tam tam |  comunicato  |
APPELLO PER UNO SCIOPERO UNITARIO
Elisabetta Romano - 14-12-2002
di maestre e maestri della scuola materna e elementare


SEGRETERIA NAZIONALE CISL-SCUOLA
SEGRETERIA NAZIONALE CGIL-SCUOLA
SEGRETERIA NAZIONALE COBAS SCUOLA
SEGRETERIA NAZIONALE CUB-SCUOLA
SEGRETERIA NAZIONALE GILDA Ins
SEGRETERIA NAZIONALE UIL-SCUOLA
SEGRETERIA NAZIONALE UNICOBAS


Noi sottoscritti/e insegnanti e personale ATA,

dopo l'approvazione al senato della Legge delega sulla Riforma Moratti ,
l'attacco diretto alla scuola pubblica negli articoli della Finanziaria2003 in materia di organizzazione scolastica,
i cambiamenti paventati dalla "devolution"
la riduzione fiscale per la scuola privata,

riteniamo
IMPROROGABILE
l'indizione di

UNO SCIOPERO GENERALE NAZIONALE
PER IL RITIRO DELLA "RIFORMA" MORATTI
E LA DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA



Non è giustificabile, in questo momento storico, la frantumazione sindacale
che risponde più a logiche di potere interne agli apparati sindacali
che a necessità dirette della categoria.

In questo periodo si sta giocando il presente e il futuro della nostra scuola
e della formazione dei/delle cittadini/e del nostro Paese
e voi , invece di sostenerci, siete impegnati a giocare sulle date e sulle sigle.
Ognuna/o di noi ha un riferimento sindacale e politico, apprezziamo le nostre differenze ma riteniamo sia indispensabile, in questo momento, superarle perché condividiamo l'obiettivo immediato di bloccare la
Riforma Moratti e il processo di involuzione culturale che colpisce il nostro Paese.
Siamo stanche/i della vostra "lontananza" e frammentarietà .


Solo la mobilitazione unitaria di tutti i sindacati,
gli/le insegnanti, i genitori e l''intera popolazione
può fermare questo progetto di distruzione della scuola pubblica.



Concorezzo, 12/12/2002
discussione chiusa  condividi pdf

 Fabio - Napoli    - 14-12-2002
Come non condividere e sostenere quest'appello?