il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

Costruire esperienze di apprendimento linguistico
* - 18.05.2006



sabato 27 e domenica 28 maggio 2006


Italiano & Caffè
Laboratorio per insegnanti di lingue


Via Cavalcanti, 12 – Milano





Orario


09.00 accoglienza e disbrigo pratiche di segreteria
09.30 – 13.30 laboratorio
13.30 – 14.30 pausa pranzo
14.30 – 18.30 laboratorio


Quota di partecipazione


€ 150 (IVA compresa).



Le iscrizioni devono pervenire entro il 20 maggio 2006. Il laboratorio verrà attivato se si raggiunge il numero minimo di 10 iscritti. Il numero massimo di partecipanti ammessi è 15. Entro il 22 maggio sarà data conferma dell’ inizio del laboratorio.


Modalità di iscrizione


Inviare il modulo di iscrizione all’indirizzo: italianocaffe@virgilio.it


Attestato


Su richiesta si rilascia un attestato di partecipazione al laboratorio.


Informazioni


E-mail: svecchio@tiscali.it; mariafrancesca.massa@fastwebnet.it


Tel: 02 2840348; 334 3002501


Sul laboratorio


Qualche domanda


Che cosa ho bisogno di sapere e di saper fare per organizzare le "migliori esperienze di apprendimento linguistico possibili"?


Posso fare a meno di una "identità teorica forte" per svolgere al meglio questo lavoro?


Che cosa significa il principio "non conta tanto che cosa insegno e come, conta la qualità dell’esperienza di apprendimento che propongo"? Che cosa significa metterlo in pratica? E, accetto questo principio?


Che cosa succede in questo laboratorio


I partecipanti si esercitano a costruire esperienze di apprendimento linguistico. È un lavoro pratico che li attende. Saranno di volta in volta insegnanti e studenti, insegnanti che preparano e conducono attività didattiche, studenti che le sperimentano e commentano.


Ma è un lavoro fatto anche dell’esercizio di una riflessione critica e aperta, di esplorazione di potenzialità. Sfondi teorici, dettagli procedurali e scelte pedagogiche sono messi a confronto alla ricerca della "migliore esperienza di apprendimento possibile". "Un buon pratico, cioè un pratico realmente competente è colui che alla routine preferisce l’agire pensato e per questo si qualifica come un buon ricercatore" (L. Mortari, Apprendere dall’esperienza).


Un laboratorio come questo non può dunque fare a meno di misurarsi anche con la teoria. Ma qui la teoria non è in primo luogo quella elaborata da altri, né viene anteposta alle esperienze svolte dai partecipanti. Piuttosto si costruisce a partire dalle esperienze di apprendimento costruite. Concetti teorici ed elementi fattuali forniti dalla ricerca sono comunque evocati dal conduttore, ma solo per innestarsi in un processo di concettualizzazione dell’esperienza operato dai partecipanti stessi. Essi sono invitati a restare protagonisti della propria formazione, a esercitare, durante e soprattutto dopo il laboratorio, l’indagine razionale su ciò che sperimentano concretamente.


Le esperienze considerate


Il laboratorio non è un corso sistematico né un seminario di approfondimento. Perciò i partecipanti cominceranno a sperimentare che cosa richiede la costruzione di alcune esperienze di apprendimento alla luce di un approccio critico-esperienziale (vedi più avanti). Le esperienze trattate in questo laboratorio di due giorni corrispondono alle parti sottolineate dello schema seguente (le altre sono considerate in laboratori della durata di quattro giorni):




  1. L’esperienza della relazione: la conversazione e la scrittura

  2. L’esperienza della solitudine: l’ascolto e la lettura

  3. L’esperienza della ricerca: l’analisi della lingua

  4. L’esperienza della creatività: la costruzione della "propria grammatica"


Che cos’è un approccio critico-esperienziale


Un approccio critico-esperienziale all’insegnamento linguistico è un modo di intendere l’insegnamento linguistico alla luce dei concetti di riflessione critica e di esperienza.


"Critico" fa riferimento all’atteggiamento che consente all’insegnante di apprendere a svolgere sempre meglio il proprio lavoro mediante (a) l’osservazione e l’analisi della propria pratica didattica, (b) il costante riesame e confronto delle proprie scelte e azioni didattiche con altre possibili, (c) la riduzione della distanza fra il teorico e il pratico, non solo attraverso la lettura da parte dell’insegnante di quello che scrivono i ricercatori e i costruttori di teorie, ma anche e soprattutto attraverso "l’ essere pensosamente presenti rispetto all’esperienza" (L. Mortari), (d) la cura dei dettagli nell’organizzazione di esperienze di apprendimento.


"Esperienziale" fa riferimento a un sapere e a un saper fare che si costruiscano a partire dall’esperienza pensata, e non siano dunque applicazione di teorie e metodi elaborati da altri o prodotti di una pratica irriflessa, resa opaca dall’abitudine. Un sapere esperienziale ha più opportunità di produrre un’identità teorica forte, un "sentimento teorico" che sostenga l’insegnante nell’impresa di credere nella propria pratica didattica e nel fare veramente quello in cui crede.


Per chi


Il laboratorio è aperto a tutti gli insegnanti di lingue e a chi pensa di diventarlo. Non richiede alcuna esperienza o conoscenza specifica. Può essere un momento di confronto con una prospettiva di lavoro o l’inizio di un percorso formativo più lungo e approfondito. Si svolge in lingua italiana. 


Il laboratorio è condotto da Leonardo Gandi


Insegnante di italiano L2 e formatore. Ha insegnato in scuole private, università, aziende, corsi a domicilio, classi mono e plurilingui, a adulti, giovani adulti e bambini. Ha progettato e condotto corsi per adulti immigrati nella provincia di Prato. Ha organizzato tre convegni nazionali ILSA (Insegnanti Italiano Lingua Seconda Associati) e ha diretto per due anni il bollettino telematico  "Didattica & Classe Plurilingue", su cui ha anche pubblicato diversi articoli. Tiene interventi di formazione e aggiornamento in varie parti d’Italia, per istituzioni private e scuole pubbliche. Ha ideato "Focalizzare/Cambiare", training per insegnanti mirato al superamento di conflitti nella pratica didattica. Ha aperto di recente un centro di lingua italiana per stranieri e formazione insegnanti, Elle::Due Language Training Centre.


Email ellegi@elle2.it


SCHEDA D'ISCRIZIONE
http://www.elle2.it/doc/SCHEDA%20DI%20ISCRIZIONE.doc


PROGRAMMA
http://www.elle2.it/doc/programma_laboratorio_%20milano.doc 


 


[ commenta


Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb