breve di cronaca
L'e-book tra i banchi di scuola
Bari mia - 12-02-2009
Il Ministro della Pubblica Istruzione, Maria Stella Gelmini, ha comunicato, con una circolare divulgata ieri, i provvedimenti statali che verranno adottati per sostenere il costo dei libri di testo scolastici che pesano continuamente sui nuclei familiari.

A parere della Gelmini per affrontare queste costi, si dovrà consentire di scaricare da Internet e-book, libri elettronici, in formato digitale.

I libri, inoltre, dovranno durare per 5 anni nelle elementari e per 6 anni nelle scuole medie e superiori.

Questo proposta, i cui dettagli tecnici saranno presentati nei prossimi mesi, prenderà il via dall'anno scolastico 2009-2010.

Il Ministro dell'Istruzione chiarisce che il tutto verrà realizzato non solo per alleggerire le spese per la scuola sui nuclei familiari, ma anche per ridurre il peso degli zainetti e per consentire agli studenti di prestare i libri a fratelli o compagni, evitando così la diffusione di nuove edizioni.

In più alle famiglie e alle scuole sarà permesso di continuare a chiedere l'utilizzo e il prestito di libri scolastici, che alle elementari rimarranno gratis.

Per gli studenti in ristrettezza economica, che seguiranno le medie e i primi due anni delle superiori, saranno considerati anche aiuti finanziari grazie alle borse di studio e a risarcimenti parziali del denaro speso.



Antonio Calisi

discussione chiusa  condividi pdf