il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

NASCE A VENEZIA L’ASSEMBLEA PERMANENTE NO MOSE
elena - 15.07.2005


NASCE A VENEZIA L’ASSEMBLEA PERMANENTE NO MOSE



Si è formalmente costituita a Venezia, l’ASSEMBLEA PERMANENETE NO MOSE il cui obiettivo è agire per bloccare comunque la costruzione degli sbarramenti alle tre bocche di porto del sistema MoSE e per contribuire all’equilibrio ambientale della laguna con la sperimentazione e l’attuazione di quegli interventi alternativi, eco-compatibili, già individuati e realizzabili, che permettano di superare definitivamente il problema delle acque alte.


Nell’immediato, i cantieri del MoSE finora aperti vanno bloccati perché illegittimi, in contrasto con tutti i Piani urbanistici comunali e regionali e con le norme ambientali europee. Il MoSE devasta l’ambiente, è inefficiente per bloccare le acque alte che entrano in laguna ed inondano gli abitati; comporta una trasformazione irreversibile dell’ambiente lagunare e rappresenta un sistema non modificabile, costosissimo nella costruzione e nella manutenzione, che penalizza pesantemente i traffici commerciali in laguna e sottrae le risorse indispensabili alla manutenzione della laguna e della città. E’ già stato studiato un insieme articolato e sistemico di opere con le quali, con tempi e costi minori, si possono evitare gli effetti delle acque alte. Sono opere tutte sperimentabili prima della loro realizzazione come prescrive la Legge Speciale per Venezia, mentre il sistema MoSE è concettualmente vecchio di trent’anni, è tecnicamente sbagliato e controproducente, non ha alcuna verifica precedente alle spalle; inoltre queste alternative sono modificabili qualora, nei prossimi decenni, ciò si rendesse necessario per eventuali innalzamenti del livello marino legati all’effetto serra. Le opere non si sono fino ad ora fermate perché interessi economici enormi hanno operato trasversalmente a livello politico e a livello sociale, utilizzando parte del denaro pubblico per la sola propaganda della grande opera a livello nazionale ed internazionale: si parla molto e solo del MoSE, ma pochi sono messi nella condizione di conoscerne i rischi e le alternative possibili.


L’ASSEMBLEA PERMANENTE NO MOSE si è costituita con il contributo sostanziale delle Associazioni culturali, ambientali e sociali che in questi anni si sono battute la salvaguardia di Venezia e della sua laguna: e’ aperta a tutti i cittadini e tutte le sue decisioni vengono prese nel confronto libero e pubblico. Informazione pubblica la più ampia possibile dell’intero sistema MoSE, dello stato di avanzamento dei lavori alle bocche di porto, delle alternative possibili, dei costi, dei tempi e dei modi di realizzazione, ma soprattutto trasformazione della conoscenza critica in presidio attivo di massa del territorio per bloccare i cantieri e la realizzazione delle grandi opere: questo è l’ambito di intervento dell’Assemblea.


Ognuno faccia la sua parte: da un impegno limpido e deciso nella società le Istituzioni locali potranno trovare ampio sostegno per garantire l’interesse pubblico, che è oggi antagonista delle scelte del Governo nazionale, del Ministero delle Infrastrutture e del Consorzio Venezia Nuova che ha proposto e progettato il MoSE e che oggi lo sta illegittimamente realizzando. Nella battaglia contro la realizzazione del MoSE si gioca il futuro della nostra città : e a tutti sarà chiaro chi è schierato a difesa delle popolazioni e dell’ambiente e chi con l’interesse miope di un potere economico devastante. Venezia 6.7..2005


[ commenta


Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb