breve di cronaca
Nove giovani
Gianni Mereghetti - 14-10-2004
In Giappone nove giovani ( quattro ragazzi e cinque ragazze) si sono suicidati: all’origine del tragico gesto un sito Internet che incoraggia l'autodistruzione, sito che pare frequentato da migliaia di giovani.

Che dei giovani trovino in un sito internet la via del suicidio è un ulteriore segno che la tecnica, anche la più sofisticata, non colma il vuoto prodotto dal nichilismo dominante, anzi ne può essere un veicolo micidiale.

Quanto sta succedendo in Giappone mette quindi in guardia dall’uso degli strumenti informatici, che possono portare con estrema facilità i giovani a navigare nel nulla, fino alle aberrazioni di suicidi guidati attraverso internet. Ma non basterà mettere in guardia dal nulla della rete, ciò che può convincere un giovane a non annullarsi nella navigazione informatica è solo una proposta che risponda alle sue esigenze di felicità, di bene, di amicizia. Per questo la rete non si combatte con una rete più umana, ma con l’educazione!

A questi giovani è mancato uno sguardo di simpatia totale, l’educazione è la certezza di questo sguardo presente!


discussione chiusa  condividi pdf