il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

Monitoraggio piani dell'offerta formativa istituzioni scuola
Rete Organi Collegiali - 02.04.2003


Monitoraggio piani dell'offerta formativa istituzioni scola


Dipartimento per lo sviluppo dell'istruzione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici
Area Autonomia - Ufficio X

Nota 23 maggio 2003

Prot.8725

Oggetto: Monitoraggio piani dell'offerta formativa istituzioni
scolastiche a.s. 2002/2003 - Questionario on-line su quota di flessibilità

In riferimento alla lettera circolare prot. n.6332 di questa
Direzione Generale relativa all'oggetto indicato, si invitano le
istituzioni scolastiche, qualora non avessero già provveduto, a
compilare tale questionario entro il 10 giugno p.v., come già
indicato nella lettera circolare citata.

Ciò al fine di consentire una più adeguata definizione della quota
oraria che risponda alle specifiche esigenze territoriali regionali
in previsione dell'applicazione della riforma del sistema scolastico
di cui alla legge n. 53 del 28 marzo 2003.

Si ricorda che il questionario, di facile compilazione on-line sul
sito http://www.indire.it/indaginepof , deve essere inviato
all'INDIRE entro il 10 giugno 2003.

Si ringrazia per la collaborazione.

IL DIRIGENTE
Elisabetta Davoli



Dipartimento per lo sviluppo dell'istruzione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici
Area Autonomia
Ufficio X

Nota 2 aprile 2003

Prot. n.6332

Oggetto: Monitoraggio piani dell'offerta formativa istituzioni
scolastiche a.s. 2002/2003 - Questionario on-line su quota
flessibilità

L'attuazione dell'autonomia scolastica impone alle scuole di adottare
una diversa prospettiva culturale ed operativa imperniata sulla
capacità di progettare, realizzare e verificare proposte formative
atte a realizzare obiettivi di rilievo.
Ciò è possibile attraverso l'utilizzo di strategie di intervento che
comportano, tra l'altro, una vera e propria personalizzazione della
proposta di istruzione e una individualizzazione dei processi
formativi.

La lettera l) dell'art. 2 del disegno di legge "Delega al Governo per
la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli
essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione
professionale", recentemente approvato in via definitiva dal
Parlamento, stabilisce che i piani di studio personalizzati, nel
rispetto dell'autonomia delle istituzioni scolastiche, contengano un
nucleo fondamentale su base nazionale e una quota che risponda alle
esigenze specifiche territoriali regionali anche collegate alle
realtà locali.

Occorre pertanto acquisire opportune indicazioni provenienti
dal "vissuto" della scuola utili a consentire una progettazione
dell'offerta formativa più attenta ai bisogni del contesto.

A tal fine la scrivente Direzione generale ha concordato con l'INDIRE
di Firenze e pubblicizzato ai referenti degli USR e degli IRRE
presenti il 26 marzo u.s ad un seminario a Rimini , un monitoraggio
della quota oraria riservata alle istituzioni scolastiche ai sensi
dell'art 3 del DM. n. 234 del 26 giugno 2000 - Regolamento recante
norme in materia di curricoli nell'autonomia delle istituzioni
scolastiche (art.3 DPR. 275/99).

A tal fine, a partire dal 7 aprile p.v. attraverso il sito
http://www.indire.it/indaginepof , le istituzioni scolastiche
riceveranno da parte dell'INDIRE un questionario on-line focalizzato
specificamente sull'utilizzo della citata quota oraria pari al 15%
del monte ore annuale.

Proprio per consentire una compilazione veloce, ma al tempo stesso
fornire i dati essenziali di cui l'Amministrazione necessita, si è
optato per l'utilizzo di uno strumento di facile impiego, nella
consapevolezza, anche, dei gravosi impegni che in questo momento la
scuola è chiamata ad assumere.

Le scuole provvederanno, quindi, a inviare entro il 10 giugno 2003 il
suddetto questionario, dopo averlo compilato on-line, all'INDIRE,
che, a sua volta, procederà alla raccolta, alla "lettura" , alla
sistematizzazione e alla consegna all'Amministrazione dei dati al
fine del loro utilizzo per quanto detto in premessa.

Inoltre, poiché si ritiene utile istituire un sistema di
documentazione nazionale dei piani dell'offerta formativa, al fine di
consentire, anche, alle istituzioni scolastiche stesse un utile
confronto di esperienze, per l'anno scolastico 2003/2004 è previsto
un più ampio monitoraggio sia quantitativo che qualitativo
riguardante i piani dell'offerta formativa.

Con l'obiettivo di facilitare l'utilizzo del software che verrà
predisposto per tale scopo, gli insegnanti che inizieranno il
percorso formativo B del Piano Nazionale di Formazione sulle TIC,
previsto dalla circolare n.55 del 21 maggio 2002, nel corso dello
svolgimento del modulo 8, avranno l'opportunità di esercitarsi
sull'uso di tale applicazione software destinata a raccogliere i dati
per istituire la documentazione citata.

Per la sistematizzazione della documentazione del POF all'interno di
una "banca dati" nazionale le istituzioni scolastiche potranno
avvalersi degli insegnanti che avranno frequentato il percorso
formativo B o di altre figure esperte interne alla scuola.

Si ringrazia per la collaborazione.

Il DIRETTORE GENERALE
- Silvio Criscuoli -

http://www.edscuola.it/archivio/norme/circolari/nm2403.htm

Un caro saluto, Flavio
http://www.edscuola.it/famiglie.html
> Progetti
> Gli Strumenti
> Il Dibattito



[ commenta


Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb