Mediatore CULTURALE
Condividi questo articolo


Salve


probabilmente sto scrivendo nel posto sbagliato, ma non avendo trovato una sezione "CONTATTI"... (magari non la vedo...)


Mi chiamo kristian ed in primavera concluderò a Palermo un master di primo livello sui paesi arabi ed africani che dovrebbe prepararmi o almeno darmi le basi per sviluppare una preparazione come mediatore culturale.
Tuttavia, pur essendo un campo che mi ha sempre intrigato ed attratto sin da quando studiavo scienze politiche, oggi mi chiedo quanto questo ruolo, questa professione di mediatore culturale sia radicata o si stia inserendo nella nostra società che comunque giornalmente si confronta con il numero crescente di immigrati ed il bisogno di una maggiore e migliore integrazione degli stessi nel nostro tessuto sociale.
Diciamo che mi trovo in un settore "nuovo" che scopro di giorno in giorno, così come è stato con questo vostro interessantissimo sito che ho già inserito nella mia lista dei "preferiti".
Mi chiedevo così se dall'alto della vostra esperienza possiate darmi qualche consiglio su come effettivamente muovermi una volta terminato il master e come apporfondire le mie conoscenze per far sì che un giorno possa anche trovare un lavoro stabile in questo campo che tanto mi sta a cuore.
Leggevo alcuni mesi fa su "Metropoli" che a quanto sembra il ruolo del mediatore culturale non è ancora fissato da apposite leggi, non esiste un albo professionale...


Potreste darmi qualche dritta in più?
Grazie per il tempo che avrete dedicato alla lettura di questa mail e spero di avere presto vostre notizie.
Saluti da Palermo


Kistian Guttadauro

Kristian Guttadauro
email: k.guttadauro@virgilio.it  

Condividi questo articolo

 


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati