Il no del Ristori a Napoli
Antonella Vaccaro - 17-12-2010
Il Collegio Docenti dell'I. C Adelaide Ristori di Napoli respinge il progetto sperimentale annunciato con un comunicato stampa il 18 novembre dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Tale progetto mira ad individuare metodi e criteri per premiare gli insegnanti delle scuole di due città, Torino e Napoli che avranno aderito volontariamente alla sperimentazione e che si distinguono per le capacità e la professionalità dimostrate.
La costituzione di un "nucleo valutativo" composto dal Dirigente scolastico, da due docenti eletti dal Collegio dei docenti e dal presidente del Consiglio di Istituto in qualità di osservatore che valuti i curricula, i documenti di autovalutazione (peraltro non ancora approntati!), che istruisca indagini per rilevare l'apprezzamento da parte delle famiglie e degli alunni per una "valutazione non professionale del docente" sono criteri e metodi in varia misura discutibili e sconcertanti. E' sconcertante che si voglia premiare chi sia più gradito agli altri! Ci sembra riduttivo e preoccupante gestire il sistema scuola, delicato e complesso in questi termini.
Non crediamo ai premi produzione relativi ai singoli individui perché il lavoro dei docenti è innanzitutto un lavoro di squadra. Siamo convinti che la forza del singolo, la sua professionalità, la sua bravura che altrimenti non potrebbero esprimersi sia garantita dal sistema che gli è intorno.
Siamo, sì, per incentivare la scuola "meritevole" affinché siano possibili, con l'erogazione di fondi aggiuntivi, (e non frutto, come appare purtroppo evidente, della "rapina" di 8 miliardi di euro e 150.000 posti di lavoro sottratti dalla ultima manovra governativa) l'incremento di strutture, di strumenti, di tecnologie aggiornate che stimolino gli insegnanti "migliori" a ricercare metodologie sempre più efficaci rinnovando l'interesse e l'entusiasmo che li sostiene.
Per le motivazioni fin qui esposte, il collegio rifiuta il progetto esaminato.

Voti favorevoli 80
Astenuti nessuno
Contrari nessuno
Tot: 80

Antonella Vaccaro - Comitato Precari Scuola Napoli

discussione chiusa  condividi pdf