breve di cronaca
Referendum fecondazione assistita
RAB - 22-09-2004
Anche se hai giÓ firmato il referendum sulla fecondazione assistita puoi darci una mano a far girare questo appello tra i tuoi conoscenti e amici, chiedendogli di aderire alla campagna referendaria:

http://www.lucacoscioni.it/referendum

Siamo infatti al rush finale. Sono le ultime ore utili per firmare e stiamo registrando ovunque un grande entusiasmo da parte delle migliaia di cittadini che, finalmente informati dai media, stanno letteralmente assaltando i tavoli referendari.


La copertina dell'Espresso di questa settimana rivela quello che giÓ altri sondaggi avevano registrato da tempo: la maggioranza degli italiani voterebbe a favore del referendum per abrogare la legge sulla fecondazione assistita. Tra questi anche
la maggioranza dei cattolici!

Al contrario di quanto sostengono leader politici di destra e di sinistra (tra gli altri Rutelli e il ministro Prestigiacomo) il referendum non provocherebbe nessuno "scontro" tra laici e cattolici, nessuna "lacerazione" del paese. Questo Ŕ un referendum che unisce i credenti in altro che nei denari e nel potere.


Lo scontro invece Ŕ tra i liberali (cattolici e laici) e i pochi fondamentalisti che pretenderebbero di imporre a tutti la loro impostazione ideologico-confessionale. Per loro "io non lo farei" equivale a "tu non lo devi fare". E con la legge sulla fecondazione assistita hanno tradotto in pratica i loro intendimenti.

Ma se riusciremo a consegnare entro il 30 settembre le firme necessarie, grazie al referendum i cittadini avranno la possibilitÓ di riappropriarsi delle scelte che appartengono solo e soltanto alla coscienza e alla responsabilitÓ individuale.

Queste sono ore decisive. Occorre l'ultimo sforzo da parte di tutti. Per questo ti chiedo di girare questo messaggio ad amici e conoscenti, chiedendogli di aderire tramite internet alla campagna referendaria cliccando qui

Invieremo a tutti le informazioni su dove e come Ŕ possibile ancora firmare il referendum, e sarÓ un modo per continuare a tenerci in contatto per tutta la durata della campagna. Anche chi ha giÓ firmato, se lo ha fatto prima del 1░ luglio deve rifirmare.

La maggioranza degli italiani Ŕ pronta ad abrogare questa legge. Dobbiamo solo dargli lo strumento per farlo.

Comitato promotore del referendum
per la fecondazione assistita e la libertÓ di ricerca scientifica




discussione chiusa  condividi pdf