Sogni
ilaria ricciotti - 30-10-2004

Un mare pulito
dove continuare
ad immergersi
ancora.

Un'alta montagna
da cui guardare la Terra
lontana
e avvolta da nubi.

Incontrarsi.

Rapporti
deteriorati,
che ritornano
a vivere.


interventi dello stesso autore  discussione chiusa  condividi pdf

 Roberta    - 31-10-2004
Avrei voluto, come ho già detto, Ilaria, scriverti di persona , in privato, ma tu non lasci l'indirizzo e mail.
Comunque l'impressione che io ho dei tuoi scritti, tante volte, è che tu scriva per te stessa, seguendo tue sensazioni, senza davvero domandarti a cosa serviranno le tue parole. Questo mi provoca una reazione negativa, molto spesso. Non so se questa possa essere considerata polemica personale... ma bisogna sempre tacere, o si può mettere una persona di fronte alle reazioni che suscita negli altri?
Roberta

 ilaria ricciotti    - 01-11-2004
Io, cara Roberta, scrivo in questa rivista quello che penso in merito agli input che ricevo dagli altri o dai fatti della vita. Per me è naturale, nel momento in cui scrivo, tirare fuori da me di getto e fissare le mie impressioni, per me stessa e per gli altri. Non amo i soliloqui. Ma, se tu provi questa sensazione negativa in riferimento al mio "modus scrivendi", hai fatto benissimo ad esternarla liberamente.
Questa non è polemica. Però, non posso farci nulla se i miei scritti ed i miei commenti non t'aggradano, in quanto rifuggo dallo scrivere a comando o sotto dittatura, pardon dettatura.
Fammi sapere tuttavia, se ti è possibile, che cosa e perchè essi suscitano in te sensazioni negative.
Insomma fai una parafrasi, aggiungendo le tue considerazioni, ed i tuoi suggerimenti su cui potremmo confrontarci.
A questo punto mi hai fatto diventare curiosa.
Scrivi, Roberta, scrivi pure pubblicamente e non in privato!