breve di cronaca
Cacciato di casa il custode di una scuola torinese
Cub scuola Torino - 02-02-2012
E' colpevole di non essere "di fiducia" della dirigente scolastica

Può un dirigente scolastico sfrattare un custode dalla sua abitazione dandogli trenta giorni per andarsene senza alcune motivazione?
Parrebbe una cosa impossibile ma succede.
Pochi giorni addietro la dirigente dell'Istituto Tecnico Economico Statale Russell-Moro di Torino lo ha fatto.

Lorenzo Di Gangi, il custode in questione, senza aver subito alcun provvedimento, senza essere mai stato richiamato per qualche "mancanza", rischia di perdere la sua casa.

Ma Lorenzo, con il sostegno della CUB Scuola e dell'avvocato del sindacato, Simone Bisacca, intende opporsi a questa imposizione.

Ne parleremo nel corso di una conferenza stampa che si terrà venerdì 3 febbraio alle 12 presso la sede della Confederazione Unitaria di Base in Corso Marconi 34, secondo piano.

Per la CUB Scuola
Cosimo Scarinzi



discussione chiusa  condividi pdf