Insegnanti oggettivamente scarsi
La Tecnica della scuola - 28-03-2014
"... Le due ore a settimana propinate da insegnanti oggettivamente scarsi servono a poco ..."
Le affermazioni di Stefania Giannini, certamente parte in causa nei percorsi di formazione professionale, hanno suscitato più di una polemica. Su segnalazione, ne diffondiamo un paio tratte dal sito de La Tecnica della scuola.
La Redazione di Fuoriregistro


************************************

Professionalità insegnanti di lingue

27/03/2014

Concordo con l'idea di potenziare lo studio delle lingue straniere soprattutto a partire dalla scuola media e di ridare dignità alla seconda lingua comunitaria che deve essere insegnata con solo due ore settimanali. Mi ritengo invece offesa dall'affermazione del Ministro "ore di lingua propinate da insegnanti oggettivamente scarsi", essendo insegnante di tedesco con pluriennale esperienza sia alla scuola superiore sia alla scuola media!
Prima di esprimere valutazioni del genere sugli insegnanti, sarebbe bene riflettere. Di sicuro non ci sentiamo valorizzati e motivati leggendo queste parole!
Invece di catalogare gli insegnanti come degli incapaci, come al solito, sarebbe necessario visitare le scuole e vedere cosa riusciamo a fare senza risore, nonostante i tagli e le bastonate che sempre ci vengono calati dall'alto, solo grazie alla nostra motivazione, alla nostra voglia di fare, al nostro alto livello professionale.

************************************

Un Ministro oggettivamente scarso

28/03/2014

Anche se non sono un docente di lingue, mi sento in dovere in intervenire a difesa dei miei colleghi definiti dal Ministro "insegnanti oggettivamente scarsi". È veramente incredibile che si possa essere espressa in questi termini, al punto che dovrebbe chiarire il suo pensiero. Forse voleva dire che erano "oggettivamente scarse" le ore di lingua curricolari? Se è così lo dica, altrimenti mi chiedo: come si permette? Con quale strumento oggettivo ha valutato i colleghi? Un Ministro, prima di parlare (e lei ne ha sparate troppe, fino ad ora) dovrebbe studiare. Lo sa il Ministro, ad esempio, che lo Stato, per risparmiare, forma gli insegnanti di inglese delle scuole primarie di 1° grado con un corso di poche decine di ore? Con tutti i laureati in lingue che stanno a spasso, non sarebbe stato il caso di utilizzare degli specialisti? Io credo che il Ministro sia sfortunato perché, dopo averne viste tante e essere stati presi per i fondelli da decenni, i docenti non hanno più pazienza. L'abbiamo già persa, basta! Lei è un Ministro "oggettivamente scarso". Si dimetta!

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Mario Lorenzo    - 30-03-2014
La ministra Giannini forse non è a conoscenza che se esistono insegnanti scarsi questi sono usciti dall'università.
Vuol forse dire che l'università che li ha laureati è scarsa?
e se l'università è scarsa vuol forse dire che i suoi colleghi docenti universitari sono scarsi?