PrioritÓ contro la crisi: investire in famiglia, lavoro e scuola
Francesco Paolo Catanzaro - 15-11-2011
Le nuove direttive del governo tecnico dovrebbero orientarsi verso un recupero di tutti quei valori che il precedente aveva sacrificato e calpestato, pur di portare avanti la sua politica di "tagli". Valori che sono alla base della "felicitas civile" e del progresso della nostra Nazione. Famiglia, Lavoro e Scuola.
La cellula della societÓ dovrebbere avere pi¨ attenzione dal punto di vista economico e non essere vessata da nuove tasse, che ne sacrificano il potenziale d'acquisto e portano al collasso finanziario.
Il lavoro deve essere sempre pi¨ incentivato al fine di produrre speranze e voglia di produrre civiltÓ da parte dei giovani sempre pi¨ precarizzati o estromessi dal processo produttivo.
La scuola dovrebbe ricevere sempre pi¨ investimenti perchŔ Ŕ triste una nazione che non pensa al futuro e cerca di sopravvivere alla crisi quotidiana.
L'incentivazione promozionale e finanziaria degli insegnanti, l'investimento in cultura potrebbe far cambiare una societÓ destinata alla amoralitÓ diffusa senza maestri di vita.

Tags: Famiglia, scuola, lavoro.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf