L'illusione di far bene
Lorenzo Grilli - 30-05-2015
Recentemente il Ministro Giannini ha utilizzato, da linguista, il termine "squadristi" per definire i "ribelli" alla proposta di legge sulla scuola partorita dal Governo Renzi. La scelta semantica, da parte di un Governo che si dichiara innovatore se non rivoluzionario, fa riflettere e genera il bisogno di analisi più puntuali. Da svolgere in casa propria, per strada e, perché no, in quelle classi nelle quali, nonostante il disamore alla scuola che negli anni la politica ha cercato di promuovere, si cerca di abituare le menti alla dissertazione e alla libera critica. Deve'essere stato per questo che uno degli "squadristi" ha provato a far emergere le "basi culturali del Rapporto la buona Scuola", andando dietro le quinte dell'affaire e recuperandone il percorso. Davvero molto interessante, oltre che di piacevole lettura.

In apertura, la citazione petrarchesca -
Io parlo per ver dire, non per odio d'altrui, né per disprezzo - scalda cuori, menti e memorie.

Ecco qui il documento.

Buona lettura, dunque, e grazie all'estensore per la segnalazione.
La Redazione di Fuoriregistro.


*****

L' ILLUSIONE DI FAR BENE



discussione chiusa  condividi pdf