Il Decreto che sta arrivando
Fabrizio Dacrema - 12-05-2003
COME IL GOVERNO VUOLE FAR REGREDIRE LA SCUOLA DELL’INFANZIA, ELEMENTARE E MEDIA


La prima notizia è lo slittamento dell’approvazione del decreto, hanno dato la colpa alla Sars, ma probabilmente non è così. La decisione del rinvio del Consiglio dei ministri difficilmente è stata presa solo per il prolungarsi della discussione in Consiglio sulla Sars.
Ancora meno credibile la versione Moratti del rinvio (Berlusconi assente dal Consiglio dei ministri avrebbe chiesto di essere presente all' esame di tre provvedimenti), visto che il decreto deve essere varato con urgenza, se il Ministro vuole ottenere quanto ha già preannunciato: l’avvio della controriforma da settembre, a partire nelle prime due classi della scuola elementare.
I tempi stanno diventando sempre più improbabili, se si considera la complessità dell’iter di approvazione e la prevista pausa elettorale che coinvolgerà governo e parlamento per le amministrative.
Più probabilmente siamo di fronte alle già viste divisioni del governo e della maggioranza in materia di politica scolastica, da un lato Tremonti pone problemi di copertura finanziaria e dall’altro settori della maggioranza non condividono aspetti di merito.
Soprattutto l’incertezza nasce dalla crescente consapevolezza che i contenuti regressivi del decreto porteranno allo scontro frontale con la scuola reale, gli insegnanti e le famiglie, le organizzazioni sindacali e le associazioni professionali.
Non semplice nemmeno il rapporto con gli enti locali e le Regioni che lamentano la totale assenza di confronto, per altro non realizzato nemmeno con forze
sociali.
Nella scheda che segue sono riassunti i contenuti della bozza di decreto predisposto dal Governo, che prefigura una scuola dell’infanzia ridotta a parcheggio assistenziale, una scuola elementare in cui sono cancellati riforma e tempo pieno per tornare al maestro unico responsabile della classe, una scuola media separata dal percorso di base, impoverita e selettiva.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Grazia Perrone    - 12-05-2003
Caro Collega,
le stesse cose che dici tu io le ho scritte il 3 gennaio 2002. Sul sito al link www.pavonerisorse.to.it
La Moratti non sta facendo altro che applicare la ... "bozza Bertagna". E se ne fa un .. "baffo" del dissenso. (gp)