Iscrizione disabile maggiorenne

Sono un'insegnante di sostegno,referente del gruppo handicap, volevo sapere se possiamo accettare nella scuola media dove lavoro, l'iscrizione di un disabile maggiorenne, che però necessita di insegnamento domiciliare e se ci sono dei riferimenti normativi a tal proposito.Grazie, distinti saluti.

La sentenza della Corte Costituzionale 226 del 2001 precisa che tale diritto di iscrizione e frequenza alla scuola dell'obbligo sussiste sino oltre il compimento del diciottesimo anno di età tramite l'integrazione nei corsi di istruzione per adulti previsti dall'O.M. del 1977 la quale all'art.4, comma 6 prevede che in tali corsi l'integrazione degli alunni con handicap "viene assicurata nel rispetto dell'attuale quadro normativo".

L'argomentazione della sentenza si basa su ragioni di opportunità dovute alla differenza di età fra quanti frequentano di regola le classi comuni mattutine (massimo quindici anni) e i maggiorenni. Tali ragioni sono rafforzate dalla esplicitazione delle finalità dell'integrazione scolastica nelle "classi comuni" della scuola dell'obbligo che non risultavano con tanta chiarezza neppure nella sentenza della Corte Costituzionale n. 215/87.

La frequenza degli alunni con handicap maggiorenni, specie se non hanno compiuto otto anni di scuole obbligatoria, può essere preclusa nei corsi mattutini  se esiste nell'ambito del Distretto scolastico (o ambito territoriale equivalente) almeno un corso di istruzione. In caso contrario, il rifiuto di iscrizione di un alunno con handicap ai corsi mattutini costituisce palese violazione del loro diritto allo studio ribadito espressamente nella sentenza.

r.a.b.


Nessun commento



Lascia un tuo commento





<<<