La cattedra di Lettere
Virginia Mariani - 12-06-2009
Nella mia scuola media alcune colleghe, fra cui quelle di matematica che son più ferrate con i numeri, hanno avuto il compito di presentare alcune proposte per formare le cattedre di Lettere per il prossimo anno scolastico funestato dai tagli che si conoscono... sono rimasta sconcertata: per una serie di motivi, fra cui la continuità didattica, potrei avere da 3 a 5 classi! Ma è possibile?

Tags: cattedre, orario, lettere


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Erdefa    - 14-06-2009
Ma dove siete quando il governo promuove le leggi ?? Possibile che come categoria di lavoratori intelligenti ci accorgiamo solo alla fine delle assurdità delle leggi che passano sulla scuola ?? Comunuqe è così sarà impossibile lavorare serenamente, anche perchè non ci saranno più quelle ore a "disposizione" che per tanto tempo hanno coperto le assenze dei nostri colleghi a costo zero. Il prossimo anno per ogni ora di assenza si dovrà dividere gli alunni in altre classi e questo non è un blocco della didattica ?? Nessuno di noi si ribella praticamente e i nostri sindacati non si muovono, chissà dove arriveremo !!

 Virginia    - 15-06-2009
Io ho sempre fatto sciopero finora e incitato, vanamente, i/le colleghi/e a farlo; ho anche preso più volte la parola in Collegio per fa risaltare la situazione... sono riuscita soltanto a far firmare un comunicato nel quale il Collegio afferma che per il prossimo anno non cambierà alcun testo; ho parlato con RSU e sindacati (rompendo loro le scatole!) e genitori; scrivo ovunque denunciando la situazione... che posso fare di più? Ah: non ho mai votato per chi è al governo (e non è poco!) rispetto a altri che si lamentano ma continuano a votarlo.
E da noi già quest'anno è capitato che dividessero le classi...

 Giovanna    - 19-06-2009
Lo spezzettamento della cattedra di Lettere, che i dirigenti scolastici stanno proponendo, a mio parere è deleterio sia per gli alunni che per gli insegnanti. Questi ultimi dovranno correre da una classe all'altra perché avranno 4 ore da una parte, 6 dall'altra e magari 8 in un'altra classe ancora, avranno almeno una classe in più con più lavoro e mal distribuito. Fermo restando che sarebbe stato meglio avere ore a disposizione da dedicare a recupero e potenziamento, credo che la proposta migliore sia quella di 9 ore in ogni classe. Resta il problema della decima ora, quella di approfondimento. A mio parere il ministero punta a farla richiedere agli insegnanti in organico come ora eccedente, eliminando in questo modo altri precari. Si potrebbe comunque attribuire ai docenti che devono completare il loro orario o, assegnarla in organico di fatto. In questo modo purtroppo ci sarebbe un insegnante jolly, ma credo che sia la soluzione migliore. Che ne pensate?

 Antonello Sirigu    - 07-08-2009
La mia scuola di titolarità mi garantirà 13 ore (10 ore in una classe a tempo normale e altre tre ore non ho ancora capito come) e le altre 5 ore di completamento in una scuola a 20 km.
Questo è uno degli effetti del decreto gelmini (lasciamolo pure minuscolo).
Quanti altri posti persi?
A 46 anni devo ricominciare a fare il precario?