per le famiglie degli studenti autistici! Dalla parte dei genitori e figli disabili, specie di questa speciale patologia, ci sono delle norme formidabili (le leggi sull'integrazione scolastica)!! Ma poi c'è la realtà che questi giorni esce drammaticamente fuori, così spettacolarizzata e così crudamente vera. Le norme è come se non esistessero, a scuola nessuno le conosce veramente, o meglio: ne ignora lo spirito...
La scuola è da rifondare, caro Ministro, come la società. E da questi fatti si può misurare il degrado morale in cui versa. Credo, però che la risposta stia ancora una volta nella politica. Perchè, Ministro, nella ricorrenza dei trent'anni della L. 517 (quella che istituì il sostegno abolendo le odiate classi differenziali) non organizza una bella conferenza generale sull'integrazione scolastica? Può essere un modo giusto per cominciare.


Lezione drop-out
di Giuliana De Tata

Dodici alunni svogliati, sonnacchiosi, tediati, persino sfrontati se li scuoti con qualche sollecitazione perché leggano qui, commentino lì, ascoltino una pagina in prosa, riflettano su un testo poetico.
Corso O.F.I.S. piazzato fuori mano rispetto al baricentro della scuola.
E' all'estremo opposto della presidenza, vicino al bar, a pochi metri da una scala laterale (quella delle vie di fuga), a piano terra, con finestra sulla parte più interna del cortile: lontana da occhi indiscreti, insomma. L'aula è proprio come loro, ai margini: del sistema di istruzione, della società che non sa che fare di loro, delle famiglie che ogni mattino li vedono uscire di casa sospirando nella speranza che almeno se la prendano quella qualifica, da esibire come "il pezzo di carta" che dà (o dovrebbe dare) l'accesso al mondo del lavoro.
E loro sono lì, coi loro vent'anni spesi forse male, consci di essere drop-out, fuorusciti, poi rientrati dalla finestra del sistema scolastico alla ricerca di un'ancora di dignità per il loro futuro.



Schede di valutazione e nuove iscrizioni
di Mirco Pieralisi e Giovanni Cocchi

Dopo la nota ministeriale di dieci giorni fa sulle schede di valutazione, in cui il ministro smentisce anche se stesso (la nota di gabinetto n.7265 del 31/08 affermava infatti che "soccorrono fondate ragioni per suggerire di soprassedere dall'applicazione delle modalità di valutazione introdotte dal portfolio e di avvalersi dei modelli valutativi di cui al previgente ordinamento") è chiaro che ogni piccolo e grande passo per eliminare ogni dispositivo della legge Moratti nella scuola primaria deve essere fatto innanzi tutto dal basso.



Scuola primaria: iscriversi a cosa?
di Dedalus

Si avvicina ormai la scadenza delle prossime iscrizioni alle classi prime dell'anno scolastico 2007/2008. Nelle scuole e tra i dirigenti scolastici si fa strada una domanda: quali modelli orari ed organizzativi verranno illustrati e proposti ai genitori? E sulla base di quale organico d'istituto sarà possibile assegnare i docenti alle classi?...
Insomma, quali modelli didattici e organizzativi andranno a proporre ai genitori degli alunni delle future classi prime i dirigenti scolastici? E con quale certezza di avere l'organico (di tempo pieno e/o di classi a 27-30 ore) necessario?


[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Le voci di dentro
di Grazia Perrone

Mentre la petizione in rete - lanciata il 22 novembre scorso - con la richiesta di uno sciopero generale unitario della scuola raccoglie, ogni giorno, decine di adesioni c'è chi da' la colpa al solito Berlusconi. Se non si fosse messo di traverso con la sua, bislacca, manifestazione del 2 dicembre - ci dicono le voci di dentro - tutto sarebbe filato liscio. E così una manifestazione pomposamente annunciata da alcuni Soloni e già pubblicizzata , con largo anticipo, su un sito locale è stata rimandata a data più conveniente.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Difendiamo le G.M.
di A.D.A.C.O.

Gli inseriti nelle graduatorie di merito non sono così pochi quanto sostengono coloro che intendono usurpare un diritto altrui anche perché l'accesso al ruolo tramite graduatorie permanenti è stato finora negato agli abilitati con concorso ordinario, essendo stati questi sempre fra gli ultimi nelle G. P. a causa di tabelle di valutazione di titoli ed abilitazioni che hanno misconosciuto volutamente il titolo di merito dei vincitori ed idonei al concorso ordinario.



Progetto ora alternativa
di Giuseppina Ficarra

Io personalmente, pur essndo atea e contraria all'insegnamento della religione nelle scuole credo che l'insegnamento dell'ateismo sia altrettanto deplorevole. Apprezzerei moltissimo una presa di posizione di questo giornale su questo progetto elaborato dall'uaar.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La maestra dei nomadi siberiani
di Claudia Fanti

mi piacerebbe pensare che anche le nostre scuole sedentarie rivivessero, insieme coi ragazzi e le ragazze, nell'accampamento delle aule, la magia, l'incanto, l'orgoglio, tutto ciò che di bello e alto c'è nelle nostre tradizioni e radici culturali; affinché ogni giovane essere, che si avvicinasse al sapere e alla conoscenza, avesse la possibilità, con l'aiuto esperto e attento di adulti responsabili, di accostarsi ad alcuni antichi valori ormai quasi sepolti; affinché ogni giovane essere potesse amare l'altro da sé proprio in forza della ricchezza interiore che si forma soltanto quando dalla propria Cultura, come da ogni altra Cultura del mondo, si estraggono l' amore, la ricerca della verità, la passione per la saggezza e per l'equilibrio...



Solidarietà
di Grazia Perrone

Non entro qui nel merito di una vicenda interna ad un sindacato che non è il mio ma ... è bene rammentare che Giorgio Cremaschi è stato il primo - ed unico - dirigente sindacale di rilievo (quand'era segretario generale della Fiom Piemonte) - ad opporsi al "concorsaccio" e a dichiararlo esplicitamente e pubblicamente in una nota - pubblicata su pavonerisorse - firmata, anche, da una ventina di dirigenti locali della Fiom.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Sponde
Le volpi della privatizzazione
Redazione - 02-12-2006
 osservascuola 
Sarà la confusione che regna sovrana, sarà che gli interessi in gioco sono notevoli, fatto sta che, più si approssimano le elezioni delle Rsu, più mischiando le carte, le volpi della privatizzazione fanno ricorso ai trucchi, levano la bandiera del progresso e confondono le rappresentanze sindacali unitaria col sindacato. Tu penseresti: vogliono che il sindacato torni ad essere movimento di lotta, si lamentano delle Rsu perché rispondono alla logica del sindacato-associazione.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
Sindacati scuola soddisfatti per emendamenti Senato
Apcom - 02-12-2006
Roma, 30 nov. - I sindacati della scuola esprimono soddisfazione per gli emendamenti sulla legge Finanziaria proposti oggi dalla Commissione Cultura del Senato. In sintesi la proposta, che sembrerebbe aver già trovato consensi trasversali nella maggioranza di governo, consiste nello spostamento dei tempi di superamento delle graduatorie permanenti, inizialmente da cancellare nel 2010 e nell'abolizione della "clausola di salvaguardia", che prevede tagli per 4 miliardi di euro per la scuola.

[ leggi ][ commenta
Un incontro seminariale a Milano
Newletter ADi - 01-12-2006
Norberto Bottani, uno dei maggiori esperti internazionali nel campo della valutazione, ha tenuto una lezione in cui ha messo in rilievo tutti gli aspetti della correlazione fra politica e valutazione. Ha quindi sottolineato i gravi ritardi dell'Italia in questo campo, e evidenziato l'importanza della partecipazione delle Regioni all'indagine con una propria campionatura.

[ leggi ][ commenta
Napoli: scontri tra polizia e studenti
Repubblica - 30-11-2006
Momenti di tensione fuori dall'Università "Federico II", dove il capo dello Stato Giorgio Napolitano stava assistendo all'inaugurazione dell'anno accademico. Una cinquantina di studenti aderenti a collettivi di sinistra ha tentato di portare la protesta nell'Aula magna, per manifestare contro la privatizzazione dell'università.

[ leggi ][ commenta
Sciopero il 7 dicembre
Cobas scuola - 29-11-2006
La drammaticità dei tagli alla scuola pubblica, operati nella Finanziaria, e la continuità della politica di Fioroni con quella morattiana (a partire dal rifiuto di abrogarne la "riforma") sono oramai sotto gli occhi di tutti. Il successo dello sciopero dei Cobas e delle 26 manifestazioni del 17 novembre hanno costretto anche gli altri sindacati, che non hanno partecipato a quello sciopero che ha visto in piazza tutta la scuola pubblica, a prenderne atto e a dare vita a iniziative di protesta.

[ leggi ][ commenta
Il Corano a scuola
Tuttoscuola Focus - 28-11-2006
Se un bambino di famiglia musulmana volesse studiare il Corano a scuola "avrebbe tutto il diritto di farlo, come materia facoltativa".
L'improvvisa apertura di Gianfranco Fini, presidente di AN, a uno dei cavalli di battaglia del multiculturalismo trova consensi a sinistra, ma suscita un vespaio nel centro-destra, dove prevalgono le critiche, anche dure, verso la presa di posizione del leader di AN, indubbiamente innovativa se rapportata alla tradizione nazionalista e cattolico-integralista di questo partito.

