centro risorse per la didattica
Risorse per area disciplinare:   
Homepage
La redazione
 
Ricerca
Iscriviti alla news
Le newsletter
 
Attualità
Percorsi
Novità
Recensioni
 
Disabilità
Lavagna Interattiva
 
La tua segnalazione
Il tuo giudizio
 
Cataloghi in rete
 
DIDAweb
 

risorse@didaweb.net
 

  Cerca nel web:
Se sei un utilizzatore della toolbar di Google, puoi aggiungere anche il nostro pulsante:
Centro Risorse
  SCHEDA RISORSA

Condividi questa risorsa didattica
Transdisciplinare

Elisa Di Guida - docente di Storia e Filosofia - Napoli - "Datemi voce e spazio perché sui giornali di domani non si leggerà quello che è accaduto. Si leggerà che i manifestanti di Chiaiano sono entrati in contatto con la polizia. Ma io ero lì. E la storia è un'altra".



Lingua: Italiana
Destinatari: Alunni scuola media superiore, Formazione permanente, Insegnanti
Tipologia: Documentazione

Abstract: Elisa Di Guida - docente di Storia e Filosofia - Napoli

"Datemi voce e spazio perché sui giornali di domani non si leggerà quello che è accaduto. Si leggerà che i manifestanti di Chiaiano sono entrati in contatto con la polizia.

Ma io ero lì. E la storia è un'altra".


"Alle 20 e 20 almeno 100 uomini, tra poliziotti, carabinieri e guardie di
finanza hanno caricato la gente inerme. In prima fila non solo uomini, ma
donne di ogni età e persone anziane. Cittadini tenaci ma civili - davanti
agli occhi vedo ancora le loro mani alzate - che, nel tratto estremo di
via Santa Maria a Cubito, presidiavano un incrocio. Tra le 19,05 e le
20,20 i due schieramenti si sono solo fronteggiati. Poi la polizia, in
tenuta antisommossa, ha iniziato a caricare. La scena sembrava surreale: a
guardarli dall'alto, i poliziotti sembravano solo procedere in avanti. Ma
chi era per strada ne ha apprezzato la tecnica. Calci negli stinchi, colpi
alle ginocchia con la parte estrema e bassa del manganello. I migliori
strappavano orologi o braccialetti. Così, nel vano tentativo di
recuperali, c'era chi abbassava le mani e veniva trascinato a terra per i
polsi. La loro avanzata non ha risparmiato nessuno. Mi ha colpito
soprattutto la violenza contro le donne: tantissime sono state spinte a
terra, graffiate, strattonate. Dietro la plastica dei caschi, mi restano
nella memoria gli occhi indifferenti, senza battiti di ciglia dei
poliziotti. Quando sono scappata, più per la sorpresa che per la paura,
trascinavano via due giovani uomini mentre tante donne erano sull'asfalto,
livide di paura e rannicchiate. La gente urlava ma non rispondeva alla
violenza, inveiva - invece - contro i giornalisti, al sicuro sul balcone
di una pizzeria, impegnati nel fotografare".

"Chiusa ogni via di accesso, alle 21, le camionette erano già almeno
venti. Ma la gente di Chiaiano non se ne era andata. Alle 21.30, oltre
1000 persone erano ancora in strada. La storia è questa. Datemi voce e
spazio. Perché si sappia quello che è accaduto. Lo stato di polizia e
l'atmosfera violenta di questa sera somigliano troppo a quelli dei regimi
totalitaristi. Proprio quelli di cui racconto, con orrore, ai miei
studenti durante le lezioni di storia".

Elisa Di Guida
(docente di Storia e Filosofia - Napoli)




http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/cronaca/rifiuti-8/racconto-prof/racconto-prof.html

Condividi questa risorsa didattica

I giudizi degli utenti

Assenti

Aggiungi il tuo giudizio    Precedenti risultati   


  Iscriviti alla news
Ricevi in posta elettronica le novità e una selezione di risorse utili per la didattica.

Iscriviti qui


Novità
Le ultime risorse per la didattica catalogate ed inserite nel nostro database.

ENGLISH LESSONS AND TESTS.

"Progresso e catastrofe" - In due parole tutto il Novecento Recensione al testo di Salvatore Natoli di UMBERTO GALIMBERTI

Percorsi
Proposte di selezioni e percorsi fra le risorse e i materiali in archivio.

Percorsi
Feste e calendari multiculturali.
Calendari solari e lunari, festività religiose e tradizionali delle diverse culture.

Percorsi
Steineriane
Le ''scuole nuove'' della pedagogia steineriana, contrassegnate dal paradosso di un’accettazione pratica e di un’ignoranza teorica da parte degli stessi utenti e degli operatori della scuola pubblica, tra ''fedeltà karmica'', incarnazioni di individualità che ritornano sulla terra, bambini indaco e apparente buon senso pedagogico.

  Ambiente virtuale collaborativo in evoluzione ideato e sviluppato da Maurizio Guercio è una iniziativa DIDAweb