Siamo tutti migranti, ieri come oggi
IC Settimo Torinese - 21-05-2016
Con le nostre "Storie di vita" abbiamo raccolto le interviste ai nostri nonni sulle loro esperienze di migranti. Molti di loro ci hanno riferito che, a causa di forti discriminazioni, avevano faticato molto a trovare casa e lavoro. Un obiettivo del nostro lavoro è stato imparare a non aver paura degli stranieri, perché sono persone che fuggono dai loro Paesi in cerca di condizioni migliori per loro e per la loro famiglia.

IC SETTIMO - classe 2°D scuola media "G.Nicoli" - Settimo Torinese
  discussione chiusa  condividi pdf

 olindo    - 22-05-2016
Io non mi sento emigrante. L'estensore dell'articolo, ci faccia sapere che cosa fa per rendere più semplice l'arrivo di questa massa enorme di persone, che cercano un mondo migliore, con il lavoro, non con i sussidi. Sappiamo tutti, che in questo momento, non possiamo offrire nulla o quasi nulla. Lo scrivente faccia qualcosa di concreto, ne prenda qualcuno a casa ma a costo zero, per favore, diversamente, si informi sui numeri nei centri di accoglienza, dove si sono verificati episodi di intolleranza contro quello che viene offerto. Buona giornata!

 Frg    - 22-05-2016
Sono più di quanto non si pensi le persone che accolgono a costo zero, o sotto zero, emigrati o rifugiati. Detto questo occorrono progetti ampi e condivisi. Molto difficile oggi. La Lega ce lo ricorda. Eppure la strada è un'altra.