E l'Italia va
Gianfranco Pignatelli - 03-11-2010
Berlusconi, negli ultimi trent'anni, si è reso responsabile, con i media in suo possesso, di un processo diseducativo collettivo senza precedenti. Così ha deviato e depravato sia il comune sentire, sia le istituzioni. Manipolando la realtà e l'accesso dei cittadini alla libera informazione, ha inibito la loro facoltà critica, trasformandoli in sudditi passivi. Berlusconi oggi incarna, ed esibisce con sfrontatezza, la destrezza, l'insofferenza alle leggi e l'egoistico disprezzo per il bene comune e l'interesse generale. Ostenta potere e ricchezza attraverso la pervicace esibizione di espressioni e atti di cattivo gusto e palese maleducazione che incardina e legittima con un potere senza controllo e senza pudore, insofferente al dissenso e agli organi istituzionali di garanzia. Queste, sono le azioni di un malato, socialmente e politicamente disturbato. Tralasciando il reiterato squallore di relazioni pericolose con minorenni, il miserabile machismo e le oltraggiose sortite sui gay, il caso Ruby dimostra che il premier mente ai servitori dello stato venendo meno all'obbligo di lealtà che lo stato e chi governa chiede loro. Mente coinvolgendo in modo maldestro e illecito un capo di stato estero. Lo scredita, determinando un inevitabile crisi bilaterale con l'Egitto oltre a esporci all'inevitabile ridicolo internazionale. In sintesi, fa puttanate che sputtanano. Intanto, il Paese va a puttane. E almeno su questo c'è sintonia.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Giacomo Paiano    - 07-11-2010
Sono pienamente concorde con la tua opinione. Credo però che non basta dirlo su queste pagine (non so quanti leggono Fuoriregistro), occorre dirlo apertamente nelle scuole, farlo comprendere ai giovani, parlarne nei corridoi con i colleghi, anche con quelli che votano per lui e far capire l'errore che fanno a continuare con la sua protervia, l'ostentata sicurezza e quant'altro.
Cordialmente
Giacomo

 oliver    - 10-11-2010
Mi preoccuperò di diffondere le tue affermazioni a tutti quelli che conosco per diffondere queste sacrosante verità.