tam tam |  proposta  |
AAA futuro cercasi
Anche Noi, movimento di cittadinanza attiva - 17-01-2011
Da martedì prossimo sarà offerta a circa 300 ragazzi prossimi alla maturità la possibilità di sperimentare un metodo "innov-attivo" per prepararsi alle scelte per il proprio futuro.
Molti, tanti diciottenni sono sostanzialmente "confusi" nel momento in cui devono prendere decisioni che determineranno la loro vita. Le proposte di orientamento, propriamente scolastiche, hanno il sapore di "promozione da supermercato" in cui autorevoli docenti universitari spesso si prestano quali promoter di percorsi talvolta non correlati alle reali aspettative dei ragazzi. In altri termini questi ultimi scelgono facoltà universitarie a scatola chiusa, senza conoscerle bene, sulla base di presentazioni falsate da realtà interessate. La situazione diventa peggiore per chi sceglie vie alternative all'università: il mondo del lavoro è una scoperta a proprie spese (ed è un paradosso se si pensa agli sviluppi di alcuni settori della nostra imprenditoria): i settori artigianale o artistico-musicale, ad esempio, sono decisamente fuori dai percorsi di orientamento. Di qui la proposta di un progetto diverso, che coinvolga le scuole in rete ottimizzando le loro risorse e coordinando le attività comuni. L'obiettivo è quello di realizzare un momento collettivo di formazione e orientamento rivolto ai giovani degli ultimi due anni delle scuole superiori di Bari, per individuare e/o approfondire percorsi universitari o di inserimento nel mondo del lavoro o di formazione parauniversitaria. Il progetto vuole puntare sull'uso delle nuove tecnologie, in modo particolare dei social network (tipo Facebook) con il duplice scopo di motivare gli studenti alle attività di orientamento e di offrire loro un modello positivo ed educativo dell'uso di questi strumenti. Il ricorso alle tecnologie permetterà agli studenti di poter esprimere idee e aspettative ricorrendo alla multimedialità (video, immagini, suoni, etc.) rappresentando sogni capacità talenti nascosti ovvero gli elementi con cui disegnare il loro avvenire.
Questo è stato possibile grazie alla positiva sinergia dell'associazione di cittadinanza attiva Anchenoi, che ha "provocato" l'assessore alle politiche giovanili del Comune di Bari, Fabio Losito, e alla disponibilità degli istituti Marco Polo e Calamandrei ad attivarsi in rete con le scuole superiori per creare percorsi di orientamento più consoni all'esperienza dei ragazzi.
L'appuntamento è quindi per Martedì 18 gennaio alle ore 11.00 presso l'ITC Calamandrei di Bari - Carbonara, dove la dott.ssa Beatrice Ligorio insieme ai tutors del progetto incontrerà gli studenti per l'avviamento del lavoro creando gruppi di interesse. La dott.ssa Ligorio si occupa di ricerca sugli aspetti psico-sociali dell'apprendimento in ambienti di comunicazione mediata. In particolare, dello sviluppo delle identità dialogiche, delle comunità in rete e della costruzione dell'intersoggettività collettiva in ambienti mediati e in diversi tipi di comunità.

discussione chiusa  condividi pdf