tam tam |  consumo  |
Che lobby, ragazzi!
Mauro Artibani - 21-05-2012
Pellizza da Volpedo la dipinge cosý: Una moltitudine in transito va dal tramonto alla luce, compatta, serena.
Nobile quel transito, aristocratica la determinazione dei gesti.
A mani nude, espressione di una compattezza che intimorisce: la "Lobby dei Consumatori pi¨ forte di tutte le altre".
Austera nel darsi alla vista, svestita dei marchi; nŔ icone alla moda, nemmeno gadget.
Spogliata dei simboli del consumo, fa paura.
Mostra forza titanica nella determinazione di non lavorare: sciopero dei consumatori.
Sciopero contro i notai, gli avvocati, anche contro tassisti e farmacisti che boicottano le "liberalizzazioni", quei tentativi di mondare il mercato di privilegi e rendite.
Piccole lobbies con capacitÓ di fuoco fragile mostrano potere di veto nei confronti di una politica che, nel raccattare altrettanto fragili maggioranze, si espone ai ricatti.
La parola d'ordine: aiutiamo la politica quando la politica aiuta noi!
Questo mostrerÓ risolutamente la nostra forza, nel contempo darÓ forza alla nostra Politica!
Approposito, il patrocinio della nostra lobby Ŕ appannaggio dell'ex garante della concorrenza e del mercato, oggi sottosegretario alla presidenza del consiglio dei Ministri.
Quell'Antonio CatricalÓ che si espone al centro della rappresentazione con barba e baffi posticci.
La presenza di moglie, figlioletto e cognato esprime il tono istituzional-moderato della protesta.
Ce la faremo?
Ho la garanzia del garante.
Garantisce la nostra vittoria.

discussione chiusa  condividi pdf