I confini della scrittura. Dispatri reali e metaforici nei testi letterari
Condividi questo articolo


Roma - Dal 10 al 12 marzo, l'Università degli Studi La Sapienza di Roma ospiterà il convegno di studi "I confini della scrittura. Dispatri reali e metaforici nei testi letterari", che intende approfondire gli aspetti fondamentali del rapporto tra l'esperienza del dispatrio e la scrittura letteraria.

"Si tratta - spiega Franca Sinopoli del Comitato Scientifico - di un convegno nel corso del quale, da un punto di vista generale e teorico, si parlerà in particolare dello straniamento del dispatrio, termine quest'ultimo utilizzato dallo scrittore Luigi Meneghello, e si analizzerà in che modo gli scrittori trasformino questa esperienza all'interno della letteratura ". Non si affronterà solamente l'aspetto storico dell'emigrazione italiana all'estero . "Certamente si è voluta aprire una finestra su questa tematica con le relazioni di Jean Jacques Marchand ('Come finisce? I finali nei romanzi degli emigrati italiani in Svizzera') e di Sebastiano Martelli ( 'Dispatrio e identità nella letteratura italiana dell'emigrazione transoceanica')". Ma gli altri interventi sono diretti prevalentemente a un'analisi dei testi letterari. "Si vuole evidenziare una letteratura che, rielaborando a un livello molto più profondo questa esperienza, riesce a costruire testi qualitativamente rilevanti".


Numerose le tematiche considerate: 'Dispatrio e identità', dalla prospettiva di straniamento e di perdita di quei legami che costituiscono i fondamenti essenziali di una cultura (lingua, tradizione, contesto culturale, rapporto con la patria – le patrie grandi e piccole). 'La scrittura e le lingue' darà spazio invece alla relazione tra i diversi generi di scritture del dispatrio e alle contaminazioni tra le lingue, al rapporto tra lingua materna, ai dialetti e alla lingua - o lingue - acquisite alla compresenza di diverse lingue nella scrittura letteraria di alcuni autori, al problema della traduzione endolinguistica e interlinguistica in determinati contesti.


Si parlerà anche de 'I dispatri e i finali nei testi letterari', in quanto la messa in crisi dello status di appartenenza a una Patria può essere esaminata nei suoi esiti sia dal punto di vista della conclusione di testi che parlano del dispatrio sia dal punto di vista della prospettiva tematica, intesa quest'ultima in chiave reale e metaforica: non solo quindi il motivo dell'abbandono, della fine di una fase della vita, della perdita della lingua e della patria, ma anche nella prospettiva metaforica dell'esilio e della partenza come morte e , in certi casi, come negazione della scrittura stessa. In  'Emigrazione ed esilio nelle memorie' si intende privilegiare la "pluralità" come carattere costitutivo della memoria storica e delle sue rielaborazioni e ricostruzioni in chiave letteraria, in un contesto di straniamento del passato. La memoria, infatti, non va intesa soltanto come racconto dell'esperienza vissuta, ma come stimolo alla scoperta di una scrittura e di una poetica diverse. La memoria è al contempo memoria individuale, con la quale un espatriato si confronta in prospettiva linguistica e letteraria; è memoria autobiografica, coscienza storica, ma anche e soprattutto, forse, memoria visionaria e fantastica, in ultima istanza una forma di conoscenza ed elemento fondamentale dell'identità dello scrittore.


Così, per esempio, Mario Domenichelli dell'Università di Firenze racconterà di "Conrad: poetica dell'esilio e lingua d'elezione"; Peter Carravetta dell'Università CUNY di New York di " Chiasmus: poesia, critica e le metamorfosi del divenire"; Paolo Orvieto dell'Università di Firenze, invece, parlerà de  "L'esilio americano di Giuseppe Antonio Borgese e la ricerca dell'identità italiana"; Martino Marazzi dell'Università di Milano di "Emigrazione come battaglia e impegno. L'Autobiography di Carlo Tresca"; Raffaella Castagnola dell'Università di Losanna su  "Prezzolini tra Italia e Svizzera".


Si proseguirà con Laura Barile dell'Università di Siena: "Il trilinguismo di Amelia Rosselli"; Monica Farnetti dell'Università di Firenze interverrà su "Rimettere in moto le lingue del mondo. Il discorso dell'esilio di Anna Maria Ortese"; Franca Sinopoli dell'Università La Sapienza di Roma su "Il 'complesso' dell'origine in Luigi Meneghello e Thomas Bernhard"; Andrea Cortellessa dell'Università di Roma La Sapienza su "L'Italia in lambretta: Manganelli intranazionale".


Al convegno di studi parteciperanno anche gli scrittori Claudio Magris, Nuruddin Farah, Carmine Abate, Enrico Palandri, Younis Tawfik, Assia Djebar e Jarmila Ockayova. Nel Comitato scientifico ci sono anche Silvia Tatti, Beatrice Alfonzetti, Mario Domenichelli, Pino Fasano, Giulio Ferroni, Biancamaria Frabotta, Armando Gnisci, Amedeo Quondam.


http://www.newsitaliapress.it/interna.asp?sez=266&info=110960



Condividi questo articolo

in B A C H E C A: La poesia onesta - PREMIO NAZIONALE DI POESIAMatrika - Gruppo di studio e ricerca sul tema degli archetipi del Divino Femminile e mitologia comparataInformazioniForum dei Saperi e dell'Università Conoscenza, scienza e tecnica a servizio dell’umanità - Campus di Arcavacata, Cosenza 7-11 settembre 2005ELOGIO DELLA TRANSE - convegno20-21 ottobre 2005 - Reggio Emilia: VIII INCONTRO NAZIONALE DEI CENTRI INTERCULTURALII popoli della via Egnatia: il festival Salento NegroramaroMare aperto - Forum nazionale delle Regioni contro i centri di
permanenza previsto per l'11 luglio. Movimenti in campo il 1023-24 luglio, Lerma: seminario su Gandhi e la forza della nonviolenzaVenerdì 24 giugno - La pedagogia interculturale tra filosofia della differenza e mediazione scolastica<b>LA STORIA E' DI TUTTI - </b> Nuovi orizzonti e buone pratiche nell'insegnamento della storia - Modena,5-10 settembre 2005Lavorare come mediatore interculturalePadova - Le frontiere dei diritti. Mediterraneo: spazio comune o nuova fortezza? - Domenica 3 luglioPROGETTO WELCOME - SEMINARIO CONCLUSIVO - Bari 27 giugno 2005Milano, 24 Settembre, Teatro Barrio's: Caffè corretto. Il primo spettacolo sul commercio equo e solidale.S.Remo 18/20 novembre2005 - Convegno Internazionale su Educazione alla Pace e alla NonviolenzaRicerca su immigrazione cinese a FirenzeComunicare la cooperazione per costruire un mondo più giusto - convegno, animaziomi, spettacolo a  Milano, mercoledì 7 dicembreCitizens' Summit on the Information Society (CSIS) Tunis, November 16-18, 2005L’immigrazione marocchina in Italia e in EuropaSETTIMANA DEL MAROCCO - 5-13 NOVEMBRE 2005<img src=http://www.azamataotra.com/immagini/loghi/azamataotra.jpg border=0><br> Aza Mataotra 2005 - MODENA 16,17,18 dicembre 2005Striscia nella notizia - giornalisti a scuola contro i pericoli del razzismoSeminario sull'antropologia dell'educazione:
processi educativi, differenze culturali, percorsi di ricerca - Torino, 3-4 novembre 2005SERVIZI PER L’IMPIEGO E UTENZA STRANIERA: STRATEGIE, RISPOSTE - Martedì 25 ottobre 2005, RomaINVITO alla PRESENTAZIONE DEI CORSI E DEL LABORATORIO DI LETTERATURA COMPARATA E DI INTERCULTURALITA’4 novembre 2005 - Bologna - OSSERV/AZIONI - L'immigrazione vista dall'Osservatorio provinciale di Bologna e dal Dossier Caritas NazionaleMilano - Per conoscere gli altri: l’Africa che cambia - CONVEGNO Sabato 15 ottobre 2005“ When God was a Woman…” - mostra a BolognaValori Comuni - L'incontro delle religioni e dei diversi sistemi di pensiero laico grazie al fumetto per l'integrazione degli immigratiPresentazione dell'Associazione italo-cinese ChangCheng (Grande Muraglia)- Genova - 23 giugno 2005Nuovo bando del progetto EDUC per l'anno scolastico 2005/2006Padova - Educazione civica e sensibilità sociale. L'educazione interculturale.Torino: incontro su ''IL DISCORSO MULTICULTURALE IN EUROPA: INTEGRAZIONE O REAZIONE VIOLENTA?''PREMIO per la multiculturalità nei media 2005Mantova - La letteratura della migrazione per ragazzi e la didattica interculturaleReggio Emilia per la cultura araba<b>Un altro mondo è possibile : cerchiamo volontari </b>COMUNICANDO a Bologna, 25 febbraioAndare, restare, tornare: Italia e Germania - 50 anni di migrazioni in EuropaBELL’ABISSINA - Stereotipi dell’Italia coloniale nelle foto dei privatiGenova: seminario su SOTTOSVILUPPO E PROCESSI MIGRATORIConcorso Letterario Eks&Tra 2005PACE IN PAROLE MIGRANTI - Ciclo di incontri con gli scrittori della migrazione<b>La mediazione e i mediatori culturali: verso la società dell’accoglienza</b> Un incontro a Massa il 19 Gennaio 2005.MAGISTRATURA DEMOCRATICA  - Convegno - Immigrazione, lavoro, dirittiI confini della scrittura. Dispatri reali e metaforici nei testi letterariPremio Letterario Internazionale ''Piccole storie d'acqua''Convegno - Dall'Europa Fortezza all'Europa dei Diritti - Il Libro Verde della Commissione Europea e l’armonizzazione delle politiche europee in materia di immigrazione - Roma, venerdì 27 maggioBologna - FESTA DEI SAPERI FEMMINILIFESTA DI AUTOFINANZIAMENTO DELLA SCUOLA DI ITALIANO PROMOSSA DALLA ASSOCIAZIONE TODO CAMBIALa mediazione interculturale a scuola - dal 9 maggio a Cremona un corso organizzato dal Comune, per docenti delle scuole superiori, dei Centri di Formazione Professionale e dei CtPIncontro dedicato a TIZIANO TERZANI - a Modena - Sabato, 14 MaggioPremiazione dei vincitori del concorso letterario  Eks&Tra per scrittori migranti. XI edizione - Il cuore altrove -Convivio Interculturale - Risarcimento alla cultura africanaGIOVANI CON L’AFRICA IN CAMMINO Incontro con Padre Renato Ravenna: ciclo di incontri ''Sotto il velo dell’Islam''Educazione Interculturale nel contesto internazionale - 20-23 Aprile 2005 - VeronaBRIEFING STORMING A ROMA PER PREPARARE LA RASSEGNA ISCHIA COLORI LUCI E MUSICA7 Aprile 2005 Convegno Cantiere Sociale26 marzo 2005 - Mantova - Concerto InterculturaleConvegno
Costruttori di società. Diverse appartenenze, una città
Roma, 30 novembre 2005Settimana dei bambini del Mediterraneo 2005 - 17 – 23 ottobre settima edizioneMilano - Non uno di meno. Ragazze e ragazzi immigrati nell'istruzione superiore - Convegno.  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati