La mia scorta Ŕ la gente ... Il violento attacco alla scuola
Giuseppe Aragno - 04-05-2015
Bologna, 3 Maggio 2015.

In Piazza VIII Agosto c'Ŕ un presidio di protesta organizzato da insegnanti precari e Cobas Scuola; sostenuti da giovani dei collettivi, Rifondazione Comunista, studenti medi e Giovani Comunisti. La piazza Ŕ occupata da bande armate pronte a creare disordini. Le comanda a doverosa distanza - il coraggio se non ce l'hai non lo compri al mercato - l'uomo che "la mia scorta Ŕ la gente, io vado in bicicletta", il pupo fiorentino che solennemente aveva promesso di non farci spendere un euro per la sua sicurezza. Docenti, studenti e militanti sindacali battono sulle loro pentole e cantano "Bella Ciao". I canti partigiani, com'Ŕ noto, irritano le bande armate, che non amano chi parla di libertÓ e in un baleno si scatena l'inferno.

Mentre si attende il numero identificativo e la legge sulla tortura i back bloc si attrezzano e cambiano colore... Vergogna!

interventi dello stesso autore  discussione chiusa  condividi pdf