Il federalismo della scuola
Francesco Masala - 10-12-2010
Autonomia e RSU d'istituto hanno prodotto molte delle cose brutte della scuola di oggi. Ogni istituto è un regno a parte. Le stesse prestazioni vengono pagate, o no, in modo diverso dappertutto. Il mitico fondo d'istituto e l'autonomia, che avrebbero portato efficienza nella scuola, hanno finito di rovinare la scuola. Gli investimenti e gli stipendi di livello europeo sono una colossale bugia. Il magico fondo d'istituto è stato creato con soldi rubati agli stipendi, e distribuito secondo regole opinabili.
Le RSU sono morte, la sorte di ogni lavoratore dipende dal caso,se il DS segue le leggi, se i rappresentanti RSU non fanno un tesoretto per sé e i loro amici.
Chi regna a scuola è il DS, senza opposizione, con l'impunità di un signorotto medievale, se si riesce a portarlo in tribunale e perde, paga il ministero, cioè noi. Magari non ha i soldi per comprare la carta per le fotocopie e la carta igienica. Anziché chiudere le scuole il DS chiede i soldi ai genitori degli alunni e si ingegna a fare progetti e controprogetti per comprare il gesso o un pc. Adesso tutte le ore saranno di 60 minuti, bisogna essere seri, ci dicono. So di scuole che fanno una volta al giorno un'ora di 90 minuti o un'ora da 30 minuti.
Si dice che la colpa non è dell'autonomia, non è del federalismo, implicito e no, non è del fondo d'istituto; se in dieci o venti anni queste modalità organizzative e gestionali hanno prodotto danni enormi, intanto si cambino.
Sarebbe curioso sapere l'opinione di chi, anche a livello sindacale, ne ha sostenuto le magnifiche sorti e progressive, se ha cambiato idea, se ha capito che il fondo d'istituto e l'autonomia sono stati e sono strumenti per dividere, se ha l'umiltà di fare un'autocritica, se si pensa in coscienza che la previdenza integrativa sia un vantaggio e non un altro strumento per dividere e peggiorare il pubblico.
Ah, che belli l'autonomia, il merito del fondo d'istituto, il federalismo in ogni scuola.
Per la scuola pubblica italiana il festeggiamento dei 150 anni dell'Unità d'Italia sembra la festa della verginità in un bordello.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf