Firenze - zona franca per le regole
Stilo - 26-05-2005
Dal sito della FNADA
ovvero: questi sono gli ex segretari


Non so se tutta la Toscana ma certamente Firenze è una zona dove solo due dsga hanno accesso a incarichi per reggenze, docenti in corsi di formazione del personale, contratti di collaborazione e tutoraggio... ti dice niente il fatto che siano anche formatori della CGIL ? ( senza per questo voler criminalizzare tutto il sindacato !) . Ciao


******************************************


Quali sono le regole? credo che quelle di opportunità impongano un sistema di rotazione e non di selezione tramite l'acquisizione di tessere sindacali...e poi della CGIL...! Forse è la ricompensa che la cgil offre ai propri iscritti per evitare che questi portino avanti giuste rivendicazioni? (inquadramento dsga, riconoscimento straordinario o mansioni superiori)??????????????
discussione chiusa  condividi pdf

 francesco    - 28-05-2005
Mi stupisco molto di questo articolo (se tale si può definire).

In un forum (riservato a coloro che si iscrivono) qualcuno lancia delle accuse piuttosto gravi su una situazione particolare, senza supportarle di alcun elemento concreto e verificabile.
Queste vengono riportate così su Fuoriregistro.

Di quella situazione non so niente, e altri come me che leggono non sanno niente.

Per cui, nel caso probabile che nessuno degli interessati, nessun sindacalista fiorentino della cgil, abbia occasione di leggere, rimane un'accusa così grave, o direi meglio un'insinuazione

che cioè le nomine in determinati incarichi avvengano per
"selezione tramite l'acquisizione di tessere CGIL...! come.... ricompensa che la cgil offre ai propri iscritti per evitare che questi portino avanti giuste rivendicazioni".

E se per caso fosse una calunnia?

Certo devo notare con rincrescimento che Fuoriregistro è molto cambiato.
Mi si dirà che la linea editoriale è di non effettuare censure, e va bene, e allora è lecito accusare chiunque di qualsiasi cosa?
Mah!

 Filippo    - 28-05-2005
Polemiche di bassissimo livello. Le domande presentate in Toscana per fare i tutor sono state di gran lunga inferiori alle necessità. Nessun Dsga, quindi, è stato escluso anzi è stato necessario riaprire i termini per consentire ad altri colleghi di poter fare domanda.

 Redazione    - 28-05-2005
Ringraziamo Filippo per il contributo, e ne attendiamo di ulteriori dalla Cgilscuola di Firenze, cui ci siamo rivolti per poter giustamente offrire ai lettori elementi concreti e verificabili, e non calunnie, sul problema segnalato.

 Mario Batistini segretario FLC Cgil Scuola Firenze    - 30-05-2005
E' davvero difficile dare spiegazioni diverse da quanto sostiene Filippo.
La FLC Firenze ha esclusivamente trasparenti e non facili relazioni sindacali con l'amministrazione scolastica, in un quadro unitario con le altre organizzazioni sindacali.
L'amministrazione ha ricevuto un numero di domande, per proporsi come formatore, inferiori alle necessità, tanto da dover riaprire i termini per le domande.
Chi è interessato, invece di polemizzare, si faccia avanti!
Per il resto siamo abbastanza grandi per riconoscere lo stile di tali allusive polemiche.
Per le proprie iniziative la Cgil utilizza il contributo di tantissimi colleghi, iscritti e non con molteplici e diversificate esperienze professionali.
Non abbiamo nientaltro da spiegare!