DÚjÓ vu
Laura Alberico - 19-02-2014
Ancora un'altra occasione per riscoprire che il passato e' solo un brutto ricordo, che si pu˛ ancora cambiare e credere in un futuro migliore.
Parole che sembrano nuove e gravide di aspettative, colori sbiaditi di una sorta di "ritorno al futuro".
Un panorama difficile da ammirare e da gustare perchÚ ha un sapore amaro, quello che ha diviso irrimediabilmente la realtÓ vera dai giochi di potere, l'analisi dei bisogni dalla necessitÓ di invertire la rotta.
Politica e canzonette sfilano in passerella, mostrano senza pudore veritÓ e falsitÓ, libere di esternare le loro debolezze e di trovare sempre e comunque un pubblico plaudente e soddisfatto, prigioniero senza saperlo di un sistema che costringe all'immobilitÓ e all'indifferenza.
Ci sono canzoni che possono far nascere un ricordo, momenti passati che affiorano con nostalgia e riescono a dare un tocco di colore alla vita.
Ma tutto questo non basta.
interventi dello stesso autore  discussione chiusa  condividi pdf