[ leggi ][ commenta
USA, contrordine: nelle classi single sex s'impara di più
Corriere - 27-11-2006
Insieme sullo scuolabus e nel caos della ricreazione, a farsi i dispetti sulle scale o a pedalare verso casa in un pomeriggio di primavera. Ma divisi, inesorabilmente, dal suono della campanella: maschi da una parte, femmine dall'altra. Classi, lezioni, istituti diversi. L'America riscopre l'educazione single sex, spazzata via dal vento degli anni '60 e a lungo ritenuta una prerogativa delle scuole private, di ispirazione religiosa e non. E Washington ne prende atto: da questo fine settimana, le scuole pubbliche avranno il via libera per separare i grembiuli azzurri da quelli rosa. Un ritorno alla tradizione che divide insegnanti e pedagogisti.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
L'inchiesta continua
Diario - 31-12-1969
 diritti 
Martedì 28 novembre i pm Salvatore Vitello e Francesca Loy, sostituti procuratori di Roma hanno interrogato Beppe Cremagnani ed Enrico Deaglio, autori del film dvd "Uccidete la democrazia!" Memorandum sulle elezioni di aprile, oggetto di un'indagine su cui è stato aperto un fascicolo dal titolo atti relativi a...".

[ leggi ][ commenta
Fu il nostro battesimo di sangue
La Gazzetta del Mezzogiorno - 01-12-2006
 storie 
Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha ricordato il giovane militante della federazione giovanile comunista, Benny Petrone, che fu ucciso il 28 novembre 1977.


[ leggi ][ commenta
A scuola con gusto
Provincia di Bergamo - 30-11-2006
 quaderni 
Il progetto consiste in una serie di interventi (tre oppure quattro, a seconda del percorso formativo) da effettuarsi in classe. L'intento generale è rivolto a far conoscere e a valorizzare le risorse agroalimentari del territorio e a fornire principi di educazione alimentare per una sana e corretta alimentazione (l'uomo e gli alimenti, il consumo consapevole, i prodotti tipici locali, i cereali, la filiera del latte, il meraviglioso mondo delle api, gli ortaggi, il biologico...).

[ leggi ][ commenta
Appello contro la catastrofe pedagogica
Centro Studi Gilda - 29-11-2006
 appelli 
In occasione del Convegno Regionale "E' possibile ancora una educazione nella scuola?", organizzato da Gilda degli Insegnanti di Padova e dal Centro Studi Veneto della Gilda e che si è svolto presso il Liceo Artistico "A. Modigliani" di Padova il 20 ottobre scorso i Relatori - Paola Cavallari, Roberta De Monticelli, Paolo Ferliga, Lino Giove - e gli intervenuti (docenti, dirigenti scolastici, studenti SSIS e di Scienze della Formazione) rivolgono al Governo e alla opinione pubblica tutta il seguente appello...

[ leggi ][ commenta
Giornata Internazionale dei Volontari
L'Orchestra di Piazza Vittorio - 28-11-2006
 incontri 
I Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio, che in base alle Legge 266/1991 Legge quadro sul volontariato hanno il compito di supportare le organizzazioni di volontariato e promuovere l'azione volontaria organizzano, per celebrare la Giornata Internazionale dei Volontari, un grande momento di festa e di incontro, aperto a tutte le associazioni, le scuole, la cittadinanza, le istituzioni.

[ leggi ][ commenta
Fiom: il primo contratto, 100 anni fa
Fiom.cgil.it - 27-11-2006
 storie 
Nell'ottobre 1906, il contratto collettivo firmato con la Itala di Torino apriva la stagione contrattuale. Riportiamo di seguito il testo integrale di quell'accordo:

Tra la Spettabile Ditta Itala e per essa i suoi legali rappresentanti signori Leone Fubini e Guido Bigio e la Federazione nazionale fra gli operai metallurgici e per essa i signori Ernesto Verzi e Giuseppe Scotti, essi pure debitamente autorizzati, si convengono, per la durata di un triennio, a partire dalla firma del presente concordato, le norme seguenti...


[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Memoteca
La Memoteca è un progetto di educazione e comunicazione alla sostenibilità sul valore progettuale della memoria.
Ideato da VIATERREA per ritessere il filo della memoria, ripercorrendo la storia in modo trasversale, non accademico e anche emozionale.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva