I tre porcellini (Una favola.....ma non troppo)
Nuccio d'Alessandro - 02-01-2001
C’erano una volta tre porcellini. Abitavano in uno strano bosco a forma di stivale da donna e si erano proclamati difensori di tutti gli animali del bosco. Uno era bello grassottello, bianco e aveva la grande capacità di parlare al lupo cattivo. Il lupo cattivo, di un colore strano, era bianco. Non si era mai visto un lupo di quel colore. Ma la cosa ancor più strana era che la sua faccia somigliava tanto ad un pipistrello, ma non sempre, ogni tanto cambiava e somigliava ad un nano. Il lupo cattivo si serviva dei nostri porcellini per cercare di papparsi tutti gli animali del bosco. Il secondo era meno grassottello, quasi rosso di colore, forse è meglio dire un rosso un po’ sbiadito. Questo non sapeva se parlare anche lui con il lupo cattivo o cercare di scappare. Era alquanto indeciso. Infine il terzo di un bel colore rosso, non molto grassottello, anzi forse un po’ magro, però era capace di fare bei discorsi: diceva che tutti, nel bosco, debbono avere la giusta retribuzione, che debbono poter vivere del loro lavoro, che tutti debbono avere dignità sul lavoro e nella società, che nella società ci deve essere giustizia, eguaglianza, solidarietà …eccetera… eccetera… eccetera. Questi tre porcellini non andavano molto d’accordo e litigavano, eppure i problemi che avevano erano uguali per tutti e tre! Ma sapete com’è? Ci sono spesso altri interessi, inconfessabili, egoistici…! Ma alla fine capirono che non potevano continuare a stare divisi, perché, con tutti gli errori che avevano fatto, cominciava a mancare loro sotto i piedi, il terreno. Allora decisero di unificarsi e di risolvere i problemi comuni con una stessa azione, che sarebbe stata più forte, più decisa, più risolvente. Nel frattempo il lupo cattivo aveva cambiato faccia. Adesso era diventato alto, dal vocione forte non portava gli stivali e la frusta, ma sapeva comandare e i poveri tre porcellini ubbidivano: «Non c’è molta ghianda per voi…la ghianda serve per me!» E arraffava a piene mani lui e i suoi amici. Ma anche lui passò. Adesso c’erano quelli che predicavano bene…prima! Adesso anche loro cercano di papparsi gli animali del bosco! E i tre porcellini? Quelli si son sbracati: specie il terzo quello rosso, e fanno tutto quello che il nuovo lupo chiede. E tutti gli animali del bosco? Quelli… molti, si sono allontanati… cercano altri difensori. (Sarebbe bene che tutti si allontanassero). Ma nonostante i tre porcellini rappresentano quasi solo se stessi, vengono sempre chiamati a rappresentare gli animali del bosco e insieme al lupo cattivo continuano a fare danni. Adesso il lupo cattivo ha offerto una manciata di ghiande e i tre porcellini contenti hanno accettato. E… la favola continua. Chissà come finirà per i poveri affamati animali del bosco!?


discussione chiusa  condividi pdf

 Felipa    - 19-05-2001
...o si mangeranno tra loro...o mangeranno prima i porcelli e poi il lupo o.....
si accontenteranno mangiuncchiando qua e la ciò che l'altro non mangerà!