Il mio risveglio
Miriam - 01-03-2003

Per cominciare mi presento!
Il mio nome e Miriam, faccio sedici ad Aprile di cui tre ne ho vissuti qui in
Germania. E stato molto duro dover lasciare l Italia, la famiglia, gli amici, il
mio amore, un amore durato più di due anni. Per me e stato uno strappo, una
pugnalata diritta in mezzo al cuore. Non riuscivo a provare sentimenti, ne verso
gli altri ne verso me stessa.
Mi sono sentita quasi morta, morta dentro, non avevo voglia di parlare con
nessuno, non parlavo quasi per niente orma.
I miei genitori ormai si erano abituati a questo mio silenzio, il nostro
rapporto [figlia genitori] si basava solo su una convivenza, quattro persone che
per caso vivevano sotto uno stesso tetto!
Io pensavo sempre al mio amore rimasti in Italia, piangevo tutte le notti dalla
nostalgia e ascoltando le canzoni romantiche benche tristi di Laura Pausini mi
sentivo solo piu male. Un bel giorno pero, decisi di chiamare il mio cosi detto
grande tesoro, ero cosi eccitata e contenta. Composi il numero, ma non mi rispose
lui, mi rispose la mia migliore amica! Potete immaginarvi come e andata a finire.
Lei insieme a lui, lui insieme a me, io da sola a rodermi il fegato! Dopo un anno
dimenticai anche se a fatica tutto quanto, iniziai una nuova vita!
A scuola conobbi un altro ragazzo molto dolce, molto simpatico, divertente, molto
carino, paziente e soprattutto pazzo di me. Ora sono gia due anni che siamo
insieme, ci amiamo come il primo giorno, gli voglio un mondo di bene e mi manca
da morire quando sono a casa. Con i miei genitori, ma soprattutto con mia madre e
cambiato tutto. Io e lei siamo come due sorelle, due amiche, due buone amiche, ci
confidiamo tutto, e lei mi copre sempre con papa, come per esempio, se voglio
uscire con il mio ragazzo lei dice a mio padre che vado con la mia amica e sua
madre da qualche parte. Proprio un tesoro. Ma come tutte le buone amiche anche
noi qualche volta litighiamo, sembriamo due galline, ma poi non passa mezzora che
ci chiediamo scusa a vicenda. La mia vita e cambiata, cambiata in meglio.
A me piace sempre di più stare qui, ma soprattutto mi piace la mia vita!

By Miriam!, 8. classe della Hauptschule

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 ferdinando falcetti    - 24-05-2003
carissima miriam...
ki meglio di me che romano puo capirti...
mi chiamo ferdinando falcetti 36 anni romano ,romano romano. Ho letto con gioia il tuo racconto vuoi una mia impressione? secondo me quel tuo amore e quella amica non ti meritavano,ma andiamo con la mente piu avanti, secondo me che i tuoi si siano trasferiti in germania era scritto nelle stelle si! propio perche tu incontrassi l'amore vero.Pensa mirietta che brutto ,se tu stavi con il tuo ex
sai che noia...invece adesso leggendoti e come se sentissi che tu stai volando quindi miriam vola, vola,vivi questo fidanzamento o amore senza credere che qualcuno ti abbia delusa,era scritto
non scordarlo.
quanto a tua madre,miriam quale madre non sarebbe complice della figlia,in un film che vedo sempre con gioia(indovina chi viene a cena)una frase mi colpi
il padre non accettava il fidanzato della figlia e la moglie gli disse,ti ho sempre sostenuto,ti ho amato,ti ho seguito in tutto,e credimi ancora rifarei tutto questo per altri 100 anni ma questa volta qundo dirai no a tua figlia e cercrai il mio viso per trovare assenso,non cercarmi perche sarò dalla sua parte,miriam una cosa ce di bello ovunque ,qualsiasi cosa tu dice e faccia, tua basta che alzi gli occhi troverai tua madre
ciao ferdinando