succede nel palazzaccio brutto di Viale Trastevere
Francesco Masala - 06-06-2017
Il Coordinamento Nazionale dei docenti A45 , ex A017 ,discipline economico aziendali , e insegnanti in servizio presso gli istituti alberghieri italiani
a seguito di
-segnalazioni multiple inviate al MIUR alle quali nessuna risposta è mai pervenuta
-avvisi multipli inviati dal legale del coordinamento agli uffici competenti e al Ministro
- pubblicazione di articoli diversi sui quotidiani online

in merito alle correzioni illegittime apportate nelle tabelle A allegate al Dpr 19/ febbraio 2016 , pubblicato in GU il 22 febbraio 2016 , e alle correzioni apportate alle tabelle di confluenza pubblicate l'8 luglio 2016 ,correzioni mediante le quali si tenta di estendere l'insegnamento di una materia economico-aziendale ai docenti A46 , ex A019 (discipline giuridiche )
ribadisce che
si sta procedendo in modo illegittimo poichè il Dpr che stabilisce i requisiti di accesso ad un insegnamento può essere modificato solo con legge di pari grado , e non con un decreto ministeriale ,dunque norma di grado inferiore .

La materia di cui si tratta è stata chiamata diritto e tecnica amministrativa , ma la parte di diritto è costituita al massimo dal 30% dei contenuti ;

I docenti A46 appartengono alla classe discipline giuridiche e ed economiche in possesso di laurea o in giurisprudenza o in scienze politiche, sono abilitati all'insegnamento solo della politica economica e non dell'economia aziendale e tecniche amministrative , a causa del piano di studi dei percorsi universitari che non comprendono l'economia d'azienda -

l'atipicità era stata introdotta con il pretesto che la nuova materia prevista nei professionali alberghieri non corrispondeva alle vecchie classi di concorso
Quando le classi di concorso sono state modificate dal Dpr 19 /2016, niente è potuto cambiare per le due classi A45 e A46, evidentemente in considerazione dei titoli e delle competenze diverse.
prende atto che
per l'ennesima volta si ripete il tentativo di modifica della legge con disposizione di grado inferiore , come fatto in passato , portando ad una sentenza del TAR Lazio in favore dei ricorrenti allora A017 , per la quale il MInistero ha dovuto pagare spese processuali

che all'estensione dell'insegnamento nel secondo biennio e al quinto anno ai docenti A46 non è corrisposta quella che invece sarebbe la naturale estensione dell'insegnamento del diritto ed economia nel primo biennio ai docenti della classe A45
che al MIUR nessuno ha colto l'invito al rispetto di titoli di studio , abilitazioni e competenze, ripristinando la separazione tra le due materie come era prima della riforma Gelmini
che nessuno al Ministero ha pensato di specificare che per l'insegnamento della materia nei professionali alberghieri i docenti appartenenti alla classe A46 devono essere in possesso di una laurea di tipo economico-aziendale , escludendo tutti gli altri ( nota bene che molti docenti A45 hanno l'abilitazione anche per la A46 in quanto in base alle norme in vigore hanno titoli per concorrere

constatato che
il lato più grottesco deriva dal fatto che la laurea in giurisprudenza non consente l'accesso alla A45 e agli insegnamenti in essa previsti , per contro la laurea di tipo economico aziendale consente l'accesso alla classe A46,( i cui insegnamenti sono invece da sempre blindati )
comunica che

si sta procedendo ad azioni legali nei confronti del MIUR e dei funzionari responsabili della truffa .
interventi dello stesso autore commenta condividi pdf