Scheda n. 299: Il Decreto Legge sui tagli alla spesa ribadisce il diritto alle deroghe per il sostegno(D.L. 78/2010)

Scheda n. 299

Finalmente gli art. 9 e 10 del Decreto Legge n░ 78 del 31 maggio 2010 sulla manovra finanziaria hanno chiarito la normativa sull'assegnazione delle ore di sostegno in deroga.  
Rispetto ai timori di blocco con disapplicazione della Sentenza n. 80/010 della Corte costituzionale, l'art. 9 comma 15 chiarisce che  sono confermati i posti di sostegno esistenti attualmente in organico di fatto, cui si aggiungeranno le deroghe autorizzate dagli uffici scolastici, ovviamente, sulla base della sentenza che quindi viene formalmente rispettata. Il successivo art. 10 commi 5 e 6 ribadisce principi giÓ operanti da anni e cioŔ che per ottenere le ore di sostegno occorre la certificazione di disabilitÓ, operata dalla Commissione dell'ASL, secondo la definizione fissata dall'art. 3 comma 1 L.n. 104/92, mentre per ottenere le deroghe occorre la certificazione di gravitÓ di cui al comma 3 dello stesso art. 3. Il comma 6 precisa, ad abundantiam, che nel pei debbono essere indicate le ore di sostegno richieste, nonchŔ le altre risorse di competenza degli Enti locali. 


A questo punto Ŕ indispensabile che i genitori  di alunni con disabilitÓ grave debbono chiedere la riunione del Gruppo di lavoro (GLH) della loro classe e far risultare a verbale la situazione di gravitÓ, le effettive esigenze che richiedono la deroga ed il riferimento alla norma attuale del Governo.
Il Dirigente Scolastico dovrÓ trasmettere le richieste all'ufficio scolastico regionale e, qualora ci siano resistenze, il Dirigente scolastico dovrÓ insistere forte del verbale del gruppo di lavoro e dell'attuale norma del Governo.

Nessun commento



Lascia un tuo commento





<<<