È proprio un vizio
Maristella Curreli - 17-11-2010
È proprio un vizio. Purché neri, che siano lunghe sottane o corti tubini, non fa differenza. Berlusconi subisce il loro fascino: non resiste, e paga. E così capita che migliaia di euro s'infilino nelle pochette delle escort o milioni di euro si sfilino dalle casse dello stato per infilarsi in quelle delle scuole private, prioritariamente paritarie e clericali. Proprio mentre la scuola statale è messa in ginocchio dal governo Berlusconi, con 160.000 licenziamenti e 8,1 miliardi di euro tagliati in tre anni, i soldi per le scuole dei ricchi aumentano, da 130 a 245 milioni. A stabilirlo il solito "utilizzatore finale" di appoggi elettorali. In fondo si sa, certe prestazioni costano. Uno schiaffo alla decenza, si dirà. Certo, l'ennesima azione immorale di un uomo manifestamente malato e politicamente depravato.



interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf