Una giornata speciale?
ilaria ricciotti - 01-05-2004
Oggi 1 maggio 2004, mi sento di augurare,
in primis che ogni giovane possa lavorare.

Penso poi naturalmente,
a coloro che percepiscono un basso salario,
e, vanno avanti onestamente.

A quanti amano il proprio lavoro,
più delle tante pepite d'oro.

Ma, c'è un tarlo che mi rode dentro e non mi fa dormire,
è un tarlo salvadiritti che, se disconosciuto, molta gente fa soffrire.

In un mondo come il nostro, altamente industrializzato,
la vita poi è condizionata e venduta dal grosso mercato.

Da coloro che non sono mai soddisfatti del loro cospicuo conto in banca,
e non pensano minimamente ad altri esseri umani che dormono su una panca.

Ed allora mi chiedo come si possa celebrare il 1 maggio,
se non cerchiamo tutti insieme di denunciare l'aggiotaggio.

Pensiamo anche a coloro che non possono festeggiare,
perchè piangono i morti della guerra che debbono sotterrare.

Eh sì! Quest'anno la festa dei lavoratori avrà un altro sapore,
perchè non si potrà dimenticare la gente che nel mondo muore.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf