L'educazione fisica che vogliamo
Lucia Innocente - 26-08-2005
Per la prima volta dagli stati generali del 2001 non siamo più armati in difesa dell'educazione fisica nella scuola italiana.Dapprima fuori dal curricolo, poi nell'opzionale, poi dimezzata di un'ora, sempre e comunque da tagliare... Non ricordiamo che siamo l'ultimo paese in Europa anche per questo settore di formazione, di abitudine di vita, di stile per mantenere la salute, di apprendimento...
Ora gli insegnanti di educazione fisiace i laureati in scienze motorie riuniti in un'asssociazione nazionale che si chiama Capdi lanciano al Ministro una sfida: la riforma e gli osa sono da rifare! Così i programmi ora li riscriviamo noi: tre mesi di scambi culturali in tutta Italia e una convention a Prato a fine ottobre e poi le nostre riflessioni e le nostre competenze "in campo" vedranno la luce!
Una vera Sfida!
Seguiteci sul sito www.capdi.it
discussione chiusa  condividi pdf