tam tam |  sociale  |
Milano. Immigrato sulla torre: la questura indaga i medici
Repubblica Milano.it - 29-11-2010
L'accusa Ŕ di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: i soccorsi erano stati prestati a un egiziano irregolare che si era sentito male durante la protesta alla ex Carlo Erba.
Rischiano una denuncia per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina il personale medico dell'ospedale San Paolo, a Milano, e altre persone esterne alla struttura che hanno curato e dimesso uno degli immigrati saliti lo scorso 5 novembre sulla torre ex Carlo Erba, in via Imbonati nel capoluogo lombardo, per chiedere la sanatoria e protestare per le condizioni di "sfruttamento" degli stranieri. Lo ha reso noto la questura.

I soccorsi all'immigrato sulla torre

L'extracomunitario, un egiziano di 23 anni, si era sentito male giÓ in mattinata ed era stato prima curato direttamente sulla torre e poi trasportato nel nosocomio per praticargli ulteriori cure anche per l'ipotermia causata dal freddo pungente degli ultimi giorni. E' stato difficile convincere il giovane a terminare la protesta, visto il rischio di espulsione. Da quanto appreso, il nordafricano Ŕ stato ritenuto in condizioni di lasciare l'ospedale, ma sulle modalitÓ della dimissione sanitaria la polizia ha avviato delle indagini.
Proprio la questura ha emesso un comunicato in cui spiega che "l'attivitÓ investigativa Ŕ volta ad accertare le responsabilitÓ individuali del personale medico e di altre persone, non appartenenti alla struttura sanitaria, che avrebbero aiutato lo straniero a lasciare l'ospedale, al momento della sua dimissione, eludendo anche la sorveglianza degli organi di polizia". Da qui, quindi, l'ipotesi di reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
Sulla torre erano saliti oltre tre settimane fa cinque immigrati: due erano scesi dopo diversi giorni riuscendo a confondersi nel presidio di solidarietÓ attuato dal 'Comitato immigrati'. Il terzo Ŕ sceso, appunto, e quindi sulla torre rimangono ancora due stranieri, che hanno spiegato di essere "motivati a resistere" ma oggettivamente stremati.

discussione chiusa  condividi pdf

 Emanuela Cerutti    - 29-11-2010
In attesa di stare a vedere come va a finire questa vergogna, consiglio la visione di Welcome. Non ha i sottotitoli ed Ŕ spezzettato in 11 parti, ma si capisce bene. Il ministro per l'immigrazione francese Ŕ andato in collera, ma ad arrabbiarci veramente per lo sprezzo dei diritti dovremmo essere noi.