Un Decreto legge
Gianfranco Scialpi - 21-03-2015
Finalmente dopo una settimana è stato pubblicato il Disegno di Legge, sul quale il Parlamento si confronterà. I tempi sono molto ridotti. E' di ieri la notizia che il provvedimento sarà discusso il 30 marzo ( forse). La tattica è molto chiara: "obbligare" il Parlamento, poco considerato da Renzi e anche da Faraone che lo ha definito "una palude" a votarlo senza emendamenti. Per inciso, anche Berlusconi, considerava un "fastidio" il passaggio parlamentare delle sue leggi. Altro elemento di continuità tra l'imprenditore di Arcore e Renzi.
Comunque visti i tempi molto stretti per renderlo efficace dall'a.s. 2015-16, le due Camere dovranno votarlo a "scatola chiusa". Renzi ottima stratega ha evitato formalmente il Decreto Legge, che avrebbe sicuramente ricevuto delle critiche di merito, se non uno stop, da parte del Quirinale. Sostanzialmente però visti i tempi contingentati, il Disegno di legge può essere equiparato a un Decreto Legge.

Tags: La Buona scuola


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf