Scheda n. 347 : PrioritÓ assegnata dall'INPS agli accertamenti ai fini scolastici (Messaggio INPS 17344/11)

Di Rolando Borzetti - Interventi - 23.09.2011

Scheda n. 347

L'INPS con il messaggio n░ 17344 del 07/09/2011 ha sollecitato le proprie strutture periferiche a dare la massima prioritÓ alle verifiche ed alle validazioni delle certificazioni di handicap ai sensi della L. n░ 104/92 ai fini del diritto allo studio per gli alunni con disabilitÓ secondo le modalitÓ e la tempistica del DPCM n░ 185/06. Si pubblica sotto il testo del Messaggio:

Direzione Centrale Pensioni

Coordinamento Generale Medico Legale

Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Roma, 07-09-2011

Messaggio n. 17344                                                  

                                                                                   

OGGETTO: individuazione dell’alunno come soggetto in situazione di handicap al fine della programmazione delle ore di sostegno.

Com’Ŕ noto, le istanze presentate dai genitori o dagli esercenti la potestÓ parentale o la tutela degli alunni ai fini dell’ individuazione degli stessi come soggetti in situazione di handicap ai sensi della legge n. 104/1992, secondo le modalitÓ ed i criteri di cui al D.P.C.M. n. 185/2006, necessitano di una lavorazione in tempi utili rispetto all’inizio dell’anno scolastico per consentire la programmazione, da parte dei competenti provveditorati, delle ore di sostegno.

In attesa dell’implementazione della procedura INVCIV2010 allo scopo di consentire l’individuazione e la relativa trattazione delle domande presentate in base alla legge n. 104/1992, valide anche ai fini dell’applicazione del citato D.P.C.M. n. 185/2006, le Sedi, su richiesta dei genitori o degli esercenti la potestÓ parentale o la tutela degli alunni, dovranno - se necessario per il rispetto dei tempi dettati dall’art. 2 del D.P.C.M. - procedere con prioritÓ all’esame di tali verbali e, ricorrendone i requisiti medico-legali, alla loro validazione definitiva.

I Direttori regionali avranno cura di vigilare sulla corretta e tempestiva applicazione delle disposizioni impartite con il presente messaggio e segnalare, tempestivamente, alle competenti Strutture centrali eventuali problematiche.

                                                       Il Direttore Generale                       

                                                       Nori                                                


OSSERVAZIONI

I genitori che al momento delle iscrizioni (gennaio dell'anno precedente alla frequenza) o entro maggio dell'anno precedente alla frequenza (al fine delle richieste per gli organici di fatto per il sostegno) o all'inizio dell'anno scolastico di frequenza, non siano ancora in possesso della certificazione di handicap ai sensi dell'art. 3 della L. n░ 104/92, debbono sollecitare gli uffici INPS del proprio territorio alla verifica prioritaria rispetto a tutte le altre pratiche delle certificazioni inviate dall'ASL di competenza. Infatti senza tali certificazioni i dirigenti non possono considerare gli alunni "in situazione di disabilitÓ" e pertanto non possono effettuare alcuna richiesta circa i loro diritti sia nei confronti degli Uffici Scolastici Ragionali che degli Enti Locali.

21-09-2011

Salvatore Nocera

Responsabile dell’Area Normativo-Giuridica

dell’Osservatorio Scolastico sull’Integrazione dell’AIPD Nazionale

E-Mail: osservscuola.legale@aipd.it

Nessun commento



Lascia un tuo commento





<<<