E' la modernità che avanza nella scuola riformata da Moratti ?
Redazione - 21-09-2004
Riceviamo da altra lista e pubblichiamo, ponendoci la stessa domanda.

AIUTO!

Fate circolare, per favore, e segnalate analoghe perle dai libri dei vostri figli!

"Gli uomini della Destra erano aristocratici e grandi proprietari terrieri. Essi facevano politica al solo scopo di servire lo Stato e non per elevarsi socialmente o arricchirsi. Inoltre amministravano le finanze statali con la stessa attenzione e parsimonia con cui curavano i propri patrimoni.
Gli uomini della Sinistra, invece, sono professionisti, imprenditori e avvocati disposti a fare carriera in qualunque modo, talvolta sacrificando persino il bene della nazione ai propri interessi. La grande differenza tra i governi della Destra e quelli della Sinistra consiste soprattutto nella diversità del loro atteggiamento morale e politico".

Bellesini Federica, "I nuovi sentieri della Storia. Il Novecento", Istituto Geografico De Agostini, 2003, Novara, p. 34 - manuale di storia per la terza media.

Mi permetto di fare notare, in particolare, l'uso del tempo presente per definire "gli uomini della Sinistra" e le differenze fra "Destra" e "Sinistra".

[...]

interventi dello stesso autore  discussione chiusa  condividi pdf

 Stefano De Stefano    - 21-09-2004
Credo che, a proposito della Moratti, ci siano veramente ben altre nefandezze di cui occuparsi. Non mi scandalizzerei molto su questa citazione, a meno di non volerci leggere un deliberato accostamento tra la Destra storica e l'attuale destra politica. In questo caso si tratterebbe di uno spudorato falso, e niente più. Ricordiamoci inoltre che personaggi come Francesco Crispi appartenevano proprio a quella Sinistra storica e che, all'epoca, il ceto politico, sia di Destra che di Sinistra, era espressione di un'esigua minoranza ( fino al 1882, del 2%!) di italiani. E poi, scusate, ma quella Destra storica non puzzava affatto di pretigno come i nostri governanti attuali.

 maulazzarini    - 27-09-2004
qui, una volta tanto, la Moratti non c'entra. le stronzate sui libri di testo ci sono, purtroppo, sempre state! Sta a noi vigilare e forse, anche alla Scuola Media sarebbe ora di costruirseli i testi....

 Tony    - 28-09-2004
Sono rimasto divertito, ma nauseato al tempo stesso.
Inutile dire da quanta propaganda (che in verità ricorda i tempi del fascismo) siamo bombardati ogni giorno, a partire da gente astuta e calcolatrice, fino a viscidi incompetenti, e quello che fa male sapete cos'e'?
Che questi loschi individui ci governano, mandano i nostri ragazzi a morire in altri Paesi, ci fanno prendere di mira da terroristi per eventuali attacchi, non mantengono ciò che promettono, insomma, non voglio dilungarmi più di tanto, non credo che valga la pena neanche nominarli questi buffoni.
Tornando al libro (se così si può definire), mi sa che hanno invertito le parti: errore di stampa, oppure propaganda?
Che bello, il genere umano...